A A
hero image

Dolori mestruali, le soluzioni green

Sono diversi i disturbi che accompagnano l’arrivo del ciclo. Ecco come alleviarli con la fitoterapia

credits: iStock



0

di Claudio Buono


Fitte dolorose, senso di pesantezza, nervosismo: sono i segnali tipici che accompagnano l’arrivo delle mestruazioni. Disturbi in genere combattuti a suon di antiinfiammatori, farmaci non privi di effetti collaterali. Ma una soluzione più dolce arriva dai rimedi fitoterapici: Silvana Gambaro, naturopata ed erborista dell’Erboristeria Cinese, a Genova, ti guida alla scelta dei più efficaci.


DOLORE

Il rimedio SALICE BIANCO (corteccia)

Come agisce - Quelli che in medicina passano sotto il nome di “dismenorrea”, sono dolori addominali e pelvici intensi, che durano anche per alcuni giorni e trovano sollievo grazie alle proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche di questa pianta. «La sua corteccia contiene una molecola, la saligenina, che una volta assorbita dal fegato viene trasformata in acido salicilico, il principio attivo dell’aspirina», spiega Silvana Gambaro, naturopata ed erborista a Genova. Che aggiunge: «Rispetto al farmaco, il salice riesce a calmare i dolori senza rendere le mestruazioni più abbondanti perché fluidifica il sangue in modo più blando. Inoltre, non irrita la mucosa dello stomaco e i suoi effetti durano a lungo, circa 8 ore, anche se impiega un po’ di tempo ad agire (attorno alle 2 ore)».

Come assumerlo - Prepara un infuso versando in una tazza un cucchiaino da caffè di corteccia di salice bianco, cui aggiungerai 250 ml di acqua bollente. Lascia a riposo per una decina di minuti prima di filtrare e bevi per 2-3 volte al dì, cominciando un paio di giorni prima dell’inizio del ciclo.


GONFIORE

Il rimedio ORTICA (foglie)

Come agisce È la pianta ideale per combattere la ritenzione idrica che durante il periodo mestruale fa sentire molte donne gonfie e appesantite. «La capacità diuretica e depurativa dell’ortica stimola la produzione di urina, permettendo all’organismo di alleviare i gonfiori attraverso il drenaggio e l’eliminazione di liquidi in eccesso e tossine», chiarisce Gambaro.

Come assumerlo - Prepara una tisana versando 1 cucchiaio raso di foglie essiccate in una tazza da 250 ml. Aggiungi acqua bollente e lascia in infusione per 5-10 minuti. Filtra e bevine un paio di volte al giorno, meglio se lontano dai pasti, per tutto il periodo del ciclo.


IRRITABILITÀ

Il rimedio SCHISANDRA CHINENSIS (frutti)

Come aIisce - «Durante il periodo mestruale avviene una radicale riduzione degli estrogeni, che si riflette sulle concentrazioni dei neurotrasmettitori implicati nella regolazione dell’umore», spiega Gambaro. Questa pianta rampicante legnosa, originaria della Cina settentrionale e della Russia orientale, è un tonico molto efficace, che dà energia e si rivela utile per contrastare irritabilità e depressione, due sintomi molto frequenti durante il ciclo.

Come assumerlo - 3 tavolette di estratto secco, 2 volte al giorno (il dosaggio medio è di circa 2000 mg).


Fai la tua domanda ai nostri esperti


Articolo pubblicato sul n. 48 di Starbene in edicola dal 17/11/2015


Leggi anche

Ciclo, 5 piante per superare i dolori mestruali

Ceretta e mestruazioni: si può?

Sport, un antidoto alla depressione

Addio stanchezza con il magnesio

Donne e prevenzione

Mammografia: indispensabile per la diagnosi precoce

Tumore al seno: si può non operare?

Abbronzatura: 5 errori da evitare

Combatti la ritenzione idrica con il caffè

Depressione: come guarire con lo sport

Pubblica un commento