A A
hero image

Al supermercato con il tuo cane? Ora puoi!

Da oggi il tuo cane può seguirti ovunque: a fare shopping o la spesa. Lo metti direttamente nel carrello e te lo porti in giro.



0

di Alessandra Sessa


Hai presente il cartello con la scritta Io non posso entrare? Lo vedrai sempre meno. La tendenza è di aprire ai pet anche le porte di supermercati e punti vendita della grande distribuzione. A inaugurare questa buona abitudine è stata l’on. Michela Vittoria Brambilla, che con la sua Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente ha lanciato la campagna Sempre con me (è anche un # dove gli utenti di Facebook postano le foto della spesa accessibile al quattro zampe). Un appello rivolto a negozi e catene di vendita su rete nazionale, con l’obiettivo di rendere la vita più semplice ai tanti cittadini che si spostano con l’amico canino al seguito. Secondo l’ultimo rapporto Eurispes (2015), infatti, il 56,5% degli Italiani sono favorevoli all’accesso degli animali da compagnia nei luoghi pubblici.


SPESA A SEI ZAMPE

“Nel corso di questi anni", afferma Michela Brambilla "abbiamo ricevuto molte richieste e segnalazioni di cittadini che lamentavano l’impossibilità di accedere con il proprio quattro zampe all’interno di locali commerciali, uffici, esercizi pubblici, supermercati, mezzi di trasporto, spiagge, etc. Tali divieti vengono considerati una limitazione alla libertà di circolazione e non trovano valide giustificazioni nell’attuale contesto sociale”. Fra i primi a rispondere all’appello c’è Conad Adriatico, che in decine di punti vendita ha aperto le porte anche ai cani. Ma non solo. La catena del centro Italia si è persino dotata di carrelli con apposito spazio a misura di pet.


PET THERAPY TRA GLI SCAFFALI

Dai carrelli all’impegno socio-educativo. Coop Lombardia ha creato la raccolta punti Amici della Fattoria per avvicinare i bambini di città al mondo degli animali da cortile. Rispondendo a un quiz, inoltre, 100 bambini possono vincere una giornata in fattoria con mamma e papà e imparare che il latte non nasce al supermercato e che le uova vengono covate dalle galline. Il beneficiario di questa campagna? Sarà la Scuola interazione uomo animale (SIUA) che opera attraverso interventi di pet therapy in diversi ospedali della Lombardia. E nei weekend fino alla fine di marzo, alcuni punti vendita ospiteranno gli operatori insieme ai “dottori” con la coda. Inoltre, se vuoi aiutare cani e gatti sfortunati, nelle Coop della Lombardia puoi lasciare pet food ai punti di raccolta: il cibo verrà distribuito alle associazioni animaliste.

 

INSIEME ANCHE ALL'IKEA

Voglia di shopping per la casa? All’Ikea puoi portare anche il tuo amico peloso. I negozi della catena svedese, infatti, accettano code al vento tra i mobili componibili: basta tenerli al guinzaglio. E se a te e al tuo pet viene fame, nei bar e bistrot (ad eccezione del ristorante e della bottega svedese) puoi condividere lo snack con il tuo cane. Dimenticato la ciotola? Chiedi al personale e ti verranno forniti prodotti monouso.

1 marzo 2016


Fai  la tua domanda ai nostri esperti

Leggi anche

Vedi un cane abbandonato? Ecco che cosa puoi fare

Partire con cani e gatti in automobile

Pubblica un commento