Epatite C e arterie

Podcast Epatite C e arterie
Finalmente arriva una buona notizia per chi è ammalato di epatite C: il virus si può eradicare grazie ai nuovi farmaci antivirali, molto efficaci e ben tollerati. Si tratta di una terapia che associa tre diversi tipi di principi attivi che bloccano la replicazione virale. I risultati, insperati sino a qualche anno fa, arrivano assumendo per 12 settimane 2 di questi farmaci a differente bersaglio molecolare: nei pazienti che non hanno ancora sviluppato la cirrosi epatica la percentuale di successo è pari al 98%. Una buona notizia arriva per chi ha problemi cardiovascolari: ultimamente in tutti i principali ospedali con unità di emodinamica e cardiologia interventistica, per aprire i vasi sanguigni chiusi si usa il “palloncino medicato”, al posto del vecchio palloncino, che spesso dopo un po’ non funzionava più, e dello stent che rappresenta pur sempre un corpo estraneo che resta nel vaso. Il vantaggio è che questo nuovo palloncino, oltre a dilatare le arterie rilascia anche farmaci che impediscono la formazione di nuovi “tappi”. Se per il cuore lo stent resta la prima scelta, per le angioplastiche femorali e per le coronarie, ora si preferisce il palloncino medicato che dopo aver rilasciato il farmaco utile a foderare l’arteria, viene subito rimosso.