4 segreti per un albero di Natale davvero magico

Trasformare un pino spoglio in un trionfo di luci e colori è una soddisfazione per grandi e piccini, scalda la casa e la rende accogliente. Ma come ottenere un effetto emozionante? Una decoratrice ci ha svelato i trucchi del mestiere



hero image

istock


di Chicca Belloni


Già i celti e i vichinghi, durante le celebrazioni del solstizio d'inverno, illuminavano pini e abeti per chiedere il ritorno del sole. L'addobbo dell'albero di Natale è arrivato fino a noi e oggi è uno dei passaggi obbligati delle feste.

Che può trasformarsi in una momento molto piacevole. Sì, perché collaborare tutti insieme per trasformare un pino spoglio in un trionfo di luci e colori dà una gran soddisfazione: per i bambini è una festa, per i genitori l'occasione di ritornare indietro, alla propria infanzia. «Luci, palline colorate, fili dorati suscitano un sentimento di allegria; un'atmosfera che accende le emozioni, che fa sentire chi entra nella casa ben accolto e mette di buon umore», spiega lo psicologo Marco Pacori. «Anche decorare gli alberi all'esterno o addobbare porte e finestre comunica amicizia e cordialità ai vicini, un messaggio che viene spesso recepito».

Ma che cosa rende un albero di Natale bellissimo ed emozionante? E come ottenere quest'effetto a casa propria? La decoratrice, Licia Terzoli, che tiene corsi di addobbo al Villaggio di Natale Agri Brianza, ci svela tutti i suoi segreti. Eccoli.


SCEGLI UN PINO CHE SEMBRI VERO

Non è necessario comprare un albero enorme, ne basta anche uno piccolino. L'importante è che sia di buona qualità. Non solo perché dura nel tempo, ma anche perché l'effetto è davvero naturale. I migliori alberi abbinano materiali quali nylon, polietilene e pvc, per un effetto super realistico.

Il colore? A tuo gusto: puoi andare sul classico verde o puntare sulla versione imbiancata, che ha il vantaggio di richiedere meno decorazioni. Naturalmente, più rami ci sono, migliore sarà l'effetto. Quando li apri, distendili bene, verso il basso, quelli vicino alla base; i più alti, invece, devono puntare verso il soffitto, proprio come i pini veri, orientati verso la luce (dunque, non aprire del tutto la parte più alta).


ABBELLISCI LA BASE
È un dettaglio spesso trascurato. Molti lasciano la base spoglia, compromettendo l'effetto finale. Puoi ricoprirla con un po' di stoffa a tema natalizio o realizzare un cono ad hoc di carta in cui racchiuderla o, ancora, appoggiare l'albero in un cesto di vimini e ricoprire i piedi di palstica con pigne e rametti di agrifoglio.


VAI CON LE LUCI (MA NON A SPIRALE!)
Le luci sono il punto forte dell'albero, lo illuminano, scaldano la casa, fanno sognare. Ecco perché vanno scelte e applicate con cura. Le più sicure ed economiche sono quelle a led, che oggi puoi trovare anche in versione calda, con l'effetto delle vecchie lucine a incandescenza.

Molto trendy, poi, abbinare due tipi di luci: una più calda, l'altra più fredda, bianca o blu. Come sistemarle sull'albero? Non a spirale, come fanno tutti, ma avvolgendole attorno ai rami. Parti dal tronco, arrivi all'estremità del ramo e poi torni indietro; quindi, passi al ramo successivo. Procedi così avanti e indietro, fino ad arrivare in cima. È più impegnativo, ma l'effetto finale è meraviglioso. E poi in questo modo i cavi elettrici si camuffano meglio.

Certo, per addobbare un albero seguendo queste istruzioni occorrono molte luci, una catena da circa 300 per un albero di media grandezza. Ultima raccomandazione: metti le luci dappertutto, anche se l'albero è nell'angolo: si riflettono contro il muro e l'effetto è davvero magico.

USA PALLINE DI TUTTE LE DIMENSIONI (GRANDI ANCHE IN ALTO!)

Infine, le decorazioni. Se vuoi un effetto caldo ed emozionante, esagera con le palline di vetro, che riflettono molto di più la luce, e applicale con un sottile filo di metallo, che le fissa i modo più saldo ed è meno visibile del gancino di plastica.

Se vuoi puntare sul colore, rosso e oro sono evergreen. In alternativa, quest'anno le tinte trendy sono: verde smeraldo, arancione, marrone, tutti abbinati all'oro.

Promosso anche l'albero multicolor. Puoi mixare fino a sette colori insieme, a patto che ci sia un motivo ricorrente: un fiocco rosso, un rametto d'oro, una foglia argentata.

E infine, non farti condizionare dalle dimensioni delle palline: puoi mettere quelle grandi anche in alto (a patto che ne corrisponda una altrettanto grande in basso, dalla parte opposta) e le piccole alla base: l'importante è che la visione d'insieme sia equilibrata e che risulti armonico.

29 novembre 2016

Leggi anche

La dieta lampo prima delle feste

La dieta tra Natale e Capodanno

Feste natalizie: cosa fare e non fare dopo le abbuffate

Feste in arrivo, due regole per non ingrassare