A A

Scegli i fiori di Bach in base al tuo segno zodiacale

Quando la floriterapia incontra l’astrologia… Ne parliamo con l’esperta



1

di Alessandra Montelli

L’associazione dei rimedi floreali alle caratteristiche dei segni zodiacali nasce da un’intuizione di Edward Bach, medico inglese (1886-1936) noto per aver scoperto il misterioso potere terapeutico di alcuni fiori campestri della regione del Galles.

Egli intravide la possibilità di utilizzare anche l’astrologia come mezzo per comprendere le diverse tipologie umane per individuare i fiori più idonei a riequilibrare gli stati d’animo disarmonici. «Ciascun fiore di Bach, in particolare, ciascuno dei Dodici Guaritori, incarna le diverse tipologie e qualità umane, e rimanda facilmente ai 12 segni zodiacali - dice la floriterapista Maria Teresa Zilembo, autrice di “Fiori di Bach e Zodiaco” - Al centro c’è l’uomo con il suo bisogno di vivere in armonia e quindi di superare tendenze emotive negative quali paura, insicurezza, solitudine, disinteresse, sfiducia, aggressività. Quando queste prendono il sopravvento, creano malessere. Le essendo floreali hanno il compito e il potere di ristabilire l’originario stato di benessere della persona». Per scoprire qual è il rimedio floreale più indicato per te, volta pagina.

Ariete (dal 21 marzo al 20 aprile)

Segno di Fuoco, collegato al pianeta Marte, è il primo segno dello Zodiaco e coincide con l’inizio della stagione primaverile. Rappresenta quindi il principio della vita, il momento della nascita, la necessità di venire al mondo, ed è quindi istintivo e impulsivo, si esprime attraverso lo slancio, l’azione immediata e diretta, senza considerarne le conseguenze.

Il fiore di Bach Guaritore dell’Ariete sarà dunque Impatiens (Balsamina), che funge da ansiolitico, perché rallenta il ritmo e aiuta a sviluppare la pazienza.

Toro (dal 21 aprile al 20 maggio)

È un segno di Terra, collegato al pianeta Venere, che viene associato al potere femminile volto alla procreazione e all’appagamento dei sensi. Simboleggia dunque l’abbondanza e ricchezza, ma può rischia di basare la sua vita sulla ricerca e la soddisfazione dei piaceri materiali. Ciò può sviluppare il senso del possesso, l’attaccamento a cose e persone e quindi la paura di perderle. Qualcuno rischia di far dipendere la propria realizzazione dalla quantità di beni accumulati, con conseguente frustrazione qualora non vi riuscisse.

Il fiore di Bach Guaritore del Toro sarà dunque la Gentiana (Genziana), che evoca la qualità della fiducia e aiuta a superare le insoddisfazioni causate da ostacoli o contrattempi che, nel corso della vita, possono ritardare il raggiungimento delle proprie mete.

Gemelli (dal 21 maggio al 21 giugno)

È un segno di Aria collegato al pianeta Mercurio. Il suo carattere è vivace e dinamico, è una persona versatile e intelligente, ma a volte rischia di essere un po’ irrequieta, superficiale e insicura.
ll fiore di Bach Guaritore del Gemelli è il Cerato (Piombaggine), detto anche “fiore della spiritualità”, che serve a far recuperare fiducia nelle proprie capacità critiche e a infondere sicurezza.

Cancro (dal 22 giugno al 22 luglio)

È un segno di Acqua, governato dalla Luna, che gli permette di entrare subito in relazione empatica con gli altri verso i quali nutre un innato senso protettivo. Il rovescio della medaglia è che rischia di essere un po’ troppo indolente e autoindulgente verso se stesso, di avere poco senso pratico e tanta immaginazione.

Il Fiore di Bach Guaritore del Cancro è il Clematis (Clematide), legato al potenziale spirituale dell’idealismo creativo che la personalità lunare del Cancro può sviluppare, dando il suo contributo al mondo e rimanendo presente, mentre la tentazione sarebbe quella di rifugiarsi in una dimensione fantastica ed irreale. Il rimedio aiuta infatti a recuperare il contatto con la realtà, conciliando il sogno e l’immaginazione con il vissuto quotidiano.

Leone (dal 23 luglio al 23 agosto)

Segno di fuoco che coincide con la stagione più calda dell’anno e che simboleggia la forza e l’autorità, qualità che possono trasformarsi in difetti se esercitate solo per ottenere riconoscimenti e consensi di sé. Secondo Bach, il rimedio per la personalità del Leone deve consistere nell’imparare a gestire e controllare l’energia di cui dispone in senso creativo e non impositivo. Il fiore Guaritore è Vervain (Verbena), perché riequilibra il temperamento energico del Leone, che a volte può sconfinare nell’intolleranza e nell’incapacità di rilassarsi.

