Farina blu e formaggi

Podcast Farina blu e formaggi
 Ora viene usata da noi per preparare biscotti, merendine, fette biscottate, pasta e polenta, con enormi vantaggi: non è Ogm ma naturale al 100% e il mais blu viene macinato a pietra. Ricca di fibre, minerali e vitamine, la farina blu contiene anche antocianine, polifenoli ad alto potere antiossidante in grado di abbassare il colesterolo ed inoltre non crea picchi di glicemia ed è consigliata a chi soffre di diabete, oltre a rappresentare un’ottima alternativa per celiaci. FORMAGGI E OSTEBiologica, senza glutine: è una farina particolare, di mais blu, un’antica varietà proveniente dal centro America, dalle terre di Inca, Maya e Aztechi.OPOROSI Spesso ci si chiede se i formaggi, ricchi di calcio, aiutino a combattere l’osteoporosi: è una falsa credenza, anzi, i formaggi svolgono un’azione acidificante perché abbassano il pH del sangue e dei tessuti. Il nostro organismo, quindi, cerca di riportare il pH a valori fisiologici prelevando calcio dalle ossa, per cui se da una parte è vero che introduciamo il calcio con il formaggio, dall’altra creiamo degli squilibri interni che depauperano lo scheletro proprio del suo elemento più prezioso. Per prevenire l’osteoporosi, quindi, meglio reperire il minerale da altri alimenti come broccoli, mandorle, aringhe, acciughe e datterini, e ricordiamo che alle ossa fa molto bene anche stare al sole.