A A
hero image

Musica: i benefici del canto corale

Migliora l’umore, rafforza il sistema immunitario e aiuta a stare con gli altri. Scopri perché fa bene al corpo e allo spirito

credits: istock



0

di Francesca Trabella

Gli effetti benefici del canto si moltiplicano se ti unisci a un coro. Ti piacerebbe farlo, ma pensi di non essere abbastanza intonata o non avere un bel timbro? «Chiunque può imparare a cantare, a qualsiasi età e senza alcun requisito particolare» assicura Alessandra Zapparoli, cantante lirica, laureata al conservatorio Verdi di Milano ed esperta di terapia vocale, fondatrice e direttrice del coro “Soprano Edda Righetto” dell’Università della terza età di Erba, in provincia di Como (ute-erba.it). 

«Nel nostro coro si sono inserite persone che non avevano mai cantato prima, qualcuna anche con problemi di intonazione. Grazie a una respirazione diaframmatica basata su principi yoga e all’ascolto del proprio corpo, i miei 23 coristi hanno acquisito la tecnica dei cantanti lirici solisti».


TI IMPEGNA A 360°

«Il canto coinvolge tutto l’organismo», spiega Raffaella Pellegrini, psicologa della voce e musico-terapeuta (raffaellapellegrini.com). «A livello cognitivo, nei coristi aumentano attenzione, concentrazione e memorizzazione, e il pensiero si fa più ordinato.

A livello fisiologico, il canto implica una respirazione più profonda, consapevole e regolare, che favorisce l’ossigenazione sanguigna e una postura corretta: la funzionalità cardiaca migliora e si riducono le tensioni muscolari

In coro, in più, il respiro delle persone si sincronizza. La sintonia fisiologica diventa anche psicologica ed emotiva: ecco perché l’attività corale crea coesione anche tra persone che non si conoscono».

MIGLIORA L’UMORE

Gli effetti del canto interessano anche il sistema endocrino: la produzione di cortisolo, l’ormone dello stress, cala, mentre aumenta quella di ormoni del benessere come ossitocina, serotonina ed endorfine.

«I coristi provano un senso di euforia e un incremento di energia», osserva la psicologa. «Inoltre, secondo uno studio promosso dal Royal College of Music di Londra, far parte di un ensemble vocale rafforza il sistema immunitario ».

«Nel nostro coro abbiamo persone con malattie importanti», testimonia Alessandra Zapparoli: «Cantando in compagnia canalizzano le energie e controllano le emozioni. Si liberano di tristezza, rabbia e paura e provano gioia: in sostanza recuperano l’amore per la vita». 


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n.36 di Starbene in edicola dal 23/08/2016

Conosci la musica binaurale?

La musica migliora la prestazione sportiva

Rieduca il respiro col metodo Buteyko

È tempo di mindfulness

Yoga, più forza nel corpo e nella mente

Pubblica un commento