A A

Le cure dolci per chi riprende a fare sport

Per coloro che si rimettono in moto dopo un periodo di inattività, l’omeopatia costituisce un alleato prezioso



0

Con l’arrivo della bella stagione e l’avvicinarsi della prova costume, anche i sedentari più imperterriti si convincono a dedicarsi alla pratica di un qualche esercizio fisico, un passo che va però compiuto con coscienza e consapevolezza, evitando di esagerare e stilando piuttosto un programma di allenamento ad intensità crescente.

«Prima di iniziare a praticare sport è buona norma prepararsi in maniera adeguata – suggerisce la dottoressa Monica Viotto, medico chirurgo, medico sportivo FMSI, esperta in CAM Therapy, medico Kousmine e medicina integrata – Secondo la mia esperienza, una corretta prevenzione consiste in una buona preparazione atletica, congiunta a una buona impostazione tecnica, ma anche a un buon lavoro su se stessi sia sul piano alimentare che su quello fisico ed emotivo».

Sia in fase di preparazione che per ridurre al minimo eventuali disturbi correlati a un eccessivo sforzo fisico, infortuni o traumi poi, un aiuto efficace può essere offerto anche dall’omeopatia, che offre diverse tipologie di rimedi a seconda delle esigenze individuali.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Preparazione allo sport

«Prima di allenarsi può essere utile assumere Arnica montana 9 CH, un medicinale omeopatico che ha un’azione sui vasi sanguigni e linfatici e sui muscoli, oltre che sulla cute, sui capillari e sul sistema nervoso – consiglia la dottoressa Viotto – È utile quando ci si allena, in quanto agisce sulle parti esposte a traumatismi o a sovraccarichi da sforzi muscolari.  Ne vanno assunti cinque granuli per via orale, prima e dopo l’attività sportiva per cicli di circa venti giorni».

In fase di preparazione poi, anche un integratore di magnesio può rivelarsi un alleato prezioso, poiché aiuta la distensione dei muscoli ed è fondamentale per una buona funzionalità cardiovascolare, entrambi fattori indispensabili per ottenere un buon livello di performance.

Crampi muscolari

A seguito di un esercizio fisico intenso o protratto troppo a lungo, non è raro incappare nella contrazione involontaria, improvvisa e violenta di un muscolo o di un gruppo di muscoli, ovvero nel comunemente noto “crampo”.

«A chi soffre di crampi muscolari consiglio Arnica montana 7 CH, Cuprum metallicum 7 CH e Lacticum acidum 5 CH, cinque granuli di ognuno prima dell’attività sportiva e ogni ora dopo lo sforzo, fino al miglioramento – commenta l’esperta – Se il fenomeno si ripete a ogni allenamento, è invece indicato Agaricus muscarius 9 CH, cinque granuli prima di cominciare l’attività motoria».

Contusioni, edemi ed ematomi

Altrettanto frequentemente poi, può succedere che un urto o una pressione su un’area circoscritta del corpo causi un trauma dei tessuti sottocutanei, lesione che si manifesta a livello cutaneo sotto forma di botte, rigonfiamenti o lividi.

«In caso di contusioni, edemi ed ematomi consiglio l’applicazione topica di Arnigel, un gel a base di Arnica montana, che permette di alleviare rapidamente il dolore, ha un’azione efficace sulle contusioni, previene la formazione degli ematomi e ne accelera il riassorbimento – consiglia la dottoressa Viotto – Se dopo un trauma, la parte interessata è edematosa, bluastra e dolente, si suggerisce anche l’assunzione di Arnica montana 5 CH, cinque granuli ogni due ore, alternandola a China 5 CH, cinque granuli ogni due ore e diradando l’assunzione con il miglioramento della sintomatologia dolorosa».

Contratture

Quando i muscoli vengono sollecitati oltre il loro limite di sopportazione tendono a contrarsi, provocando l’insorgenza di un dolore di modesta entità e di una sensazione di indurimento del muscolo interessato.

«In queste situazioni si può utilizzare Magnesia phosphorica 7 CH, cinque granuli due volte al dì, per tutto il periodo in cui ci si dedica a quello sport – commenta l’esperta – e applicare localmente un gel a base di Arnica montana, massaggiando la parte sino al completo assorbimento del gel».

Affaticamento muscolare

Anche qualora dopo un allenamento prevalga un senso di indolenzimento generale, Arnica montana 9 CH, cinque granuli per quattro volte al giorno, costituisce un rimedio efficace e prezioso.

«Per l’affaticamento che si manifesta dopo la pratica sportiva che comporta abbondante sudorazione è indicata China rubra 9 CH nella posologia di cinque granuli, fino a tre volte al dì – conclude l’esperta – In caso di indolenzimento muscolare a seguito di uno sforzo eccessivo e di un’intensa attività sportiva, è consigliabile un’applicazione locale di un gel a base di Arnica montana».

Leggi anche

Omeopatia e problemi gastrointestinali

4 buoni motivi per provare l'omeopatia su tuo figlio

L’omeopatia in soccorso degli studenti

Sport in sicurezza

Remise en forme: i consigli dell'esperto

L’importanza del riscaldamento

Bicicletta: tra curiosità e consigli

Pubblica un commento