A A

Colori: gli effetti su corpo e mente

Influiscono sull’organismo, aiutano a ridurre lo stress e stimolano la creatività. Ecco come sfruttarli



0

di Alessandra Ricci

Curarsi con il colore fa tendenza. E può cambiarci la vita in meglio. Non a caso, tra gli hobby che impazzano tra i manager stressati ci sono i libri da  colorare per adulti. E a volte basta rinfrescare con nuance nuove le pareti di casa per cambiare il proprio sguardo sul mondo.

Incredibile? «In quanto radiazioni elettromagnetiche, i colori possono influire sull’organismo, riequilibrandolo», spiega Scilla Di Massa, naturopata e autrice dell’ebook Green Therapy, come alberi, fiori e piante ci rendono felici (7,99 € su Amazon.it).

Il meccanismo è semplice: «La luce colpisce la retina che invia, attraverso i nervi, segnali a diverse aree del cervello. Fino al sistema limbico, un centro nervoso fondamentale nell’equilibrio delle emozioni».


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Le tonalità sono interruttori emotivi 

Uno studio americano ha rivelato che le donne vedono le sfumature colorate meglio degli uomini, quindi la cromoterapia per noi è ancora più efficace. «Può aiutarci a ritrovare l’armonia psicofisica in modo rispettoso, perché agisce sui nostri centri energetici», commenta Laura Garini, terapeuta e insegnante di meditazione e yoga per bambini (scintilladiluce.com).

Inoltre si può giocare sulle nuances per creare emozioni diverse: «Le tonalità di ogni colore influiscono come interruttori emotivi», dice l’architetto Stefano Parancola Feng Shui Master. «Giocando sulle gradazioni si può potenziare o mitigare un sentimento, oltre a creare un movimento architettonico stimolante.

Il giallo intenso, per esempio, stimola la concentrazione, ed è perfetto su un muro cui è appoggiata la scrivania su cui si lavora. Una tinta più tenue invece incoraggia le attività creative». Dunque, leggi e scegli su quali emozioni vuoi puntare per rivitalizzare gli ambienti di casa tua.

ROSSO potenzia la memoria

«È il colore della gioia e della passione», spiega l’architetto Stefano Parancola. «Ci ricarica, migliora l’attenzione e la memoria e intensifica le emozioni. Sì al rosso tenue, rosato, nella camera da letto di una coppia adulta, per l’effetto positivo sul desiderio. È perfetto anche in cucina e in sala da pranzo, grazie al suo potere di stimolare l’appetito.

>avvertenze per l’uso Proprio perché fa emergere l’istinto “animale”, va dosato con parsimonia. Meglio evitarlo nella stanza dei bambini.

>l’idea in più Per sfruttarne le proprietà è sufficiente dipingere un’unica parete in una nuance delicata, rosso rosato o corallo. O, se non hai voglia di un intervento così invasivo, inserisci un elemento decor forte: una tenda, un quadro o un vaso».

GIALLO stimola l’autostima

È il colore più caldo, rassicurante e allegro. «È legato al nostro potere personale e alla fiducia in noi stessi», dice Laura Garini. «Esprime lealtà, senso pratico ed è propizio per il lavoro intellettuale», aggiunge l’architetto Parancola.

>avvertenze per l’uso «Più il giallo vira verso l’arancio, più si trasforma nel colore della gioia e incoraggia la comunicazione. Non esagerare però: una nuance troppo intensa può creare nervosismo.

>l’idea in più Punta su un grande quadro, fiori e soprammobili color giallo-arancio nell’ingresso di casa, in soggiorno o in sala da pranzo per trasmettere calore e accoglienza.

AZZURRO combatte lo stress
È dimostrato scientificamente che il blu diminuisce la pressione arteriosa e il ritmo cardiaco e respiratorio. «Regala chiarezza di vedute e potenzia la fantasia, quindi è adatto ai creativi», aggiunge Laura Garini. «Inoltre, rilassa e favorisce la socializzazione. Una parete dipinta di turchese è perfetta anche nella camera da letto dei bambini e in soggiorno », dice l’architetto.

>avvertenze per l’uso Per il suo effetto calmante, è sempre utilizzato insieme ad altre tonalità.

