A A

Come contrastare l’obesità infantile?

Ecco alcuni consigli per prevenire e trattare l’obesità infantile, uno dei più gravi problemi di salute pubblica del ventunesimo secolo



0

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’obesità infantile è uno dei più gravi problemi di salute pubblica del ventunesimo secolo, come peraltro evidenziato dalle stime formulate nel 2013, che parlavano di oltre 42 milioni di bambini al di sotto dei cinque anni già in sovrappeso.

Oltre ad aumentare le probabilità di essere in sovrappeso o obesi anche in età adulta, l’eccesso ponderale espone ad un maggior rischio di sviluppare già in età giovanile patologie quali il diabete e le malattie cardiovascolari, un rischio che potrebbe essere prevenuto attraverso l’adozione, prima di tutto da parte dei genitori, di uno stile di vita equilibrato e salutare, in grado di favorire il mantenimento di un peso corporeo nella norma.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

«L'obesità infantile è un grave problema negli Stati Uniti, motivo per cui i genitori dovrebbero preoccuparsi di monitorare il peso corporeo dei figli – afferma la dottoressa Cataldo, direttrice del Healthy Weight & Wellness Center presso lo Stony Brook Children's Hospital – Non stiamo infatti parlando di qualche chilo di troppo, ma piuttosto di una condizione che può avere importanti effetti negativi sullo stato di salute generale di un bambino».

Ecco quindi alcuni consigli per aumentare i livelli di attività fisica ed il consumo di calorie complessive sia dei bambini che di mamma e papà.

Stare all’aria aperta

«Stare all’aria aperta è un modo semplice per fare esercizio fisico senza sforzo – spiega la dottoressa Cataldo – Andare in bicicletta, giocare a calcio oppure rincorrersi nel parco giochi sono solo alcuni dei modi con cui una famiglia può interagire e nel contempo rimanere in movimento».

Secondo l’esperta poi, far indossare un contapassi ai bambini potrebbe costituire una strategia utile per monitorare la loro attività fisica e fare in modo che eseguano almeno 10.000 passi al giorno.

Fare almeno 60 minuti di attività fisica al giorno

La pratica regolare di un’attività fisica durante l'infanzia e l'adolescenza migliora la salute dei muscoli e delle ossa, aumenta la forza e la resistenza, aiuta a mantenere sotto controllo il peso, riduce i livelli di ansia e stress, innalza l'autostima ed infine contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna ed i livelli di colesterolo nel sangue.

Proprio per questo, i bambini ed i ragazzi di età compresa tra 6 e 17 anni dovrebbero svolgere almeno 60 minuti di attività fisica al giorno.

Idratarsi adeguatamente

I bambini tra 4 e 13 anni hanno una maggiore percentuale di acqua nel corpo rispetto agli adulti, motivo per cui è di fondamentale importante incoraggiare loro a bere liquidi regolarmente.

«È necessario che i bambini diventino consapevoli dell’importanza di bere acqua durante il giorno e soprattutto dopo l'esercizio fisico – aggiunge la dottoressa Cataldo – Nel contempo però è bene tenerli lontani da bevande zuccherate, succhi, bibite e bevande sportive».

Se la quantità di liquidi consigliata dipende da molti fattori, tra cui l’età, il sesso e l’attività fisica praticata, in linea di massima è buona norma che i piccoli assumano circa 6-8 bicchieri di acqua al giorno.

Curare la dieta

Mangiare frutta e verdura di stagione può risultare molto conveniente non solo a livello economico ma anche sotto il profilo nutrizionale, che risulterà più ricco sia di principi attivi che di gusto.

Per quanto riguarda i prodotti confezionati invece, è consigliabile prestare attenzione all’etichetta ed in particolare all’ordine con cui sono elencati gli ingredienti.

«Se lo zucchero è uno dei primi tre ingredienti elencati, l’alimento contiene una percentuale di zuccheri decisamente troppo elevata – spiega infatti la dottoressa Cataldo – Un altro caso in cui sarebbe bene optare per altre alternative, è quando l’etichetta riporta una consistente lista di ingredienti con nomi lunghi e complicati».

Leggi anche

Obesità: le nuove cure

“Camminiamo insieme” contro l’obesità

Obesità: l’importanza della prevenzione

Bambini, sport e salute

Lo sport migliora l’apprendimento

Quali sport per prevenire l’osteoporosi?

Abbassare la glicemia in 3 minuti

Pubblica un commento