A A
hero image

Depressione, curati con lo sport

Quando l’umore cala, fare un po’ di movimento può rivelarsi un toccasana. Oltre a prevenire molte malattie

credits: iStock



1

di Irma D’Aria

Uno studio condotto dal Karolinska Institute di Stoccolma rivela che l’attività fisica ha effetti sull’umore paragonabili a quelli dei farmaci. Ma qual è il meccanismo che rende il movimento uno scudo contro la depressione?


UN GIOCO DI MOLECOLE 
«I ricercatori svedesi hanno scoperto che, quando si fa uno sforzo fisico, aumenta la proteina PGC-1alfa1 e, di conseguenza, anche un enzima chiamato KAT. Questo converte la chinurenina (sostanza presente ad alti livelli nelle persone depresse) nell’acido chinurenico che non è in grado di passare dal sangue al cervello», spiega Salvatore Bardaro, docente di medicina integrata all’Università di Siena e Pavia. In pratica, lo sport abbassa i livelli cerebrali di chinurenina,fatto molto importante perché questa sostanza è inversamente proporzionale alla serotonina, alla melatonina e alla dopamina, i neurotrasmettitori del benessere, della serenità e del sonno.


L’ATTIVITÀ FISICA PIÙ EFFICACE 
Quale disciplina scegliere contro la depressione? «Vanno bene tutte quelle che richiedono uno sforzo costante e moderato come la corsa, la bici o lo step», risponde Bardaro. «Ma funzionano anche il ballo, gli sport di squadra, (come il basket e il volley in cui prevale la parte ludica) e le arti marziali, capaci di incanalare l’aggressività, che nella depressione si tende a rivolgere verso se stessi».

La frequenza ideale? Gli scienziati dello UT Southwestern Medical Centre di Dallas hanno scoperto che 150 minuti di attività moderata o 75 minuti di esercizio intenso alla settimana possono funzionare come un farmaco antidepressivo. A patto, però, che l’attività piaccia. Solo così l’umore migliora, lo stress cala e si ha più energia.

 

L’ESERCIZIO ALLUNGA LA VITA 
Se fai movimento non solo sei più felice, ma diventi più longeva, specie se hai iniziato a praticare lo sport da bambina. È quanto emerge dallo Shangai Womens Health Study condotto su 75mila donne tra i 40 e i 70 anni. L’équipe di ricercatori ha riscontrato che chi ha svolto un’attività regolare fin da adolescente (almeno un’ora e mezza alla settimana) ha un rischio di contrarre un tumore ridotto del 16% rispetto a chi non ha praticato sport. Inoltre, l’attività fisica diminuisce globalmente del 15% tutte le altre cause di mortalità.


Fai la tua domanda ai nostri esperti


Articolo pubblicato sul n. 42 di Starbene in edicola dal 06/09/2015


Leggi anche

Sport, un antidoto alla depressione

Depressione: quando chiedere aiuto?

Si può prevenire la depressione?

Combatti la depressione post-partum

Depressione post parto, colpisce anche i papà

Pubblica un commento