A A

Linea: 4 erbe per dimagrire

Associate a una dieta bilanciata e all’attività fisica, aiutano a raggiungere prima l’obiettivo



0

di Claudio Buono

Il tuo obiettivo è snellire pancia, fianchi e cosce senza rischi e in tempi brevi? Punta, oltre che su dieta sana e attività fisica regolare, sulle erbe dimagranti. «Con principi attivi e meccanismi d’azione diversi, attivano il metabolismo e bruciano calorie e grassi in eccesso, aiutandoti a perdere peso in modo corretto», conferma Silvana Gambaro, erborista e naturopata. Ecco le più efficaci selezionate dall'esperta.

Fai la tua domanda ai nostri esperti


ARANCIO AMAR0 - “Brucia” le calorie

Cosa contiene - Questa pianta, originaria dell’India,cresce in regioni a clima subtropicale, ma anche in Spagna e nel Sud Italia. Il suo effetto dimagrante è dovuto alla sinefrina, sostanza di cui è ricco il frutto acerbo.

Come agisce - «La sinefrina stimola sia la produzione di calore corporeo (termogenesi) che a sua volta porta a un aumento del consumo calorico, sia l’utilizzo dei grassi da parte dell’organismo per produrre energia (lipolisi)», informa l’erborista. «In più, questa sostanza ha proprietà anoressizzanti, cioè è in grado di ridurre l’appetito e quindi l’assunzione di cibo, favorendo così la perdita di peso».

Come si usa 2 capsule al giorno di estratto secco titolato, 10-15 minuti prima dei 2 pasti principali, da assumere con abbondante acqua, per un mese

Controindicazioni La sinefrina fa aumentare leggermente la pressione e la frequenza cardiaca, per questo è sconsigliata ai cardiopatici e agli ipertesi, così come durante la gravidanza e l’allattamento e al di sotto dei 12 anni.

ALGA BRUNA - Dà sprint al metabolismo

Cosa contiene Detto anche Fucus vesiculosus, è un tipo di alga diffusa sulle coste dell’Atlantico. Racchiude moltissimo iodio, che stimola il metabolismo e così accelera la perdita di peso, per una silhouette asciutta e tonica.

Come agisce Lo iodio stimola la tiroide a lavorare di più. «Questo fa aumentare il metabolismo basale, cioè la quantità di calorie che l’organismo utilizza a riposo», dice la naturopata. «Il Fucus è indicato per chi brucia poco: un metabolismo accelerato richiede più energia, presa dai tessuti adiposi».

Come si usa 2 capsule al giorno di estratto secco titolato, un quarto d’ora prima dei pasti: l’azione si manifesta dopo circa 3 settimane. Meglio sentire prima il parere del medico: potrebbe richiedere un esame del sangue per valutare la funzionalità tiroidea.

Controindicazioni Da evitare in caso di ipertiroidismo. Cautela in caso di trattamento con ormoni tiroidei.

GARCINIA - Riduce l’appetito

Cosa contiene Nella buccia del frutto di questa pianta tropicale simile a una piccola zucca, è presente l’acido idrossicitrico, sostanza dall’effetto dimagrante.

Come agisce La sua doppia azione consiste nell’impedire al corpo di immagazzinare nuovo grasso come riserva di energia e nel calmare la sensazione di fame. Come chiarisce la nostra esperta, «l’acido idrossicitrico blocca gli enzimi utilizzati dal corpo per convertire gli zuccheri in lipidi, prevenendo così l’accumulo dei grassi ingeriti con l’alimentazione. In più, aumenta la serotonina (un neurotrasmettitore che agisce sul centro della sazietà), portando a una diminuzione dell’appetito».

Come si usa La dose giornaliera consigliata è di 2 capsule di estratto secco titolato per almeno un mese, distribuite ai 2 pasti principali e accompagnate con acqua.

Controindicazioni L’uso di acido idrossicitrico è sconsigliato in gravidanza e per chi soffre di diabete.

TÈ VERDE - Scioglie i cuscinetti

Cosa contiene È composto da foglie di Camellia sinensis, pianta diffusa in Cina, che durante la lavorazione non devono subire alcuna ossidazione. È utile nella perdita di peso perché è ricco di metilxantine (teofillina, teobromina, caffeina).

Come agisce «Le metilxantine favoriscono il metabolismo dei grassi localizzati e la loro trasformazione in energia», spiega Gambaro. «Altri componenti, le catechine, sembra che impediscano ai vasi sanguigni di irrorare le cellule adipose, ostacolandone la crescita».

Come si usa Versa un cucchiaino di tè in una tazza d’acqua bollente, coprila e lascia in infusione per 8 minuti prima di filtrare. Bevi 2-3 tazze al giorno, mezz’ora circa prima dei pasti.

Controindicazioni Un uso eccessivo può causare irritabilità, insonnia e aggravare eventuali ulcere.

Articolo pubblicato sul n.33 di Starbene in edicola dal 04/08/2015

Leggi anche

Pasta: sana, buona e in linea

Aperitivo: così è davvero in linea

Anguria: buona, dissetante e in linea

Masticare: un vantaggio per la linea

Cucina ayurvedica, ti sgonfi e perdi peso

Pubblica un commento