Vergine (dal 24 agosto al 22 settembre)

Segno di Terra governato dal pianto Mercurio, dotato di senso pratico, capacità organizzative e critica, ma che si trova a fare i conti con la necessità di adattarsi continuamente agli altri e di trovarsi disorientato quando qualcosa sfugge al proprio controllo. Il rimedio è il fiore di Bach Centaury (Centaurea), che aiuta riacquistare il senso della propria identità e dignità, recuperando il contatto perso con la volontà, per decidere se e quando mettere i propri talenti al servizio dell’umanità.

Bilancia (dal 23 settembre al 22 ottobre)

Governato dal pianeta Venere, il segno della Bilancia è associato all’amore e allo scambio affettivo. I due piatti della bilancia rappresentano l’equilibrio, da cui derivano obiettività di giudizio e capacità di valutazione. Ma la tendenza a considerare sempre i punti di vista e le opinioni altrui su un piano di parità, la necessità di conciliare gli opposti inseguendo un ideale di armonia può causare, al contrario, momenti di forte instabilità e indecisione con crisi ricorrenti della personalità, che si sente divisa e incapace di trovare in se stessa la sua verità.
Il fiore di Bach guaritore della Bilancia è lo Scleranthus (Fior secco), che aiuta a recuperare la forza perduta e a mantenere il proprio equilibrio in tutte le circostanze.

Scorpione (dal 23 ottobre al 22 novembre)

Segno di Acqua governato dal pianeta Plutone, lo Scorpione è associato alla sensibilità ma anche al potere. Ha un forte bisogno emotivo di affetto, accettazione, rassicurazione ed empatia. Ciò vale in tutti i legami. Ma quando il suo potere non viene esercitato in senso positivo, al servizio degli altri, può diventare distruttivo verso se stesso o verso gli altri, sviluppando un esagerato senso del possesso, e quindi gelosia e rabbia.

Il fiore guaritore dello Scorpione è Chicory (Cicoria), che aiuta a sviluppare l’amore disinteressato, e quindi a donare senza aspettarsi nulla in cambio, restituendo pace e benessere a se stessi e agli altri.

Sagittario (dal 23 novembre al 21 dicembre)

Governato dal pianeta Giove, il Sagittario è simboleggiato da un centauro con arco e frecce che spicca il volo verso mete lontane, sia in senso geografico che intellettuale e spirituale. Essendo un segno di Fuoco, è dotato di grande energia e di spirito estroverso. Il suo fiore Guaritore è Agrimony (Acrimonia), che aiuta a recuperare la serenità e un autentico atteggiamento vitale, che permettono di vedere l’aspetto positivo della vita.
La difficoltà del Sagittario è infatti quella di confrontarsi con il lato oscuro della vita, con conseguente paura della solitudine e ricerca di distrazione.

Capricorno (dal 22 dicembre al 22 gennaio)

Segno di Aria, governato dal pianeta Saturno, il Capricorno coincide con la stagione fredda, quando la natura si ritira e rimane inerte. Ha un temperamento nervoso che tende all’introversione e al pessimismo. Nonostante ciò, la sua personalità è ambiziosa e coraggiosa che può diventare timorosa per paura di perdere le proprie sicurezze, che si esprimono con atteggiamenti di rigidità.

Il fiore Guaritore del Capricorno è Mimulus (Mimolo), che aiuta a superare le paure che paralizzano dall’azione, e ad accettare la propria sensibilità di fronte alle difficoltà.

Acquario (dal 21 gennaio al 19 febbraio)

È un segno di Aria, governato dal pianeta Urano, che si esprime al meglio nel sociale, portando evoluzione e progresso all’umanità attraverso idee nuove. Dotato di grandi idealismi verso sentimenti con la S maiuscola, rischia di assumere un atteggiamento distaccato e impersonale che lo porta a sviluppare un senso di solitudine interiore.

Il fiore di Bach Guaritore è Water Violet (Violetta d’acqua), che insegna a condividere i propri valori attraverso uno scambio energetico, per svolgere quel ruolo di esemplarità (a cui aspira il nativo del segno), che può diventare fonte di ispirazione per gli altri.

Pesci (dal 20 febbraio al 20 marzo)

Governato da Nettuno e da Giove, Pesci chiude il cerchio dello Zodiaco, e proprio a ciò si deve la sua personalità complessa. Sente come crisi e sacrificio la necessità di staccarsi dal passato e dalle sicurezze per purificarsi e rinnovarsi, senza avere la chiarezza e la certezza di ciò che lo attende.

Vive con intensità inoltre i conflitti tra razionalità e affettività, tra senso pratico e idealismo, tra indecisione e ambizione, tra sogno e realtà.

Il fiore Guaritore dei Pesci è Rock rose (Eliantemo), che serve a fortificare una persona troppo vulnerabile e indifesa rispetto alle prove dalle vita, sopraffatta di continuo da emozioni troppo intense.

Leggi anche

Conosci i Fiori di Bach?

Pubblica un commento