A A

Seduzione in formato allenamento

Ilona Restauri, Direttore Creativo FitBurlesque, ti suggerisce come declinare in versione fitness alcuni movimenti tipici del Burlesque



0

«FitBurlesque è un programma di fitness collettivo inspirato al Burlesque – spiega Ilona Restauri, Direttore Creativo FitBurlesque – Non si tratta pertanto di una lezione di arte della seduzione vera e propria tipica del semplice Burlesque, ma piuttosto di un'attività motoria ad alto consumo energetico basata su mosse e movimenti presi in prestito dagli stili di ballo e di danza presenti nel Burlesque, dalla sua origine fino ai giorni nostri».

Ecco quindi una breve sequenza di esercizi, da eseguire per 3-5 volte senza pausa, ispirato alle mosse di FitBurlesque.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Look at my leg

In piedi con le gambe unite e le mani appoggiate sulle cosce, sposta il peso sulla gamba sinistra e fai scivolare la punta del piede destro verso l’esterno, mantenendo la gamba ben distesa.

Durante il movimento, piega la gamba di appoggio in modo tale da permettere alla mano destra di scivolare lungo la gamba destra e raggiungere le caviglia. Ritorna infine in posizione eretta ed esegui il movimento per un totale di venti ripetizioni per gamba.

«Durante la fase di discesa – suggerisce Ilona – ricorda di non distribuire il peso del corpo sulle due gambe ma di rimanere concentrata sulla gamba in appoggio».

Shimmy di spalle

«Lo shimmy di spalle è forse più noto come “shimmy di seno” poiché il risultato che si osserva è un movimento appariscente del seno – spiega Ilona – In realtà il movimento parte dalle spalle, che vengono scosse con un movimento alternato».

Per eseguire questo movimento, si parte in stazione eretta, con gli addominali contratti, le spalle dritte e le braccia rilassate. Mantenendo fermo il bacino, sposta quindi in avanti una spalla e poi l’altra. Partendo da un ritmo lento ed aumentando poi la velocità di esecuzione. Prosegui con lo shimmy di spalle per trenta secondi.

«Ricorda di non muovere il bacino insieme alle spalle – aggiunge Ilona – ma piuttosto cerca di isolare il movimento».

Step Booty

«Lo step booty è un passo che consiste nel far scivolare il piede lateralmente, mantenendo il peso sulla gamba di appoggio, e continuando ad alternare le gambe che “scivolano” – spiega Ilona – Il movimento in sé non è difficile, ma è molto importante lo stile».

Lo step booty può essere infatti eseguito in due modi: nel primo caso, partendo da una posizione eretta, fai scivolare la punta del piede lateralmente, concentrando il peso sulla gamba di appoggio. In questo caso, viene messa in risalto la linea formata dalla gamba e dal fianco dell’arto in appoggio.

Nella seconda variante, bisogna far scivolare il piede piatto lateralmente, spostando per un momento il peso sulla gamba che scivola e mettendo così in risalto il fianco della gamba che effettua lo “scivolamento”.

«Una volta imparate queste due varianti, ci sono svariati modi per rendere il passo più particolare ed estroso – aggiunge Ilona – Ad esempio, possiamo coordinarlo portando le braccia in alto e in basso oppure con entrambe le mani appoggiate sulle cosce».

Durante l’esecuzione dello step booty, che dovrà proseguire per un minuto, ricorda di non saltare troppo in alto mentre cambi la gamba di appoggio, altrimenti il movimento perderà di grazia e di fluidità.

Leggi anche

A tutta energia con il Reggaeton Fitness

Ecco il fitness dance workout di Booiaka

Pilates, boxe e danza si uniscono nel Piloxing

La tavola della seduzione

La tavola dell’eros

Il pinzimonio è il piatto della seduzione

I cibi dell'eros

Pubblica un commento