>l’idea in più «Ne bastano pochi tocchi per alleviare lo stress: una trapunta blu aiuta a migliorare il sonno, ma anche un tappeto o un divano incoraggiano il relax», consiglia l’architetto Stefano Parancola.

VERDE disintossica e rilassa

Simboleggia la natura e la linfa vitale di alberi e piante. «È un colore che ha un potere riequilibrante e disintossicante», spiega l’architetto Parancola. Una parete verde menta in cucina rilassa e aiuta anche chi tende a mangiare troppo.

>avvertenze per l’uso È neutro: nello spettro cromatico si posiziona al centro tra i colori freddi e caldi. Per questo, se ne usi troppo, potresti avere un calo di energia. Usalo con moderazione.

>l’idea in più Il verde decongestiona gli occhi provati da ore passate davanti al pc. Il consiglio? «Tieni una pietra di fluorite sulla scrivania e fai delle pause per osservarla», suggerisce l’architetto.

ROSA sviluppa l’empatia

«Esprime amore e gentilezza, è la tonalità della compassione e dell’empatia verso gli altri», dice Laura Garini. «Sull’organismo provoca gli stessi effetti rilassanti del blu, quindi favorisce la calma e la serenità».

>avvertenze per l’uso Essendo una tinta calda,quando è in eccesso può diventare troppo eccitante, come il rosso. Il rosa più efficace ha i toni del pesca, perfetti per le lenzuola o per un armadio.

>l’idea in più La “quota rosa” ideale? Un cuscino in salotto, un tappeto nel bagno, un mazzo di fiori nelle nuance più delicate sulla scrivania.

VIOLA dona serenità e concentrazione

«Il viola simboleggia potere e autorevolezza, ma anche la capacità di concentrazione», dice l’architetto. Si addice agli spiriti artistici ed è ideale in una stanza dedicata al relax. Una tonalità chiara, come glicine e lavanda, induce il riposo in una camera da letto ed è perfetta sia sulle pareti sia su cuscini e copriletto.

>avvertenze per l’uso «Ha a che fare con la consapevolezza e la conoscenza di sé e favorisce l’introspezione e la meditazione», aggiunge Garini.

>l’idea in più Bastano due candele viola accese per creare un clima sereno. Ma anche un arazzo o un batik nelle tonalità del glicine sono indicati per avere un’atmosfera serena e armoniosa.

BIANCO illumina e distende
Simboleggia la purezza e il candore ed è il colore ideale per le pareti di casa: si abbina a tutto, è elegante, illumina l’ambiente e rende più spaziosa una stanza. È anche un colore che dona pace e serenità ma va sempre utilizzato insieme ad altre tonalità.

>avvertenze per l’uso «La neutralità del bianco va dosata bene perché può favorire stati di malinconia », avverte l’architetto. E, in camera da letto, può anche assopire la passione. Quindi sì al bianco, ma magari mantenendo una parete colorata o cuscini e copriletti di tonalità accese». Via libera al rosso, all’arancio, all’azzurro per tutti i complementi di arredo.

>l’idea in più In bagno e cucina via libera al “total white”: gli accessori faranno il resto.

Anche le vernici contano: sceglile naturali e atossiche

Se vuoi dipingere da sola una o più pareti di casa, usa colori a base di vernici naturali, che non rilasciano sostanze nocive per l’organismo e per l’ambiente. «Nei negozi specializzati si trovano pitture traspiranti prive di sostanze tossiche, adatte anche per il fai da te», consiglia l’architetto Stefano Parancola.

«Sono a base di argille, terre colorate o calce purissima, con proprietà antibatteriche naturali. Ottime anche le pitture a base di latte e uova, minerali e pigmenti vegetali naturali, fiori, oli essenziali e caseina».

Per uno shopping ecologico, ecco un elenco dei produttori di vernici più rispettosi dell’ambiente: Terragena, terragena.eu/it; Spring Color, springcolor.it; Ecos, ecospaints.com/ecos-italian/; Solas, vernicinaturali.it

Articolo pubblicato sul n.38 di Starbene in edicola dall/08/09/2015

leggi anche

Settembre: tempo di psico check up

Borragine, la pianta del buonumore

TVB: come imparare a dirlo

Invidia: come usarla in modo costruttivo

Pubblica un commento