A A

Integratori: come agiscono, quando prenderli

Tutte le regole per non sbagliare



0

di Cristiana Gentileschi

Le 6 domande da cui partire
Posso assumerli per sempre? Quando noterò i risultati? Sono ok anche per i più piccoli? Starbene chiarisce i dubbi

Nell’ultimo anno l’80% degli italiani ha assunto almeno un integratore alimentare. E oggi più che mai, farmacisti e medici li consigliano. Ma visto che, in materia c’è parecchia confusione, abbiamo chiesto al dottor Ivano Luppino,
specialista in dermatologia ed esperto di integrazione, di chiarirci i dubbi più comuni.
1 Come agiscono gli integratori?
«Sono sostanze non farmacologiche che, una volta assunte, facilitano l’eliminazione delle scorie prodotte dal lavoro delle cellule, materiale di scarto del nostro corpo dannoso per l’organismo».  
2 Perché funzionano? 
«Aiutano le cellule a svolgere meglio il loro lavoro e provvedono a bilanciare eventuali carenze nutritive come quelle di ferro, magnesio e potassio».
3 Dopo quanto tempo noto i benefici?
«I tempi possono variare. In genere, servono almeno 3 mesi di assunzione costante».
4 Per quanto tempo li posso prendere?
«Di solito si fanno cicli di 3 mesi, intervallati da un’ interruzione di circa 30 giorni fra l’uno l’altro».
5 Hanno controindicazioni?
«In linea di massima non danno effetti collaterali. Ma è sempre meglio evitare il fai da te e chiedere prima il consiglio del proprio medico o del farmacista».
6 Da che età si possono prendere? 
«Gli integratori multivitaminici possono essere assunti anche in età pediatrica (ovviamente la scelta deve cadere su quelli studiati ad hoc). Sono utili, per esempio, ai bambini che fanno molto sport perché reintegrano i sali minerali persi durante l’attività. Altri prodotti, come quelli solari, possono essere assunti dai 12 anni in poi. Anche in questo caso, però, consiglio di rivolgersi prima al proprio medico o al farmacista».

I SINTOMI CHE SVELANO LE TUE CARENZE
- Stanchezza, irritabilità, tremori e una ridotta coordinazione muscolare possono indicare una carenza di magnesio.
- Tachicardia, difficoltà di concentrazione, sonnolenza dopo i pasti e disturbi del sonno sono invece alcuni dei segni dovuti alla carenza di ferro.
- Insonnia, crampi, ritenzione idrica e debolezza sono i campanelli d’allarme che suonano quando il tuo livello di potassio è insufficiente.

Il test che rivela se la tua dieta è ok
Nonostante sia stata nominata dall’Unesco Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità in virtù dei suoi effetti benefici sulla salute, gli italiani non seguono la dieta mediterranea: mangiano poca frutta e verdura, sono sedentari e solo un terzo rispetta il proprio peso forma, esponendosi così al rischio di carenze nutrizionali.

È quanto emerso da un’indagine condotta da Pfizer Consumer Healtcare su oltre 3.000 persone. Eppure, è fondamentale assumere la giusta quantità di nutrienti che l’organismo non produce, come vitamine, minerali e alcuni grassi polinsaturi, per non aprire le porte a carenze e disturbi anche seri, per esempio ipertensione, osteoporosi e malattie cardiovascolari.

Per sapere se il tuo sistema alimentare è ok, clicca su curarelasalute.com e sottoponiti al test della piramide alimentare: rispondendo alle domande si genera una piramide personalizzata che evidenzia eventuali squilibri ed errori nutrizionali. Questa, ti permetterà poi di rivolgerti al medico o al farmacista per chiedere un consiglio e valutare la necessità di un’integrazione quando non è possibile seguire un’alimentazione bilanciata o che risulti insufficiente al tuo fabbisogno.

In forma naturalmente
Svolge un’azione termogenica localizzata che aiuta a ridurre il tessuto adiposo, stimola il metabolismo e la diuresi, contribuisce alla riduzione dell’appetito e svolge un’efficace azione antiossidante. Il merito va alla formula: estratto di chicchi non tostati di caffè verde decaffeinato Svetol, ricchissimi di acido clorogenico, combinati a estratto di betulla, drenante e cromo. Bastano 10 ml, 2 volte al giorno (a colazione e prima di cena) per ottenere l’effetto desiderato. Senza zuccheri aggiunti. Green Coffee 400 Hot & Cold, Dietalinea, 500 ml, 29,50 €.

Se sei vagana fai attenzione
Un’alimentazione totalmente priva di cibi di origine animale può esporre al rischio di carenze di nutrienti importanti come ferro, zinco, calcio, vitamina B12 e acidi grassi Omega 3. Fondamentale, dunque, consumare vegetali ricchi di ferro, come legumi, broccoli e cavolo verza, da abbinare ad alimenti ricchi di vitamina C, che ne esaltano l’assimilabilità. Evita nello stesso pasto i cibi che ne riducono l’assorbimento, come caffè, tè, cioccolato e vino. Inoltre largo a semi e frutta secca, ricchi di zinco e ferro, olio di lino per gli Omega 3, latte di soia per la vitamina B12 e fichi secchi per il calcio. In caso di carenze, sappi che ci sono integratori privi di ingredienti di origine animale.

Integrazione su misura per lui e per lei
Le necessità nutrizionali di uomini e donne sono diverse. Per questo Multicentrum ha messo a punto 2 integratori, studiati per il benessere di lui e lei. Più acido folico, calcio e ferro per le donne, in modo da ridurre stanchezza, affaticamento, contribuire al mantenimento della massa ossea. Più vitamine del gruppo B, per supportare il metabolismo energetico, e magnesio, indispensabile per la normale funzione muscolare, per gli uomini. Disponibili anche in formulazioni over 50. Multicentrum Donna e Multicentrum Uomo, 30 compresse, 14,90 €.

Leggi anche

Natale, le idee regalo per rilassarsi

4 segreti per un albero di Natale davvero magico

Fiducia: i consigli per conquistarla

Come combattere lo stress da lavoro

Pappa reale: benefici e controindicazioni

Yolo: i segreti per vivere meglio

La forza della seduttività

Workaholism, la dipendenza dal lavoro

Come gestire l’ansia da colloquio di lavoro

Unghie che si sfaldano: i rimedi naturali più efficaci

Pubblica un commento