A A

Fausto Brizzi, la dura vita accanto a una vegana

Che succede quando un onnivoro sposa una che si nutre solo di cibi di origine vegetale? Ce lo raccontano il regista di “Ex” e Claudia Zanella (attrice, naturopata e firma di Starbene)



0
hero image

Fausto Brizzi e Claudia Zanella

Ansa/Giorgio Onorati


di Camilla Ghirardato

Abbiamo cercato di farli litigare, ma non ci siamo riusciti. Claudia, vegana al 150 per 100, e suo marito, Fausto “vegano part time”, ma anche regista di blockbuster come La notte prima degli esami ed Ex, vanno d’amore e d’accordo su (quasi) tutto. Brizzi ha addirittura scritto un libro, da poco in libreria, Ho sposato una vegana (Einaudi, 12,50 €) dove racconta com’è vivere con una stakanovista green, una donna che bruca erbetta dai vasi («Se la taglio, si ossida rapidamente e perde alcune proprietà. Va masticata direttamente dalla pianta») e che, durante uno spettacolo di magia a teatro davanti a un Brizzi allibito, si è alzata dalla poltrona per minacciare il mago: «La smetta subito con quelle colombe, assassino!».
Ma ora Fausto, vegano in famiglia, ma pronto a tradire il regime alimentare quando la moglie è in vacanza, e Claudia aspettano a giorni una bambina: la faccenda si complica…. Loro, a Starbene, si sono confessati così.


Prima cena: clamoroso passo falso di Fausto che porta Claudia in un ristorante regno della carne. Cosa hai pensato?

Claudia «L’ho guardato ordinare un vassoio di prosciutto e formaggi. Poi fettuccine al ragù di cinghiale e arrosticini, e spazzolare tutto con voracità suicida. Quello che ho pensato gliel’ho detto: “Sai, mi piaci davvero tanto... Peccato che morirai presto”».

Fausto «Sono tornato a casa turbato da quella profezia, ma domandandomi anche se per caso non fossi uscito con una tutta matta. Però Claudia mi piaceva davvero tanto e mi sono messo a “studiare” la sua religione. Così ho capito che quello che sosteneva non era poi campato in aria».


Nonostante la cena è nato un grande amore: qual è il vostro segreto per andare d’accordo?

Claudia «Nessun segreto, comando io. Del resto da quando Fausto ha cambiato alimentazione si è liberato da un mal di testa cronico che gli faceva compagnia da anni. Quale miglior prova della bontà dei miei principi?».

Fausto «Evitare accuratamente di parlare di alimentazione. La conferenza-crociata è sempre in agguato».


Qual è lo scontro alimentare che vi vede su posizioni inconciliabili?

Claudia «Il formaggio. Se vado via qualche giorno, so che Fausto è pronto a tradirmi con il primo latticino che incontra. Ma, quando torno, lo capisco subito solo guardandolo negli occhi: sono naturopata, certe cose non mi sfuggono».

Fausto «Sui formaggi non riusciamo ad arrivare a un accordo. Mi manca tanto il mascarpone, ma non potrei mai  portarlo a casa. Così ogni tanto io e lui ci incontriamo di nascosto con la complicità di un tiramisù».


Il vostro rapporto con gli amici?

Claudia «I nostri amici sono deliziosi! Se i primi tempi mi presentavo a cena con il mio lunch box ricolmo di fagioli e germogli, oggi si sono abituati anche loro e mi fanno trovare o un piatto o anche un’intera cena vegan. Li adoro».

Fausto «I nostri amici sono ormai rassegnati».


E le cene con i parenti?

Claudia «Tutto sommato vanno abbastanza bene. Con i miei genitori quest’anno abbiamo addirittura festeggiato il Natale con una cena tutta vegana».

Fausto «Accondiscendono, soprattutto i miei suoceri che, essendo toscani, hanno la bistecca nel Dna. Com’è andato il Natale vegan? Credo che non ripeteremo mai più l’esperimento».


L’ultimo sgarro di Fausto?

Claudia «In questo periodo è spesso in giro per promuovere il libro e quindi fuori controllo».

Fausto «Un trancio di pizza bianca. Quando sono in giro per presentazioni scatta la sfida per farmi sgarrare e gli ospiti si presentano con squisitezze per tentarmi. E io cedo, per non deluderli».


L’ultima mania di Claudia?

Claudia «Yoga per prepararmi al parto».

Fausto «Siamo in un periodo che definirei vellutato: ultimamente frulla e sminuzza e ogni cosa diventa un potage. Io provo a ricordarle che se abbiamo i denti non è un caso. Ma non ci sente... Colpa della centrifuga sempre su di giri».


Avete anche Lana, un cane vegano.  È felice?

Claudia «Certo! Ma ho imparato a concederle salmone selvaggio o uova di galline che razzolano felici».

Fausto «Lana è eccezionale, anche come attrice: recita persino nel mio prossimo film (Forever young,  in uscita a marzo, n.d.r.) ed è un talento naturale. Del resto è un cane disposto a tutto per un wurstel».


State per avere una bambina, come pensate di regolarvi?

Claudia «Siamo già arrivati a un accordo, io crescerò veganamente la piccola, ma Fausto ogni tanto la porterà fuori a mangiare pesce azzurro. Non mi oppongo: la bambina non è solo mia ma anche di suo padre».

Fausto «I patti sono chiari: ogni tanto io e la piccola andremo a mangiare pesciolini insieme. Ma niente carne rossa per noi due: ormai, lo confesso, non la mangio più neanche quando Claudia non vede».


Fai la tua domanda ai nostri esperti


Articolo pubblicato sul numero 9 di Starbene in edicola dal 16 febbraio 2016


Leggi anche

Vegetariani sì, ma senza errori

In gravidanza con la dieta vegetariana

Ricette vegetariane in versione zen

Pubblica un commento