hero image

Torcicollo: i rimedi naturali

Frutto di colpi d’aria, stiramenti o tensioni accumulate, può essere curato anche con soluzioni green. Scopri le più efficaci

credits: iStock



di Anna Bogoni


Può capitare perché hai preso un colpo d’aria o hai sollevato di scatto un peso da terra, provocando uno stiramento dei muscoli della schiena che si ripercuote sul collo. Il più delle volte, però, il torcicollo è un disturbo di cui soffrono le persone che stanno nella stessa posizione per ore, in auto come alla scrivania.

Ed è tipico di chi, per la tensione nervosa, tende a irrigidire inconsapevolmente la muscolatura. Oppure può essere una conseguenza del bruxismo, la tendenza a digrignare i denti di notte. Per ritrovare il benessere intervieni subito con i rimedi casalinghi consigliati dal dottor Luigi Torchio, esperto in medicina naturale.

L’intervento fondamentale: mantenere al caldo la zona indolenzita. Sì quindi alla borsa dell’acqua calda o al sacchetto di stoffa riempito con il sale (grosso o fino) scaldato a 40 °C nel forno. Perfetta anche la doccia calda con il getto (moderato) direzionato sul collo. Dopo applica una sciarpa tiepida, da sostiuire appena inizia a raffreddarsi (dopo 15 minuti circa).


LE TISANE

Camomilla e malva hanno un blando effetto antispastico, cioè rilassano la muscolatura riducendo la contrattura che dà origine al dolore, la menta ha effetti antinevralgici. Una tisana con questi tre ingredienti usati in parti uguali porterà sollievo. Ma, per un’azione decisa punta sulle spezie: curcuma e il pepe nero hanno un vero e proprio effetto antiinfiammatorio. 

Come fare - Versa in una tazza di acqua bollente un cucchiaino di curcuma in polvere e 3 grani di pepe. Filtra dopo 10 minuti e bevi subito; si consigliano un paio tazze al giorno per almeno 3 giorni.


L’IMPACCO

Se hai dell’olio al peperoncino sfrutta le proprietà di questa spezia che stimola la circolazione del sangue, favorendo il rilassamento dei tessuti grazie alla capsaicina presente nei frutti e nei semi.

Come fare - Versa un paio di cucchiai di olio al peperoncino in un pentolino, aggiungi del prezzemolo tritato fine, riscalda leggermente e poi applica l’unguento sulla zona sofferente indossando dei guanti monouso, poi copri la parte con un panno.

Non devi massaggiare ma semplicemente applicare l’unguento e lasciarlo in posa per 20 minuti. Si può ripetere 1-2 volte al giorno per 3 giorni. 


L’AUTOMASSAGGIO

Usa olio canforato o di sesamo, per le loro proprietà rigeneranti e antinfiammatorie. Eseguilo prima di coricarti, indossando poi una sciarpa leggera durante la notte.

Come fare - Versa una piccola quantità di olio in un palmo e scaldalo sfregando le mani. Poi con le dita della mano opposta al lato indolenzito del collo esercita una leggera pressione mentre esegui un movimento rotatorio. 

Parti dal punto dove senti maggior dolore, insisti, poi completa il massaggio di tutto il muscolo salendo verso l’alto, fino alle sue inserzioni sulla nuca. Se avverti dolore inspira, poi cerca di rilassare il più possibile la zona che stai massaggiando durante l’espirazione.


L'IDEA IN PIÙ - CONTROLLA IL CUSCINO

Se avverti l’indolenzimento appena sveglia potrebbe essere un problema provocato dal guanciale, troppo rigido o alto. Quello giusto ti permette di stare coricata sul fianco o sulla schiena con la testa allineata alla colonna vertebrale, senza obbligare il collo a piegarsi verso l’alto o verso il basso.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n. 11 di Starbene in edicola dal 28/02/2017

Leggi anche

Rimedi contro il torcicollo

Mal di schiena: come evitarlo

Mal di collo: quali esercizi?

5 esercizi per le spalle

Ginnastica posturale: gli esercizi per la cervicale