A A

Migliora l’equilibrio in quattro mosse

Scopri quali semplici esercizi possono rivelarsi davvero utili per migliorare la stabilità



0

L’equilibrio è la capacità di mantenere il corpo in posizione statica o in movimento senza cadere, anticipando o reagendo prontamente ai possibili fattori di squilibrio.

Quasi tutte le attività fisiche che richiedono un certo coinvolgimento fisico (come anche il semplice camminare) contribuiscono a mantenere in allenamento la capacità di equilibrio, ma eseguire qualche esercizio volto specificatamente a migliorare la stabilità potrebbe rivelarsi molto utile per conservare più a lungo questa capacità, che peraltro si tende a perdere con l’invecchiamento.

Scopri gli esercizi suggeriti dagli esperti della Mayo Clinic, che consigliano però, in presenza di peculiari condizioni fisiche, di consultare prima il proprio medico.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Spostamento del peso

Si parte in piedi, con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle ed il peso equamente distribuito su entrambi gli arti inferiori.

Sposta quindi il peso del corpo sulla gamba destra, fintanto da riuscire a sollevare il piede sinistro dal pavimento, e mantieni la posizione per trenta secondi.

Ritorna quindi alla posizione di partenza e ripeti sull'altro lato, aumentando di allenamento in allenamento il numero di ripetizioni.

In equilibrio su una gamba

Si parte in piedi, con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle, il peso equamente distribuito su entrambi gli arti inferiori e le mani sui fianchi.

Distendi davanti a te la gamba sinistra e sollevala leggermente dal pavimento, piegando quindi il ginocchio. Mantieni la posizione per trenta secondi, per poi tornare alla posizione di partenza e ripetere con l'altra gamba.

Una variante di questo esercizio consiste nel mantenere la gamba distesa davanti a te, con il piede il più possibile lontano dal corpo e vicino (ma non appoggiato) al pavimento.

Aumenta di volta in volta il numero di ripetizioni, e quando vorrai tentare una sfida con te stessa, prova ad eseguire questo esercizio su di un cuscino o una superficie instabile.

Curl con manubrio

Si parte in piedi, con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle ed il peso equamente distribuito su entrambi gli arti inferiori.

Impugna nella mano sinistra un manubrio, facendo attenzione a tenere palmo rivolto verso l'alto. Solleva quindi la gamba destra dal pavimento e piega indietro il ginocchio, come l’esercizio precedente.

Mantieni la posizione per trenta secondi, per poi tornare alla posizione di partenza e ripetere con l'altra gamba.

Una variante di questo esercizio consiste nel mantenere la gamba distesa davanti a te, con il piede più vicino possibile (ma non appoggiato) al pavimento.

Aumenta di volta in volta il numero di ripetizioni, e quando vorrai tentare una sfida con te stessa, prova ad eseguire questo esercizio su di un cuscino o una superficie instabile.

Tai Chi

Un’altra attività fisica preziosa per migliorare l'equilibrio e ridurre il rischio di cadute è il Tai Chi, un’arte marziale basata sull’esecuzione lenta e controllata di ogni movimento.

Peraltro, una recente ricerca condotta presso l’Oregon Research Institute di Eugene e pubblicata sul New England Journal of Medicine, ha dimostrato come la pratica del Tai Chi permetta ai pazienti affetti dal morbo di Parkinson di migliorare la stabilità e l’equilibrio, contribuendo così a ridurre il numero delle cadute e a rendere l’andatura più sicura.

Leggi anche

Migliora la salute fisica e mentale con il Kung Fu

I benefici dello yoga

Yoga, impara il Qi Gong della tartaruga

Benefici dello sport

Quali sono i benefici del nuoto?

Quali sono i benefici dello Zumba?

I benefici della fitboxe

Pubblica un commento