A A
hero image

Rilassati con la medicina omeopatica

Stress, insonnia e ansia lieve: prova a trattarli con rimedi naturali. Ecco i consigli del medico



0

Ritmi frenetici, lavoro duro, impegni familiari possono determinare nel nostro organismo reazioni eccessive e presentarsi sotto forma di stress, insonnia, ansia, per citare alcuni tra i disturbi dell’umore più diffusi. 

«È importante distinguere tra la depressione, intesa come patologia clinica caratterizzata da un complesso sistema di sintomi psichici e fisici, e i disturbi, come l’ansia lieve e/o moderata», specifica Massimo Saruggia, medico chirurgo, psicoterapeuta ed esperto in omeopatia. «In questi casi, è possibile evitare l’uso di benzodiazepine, la categoria di farmaci maggiormente prescritta nei paesi occidentali, e avvalersi di medicinali omeopatici. A mio avviso i medicinali omeopatici rappresentano, infatti, un potenziale terapeutico per tutti quei pazienti che lamentano disturbi del sonno, irritabilità, nervosismo, difficoltà di concentrazione, tensione muscolare e dolori spasmofilici correlati all’ansia lieve e/o moderata».

I medicinali omeopatici offrono indubbi vantaggi: «sono adatti ai pazienti di tutte le età, non presentano generalmente effetti collaterali, e, se necessario, possono essere assunti in concomitanza con altre terapie farmacologiche. Un ulteriore beneficio è rappresentato dal fatto che tali medicinali non contengono sostanze che inducono dipendenza e/o assuefazione e non interferiscono con l’attività quotidiana, poiché non inducono sedazione e/o calo dell’attenzione o della concentrazione e non agiscono a livello dell’apparato locomotorio», aggiunge il medico.


STRESS

Lo stress è una tensione fisica, psichica e nervosa che si manifesta nell'organismo, in forme più o meno gravi, come risposta agli stimoli dell'ambiente. Per quanto spesso associato a una valenza negativa, si tratta di un meccanismo complesso che consente di adattarsi a una situazione nuova.

«Nel caso di stress eccessivo (distress) i medicinali omeopatici possono aiutare l’organismo ad affrontare meglio le situazioni all’origine del conflitto a breve termine e possono anche rappresentare un trattamento di fondo, contribuendo a ristabilire l’equilibrio emotivo sul lungo periodo e a controllare le reazioni allo stress», suggerisce Saruggia.


INSONNIA

L'insonnia è uno dei disturbi del sonno più frequenti; colpisce all’incirca un italiano su 3, provocando spossatezza, affaticamento diurno, difficoltà nella concentrazione e flessione nel tono dell’umore. Chi ne soffre, lamenta difficoltà ad addormentarsi, frequenti risvegli notturni o risveglio mattutino precoce.

«Ai pazienti affetti da disturbi del sonno correlati a stati ansiosi lievi e/o moderati, consiglio di assumere dei medicinali omeopatici di origine vegetale tradizionalmente utilizzati sui sintomi tipici degli stati ansiosi ed emotivi (psichici e somatici). In genere possono essere utilizzati in tutte le fasce di età e sono indicati per chi soffre di disturbi del sonno dipendenti dall’ansia lieve e/o moderata, oltre che per chi vive situazioni e momenti di stress psicofisico», prosegue l'esperto.

 

ANSIA LIEVE E MODERATA

«L’ansia è uno stato psichico caratterizzato da una combinazione di emozioni negative che includono paura, apprensione e preoccupazione espresse con una reazione più o meno intensa e duratura, e che comportano una perdita dei livelli di prestazione dell’individuo. Come per i disturbi del sonno, anche per chi lamenta disagi correlati ad ansia lieve o moderata esistono diversi medicinali omeopatici specifici per le diverse sintomatologie», continua Saruggia.

«Ansia lieve e/o moderata è un disturbo diffuso anche in adolescenza, ed esprime difficoltà ad affrontare stimoli e situazioni davanti ai quali ci si sente inadeguati: un esame, un’interrogazione, una prova sportiva. Manifestazioni di ansia tipiche sono rappresentate da palpitazioni, senso di oppressione, irritabilità, cefalea, difficoltà di concentrazione e tendenza ad affaticarsi».


Pubblica un commento