A A

Come migliorare la postura… dormendo

Scopri gli accorgimenti da adottare mentre dormi per migliorare la postura e prevenire il mal di schiena



3

Nonostante sia risaputo che adottare una postura corretta è importante per prevenire fastidiosi disturbi alla schiena e scompensi in altre parti dell’organismo, non è altrettanto noto il fatto che la spontanea posizione del proprio corpo possa essere curata e migliorata non solo da seduti o in piedi, ma anche mentre si sta dormendo.

Ecco i consigli degli esperti della University of Utah per migliorare la postura durante il sonno e prevenire così il mal di schiena e i disturbi localizzati.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Anche se la ricerca scientifica non ha ancora permesso di individuare quale sia la tipologia di materasso migliore per preservare la salute della schiena da dolori e disturbi, ascoltando il proprio corpo è già possibile individuare il materasso più adatto alle proprie esigenze.

«A meno che non si risulti portatori di una condizione che necessita di una tipologia specifica, si dovrebbe scegliere un materasso comodo e che fornisca un supporto opportuno alle curve fisiologiche della colonna vertebrale – spiegano gli esperti – Concretamente, quando ci si sveglia la mattina, bisognerebbe alzarsi riposati e senza alcun dolore o indolenzimento».

Se si dorme con un partner poi, è necessario accertarsi di disporre abbastanza spazio da permettere ad entrambi di muoversi in libertà e di assumere così una posizione di riposo confortevole. Si consiglia inoltre di sostituire il materasso ogni nove anni o dieci anni.

«Se hai un problema alla schiena però – suggeriscono gli esperti – parla con il tuo medico o il tuo fisioterapista per farti raccomandare la tipologia di materasso più adatta a te».

Anche la scelta del cuscino è importante: quest’ultimo infatti non serve semplicemente come appoggio per la testa, ma dovrebbe piuttosto assecondare la tua posizione così da permetterti di mantenere la colonna vertebrale in posizione corretta.

«Ricorda che il cuscino dovrebbe sostenere la curva naturale del collo – spiegano gli esperti – Un cuscino troppo alto infatti potrebbe provocare un affaticamento muscolare di schiena, collo e spalle. Scegli quindi un cuscino che ti permetta di mantenere il collo allineato con il petto e la schiena».

Indipendentemente dalla posizione di sonno infatti, è molto importante cercare di mantenere le orecchie, le spalle ed i fianchi allineati alla stessa altezza.

Se si dorme sulla schiena, un piccolo cuscino posizionato sotto le ginocchia potrebbe contribuire a ridurre lo stress sulla colonna vertebrale, supportando nel contempo la curva naturale della parte bassa della schiena. Il cuscino per la testa poi, dovrebbe accompagnare la curva fisiologica del collo e delle spalle.

Dormire a pancia in giù invece può creare una situazione stressante per la schiena poiché la colonna vertebrale rischia di assumere una posizione scorretta. Sistemare un cuscino piatto in corrispondenza dello stomaco e del bacino però, costituisce un’opzione efficace per aiutare la colonna vertebrale a mantenere un migliore allineamento.

Ricorda che, se si dorme a pancia in giù, sarebbe bene che il cuscino per la testa sia molto basso o addirittura assente.

Per coloro i quali dormono su un fianco infine, inserire un cuscino tra le ginocchia è un espediente utile non solo per impedire alla gamba posizionata sopra l'altra di “tirare” la spina dorsale fuori allineamento, ma anche per ridurre lo stress sui fianchi e sulla parte bassa della schiena. Se si dorme in questa posizione poi, è consigliabile tenere le ginocchia leggermente piegate verso il petto.

Il cuscino per la testa dovrebbe inoltre contribuire a mantenere la schiena dritta, mentre un asciugamano arrotolato o un piccolo cuscino sotto la vita potrebbe essere utile per sostenere ulteriormente la colonna vertebrale.

Leggi anche

Insonnia: un problema estivo

Cos’è l’apnea ostruttiva del sonno?

Cure dolci per l'insonnia

Dormire dolce dormire

Dormire meglio con le piante medicinali

La tavola della buona notte

Dormire aiuta a guarire dall'influenza

Pubblica un commento