A A
hero image

Vedersi belle. Anche con il cancro

Da 10 anni opera una onlus che insegna alle donne in trattamento oncologico a curare il proprio aspetto per ritrovare la femminilità e continuare a piacersi

credits: iStock



1

Si riuniscono a piccoli gruppi di 6-7 donne. Hanno davanti a loro cosmetici di ogni tipo, pennelli, specchi. E un’estetista esperta pronta a insegnare loro tutti i segreti della bellezza. Hanno tutte storie diverse, ma sono accomunate da una diagnosi oncologica e da trattamenti che le aiutano nel percorso di guarigione, ma influiscono anche sul loro aspetto. Sono i laboratori di bellezza gratuiti di La forza e il sorriso Onlus, che quest’anno compiono 10 anni di attività.


INSIEME PER VINCERE LA PAURA

«La malattia e le cure ti cambiano, ti vedi diversa e la tentazione di lasciarsi andare è forte», spiega Anna Segatti, nuovo presidente dell’associazione. «Ma i laboratori offrono uno spazio dove essere di nuovo donne belle e complete, dove si condividono esperienze e sensazioni. Anche se il tema deve sempre restare quello del benessere, del piacere, dello scoprire che a volte bastano pochi accorgimenti per vedersi meglio».

Continua la psicoterapeuta Maria Carmela Scriminaci, «Spesso il problema che emerge non è soltanto il cambiamento fisico (la perdita di capelli e ciglia, la pelle più secca. Il gonfiore delle cure cortisoniche…), ma anche la sensazione di essere diverse perché malate. Di essere guardate e considerate non come donne, ma come pazienti. Insieme ci si accorge che sono problemi comuni, che si può essere quello che si è, in quel particolare momento della vita, senza perdere femminilità. Spesso l’atmosfera che si crea è così amichevole e distesa che le partecipanti, spontaneamente, si tolgono le parrucche o i foulard, si mostrano come sono, senza paura».


QUI IMPARI NUOVI TRUCCHI

E anche le pazienti oncologiche, come la maggior parte delle donne, di fronte ai cosmetici tornano un po’ bambine, come racconta Paola, che ha partecipato a uno dei laboratori a Milano. «Innanzitutto, ci si impone di non parlare del tumore: siamo lì per fare altro. E questo è già un bel sollievo. Poi la libertà di provare, spalmare, perfino sbagliare, scambiarsi pareri su un colore o un cosmetico…». Senza contare che la consulente non è soltanto un’estetista: è esperta di piccoli e grandi trucchi per ovviare ai problemi dati dalle cure oncologiche. «Io, per esempio, che “pasticcio” con il make up da quando avevo 14 anni e mi considero un’esperta, ne ho imparati 2», continua Paola. «Il primo serve quando, con la chemio, oltre ai capelli perdi anche le ciglia. Visto che non puoi mettere il mascara, per dare l’illusione di un “ventaglio” basta passare la matita nera sulla rima palpebrale superiore. Il secondo credo che mi accompagnerà anche quando le cure saranno finite: l’uso di un primer illuminante prima del fondotinta. È fantastico per contrastare la pelle grigia e spenta».

«Sono queste e tante altre testimonianze a spingerci a continuare», conclude Anna Segatti. «Ed è interessante anche che a volte siamo proprio noi, attraverso le indicazioni che arrivano dai consulenti o addirittura dalle pazienti, a chiedere alle case cosmetiche di elaborare prodotti adatti a risolvere i problemi estetici legati alle cure oncologiche».


Per saperne di più

  • La forza e il sorriso Onlus, versione italiana del progetto internazionale Look Good Feel Better (nato negli USA nel 1989), è attiva in Italia dal 2006.
  • Il progetto è patrocinato da Cosmetica Italia, l’associazione che riunisce le imprese cosmetiche italiane. Molte aziende partecipano attivamente fornendo, in modo del tutto gratuito, kit di prodotti alle donne che seguono i laboratori.
  • Attualmente i laboratori si svolgono in 50 strutture (aziende ospedaliere e associazioni di volontariato in campo oncologico) su tutto il territorio nazionale.
  • Le lezioni di bellezza, svolte da consulenti esperti e con la supervisione di una psicoterapeuta, non interferiscono in nessun modo con le cure mediche e finora hanno coinvolto più di 10mila donne.

4 marzo 2016


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Pelle secca: i consigli degli esperti

Pelle: come avere un viso luminoso

Lo sport protegge dal cancro al seno

I nuovi vaccini contro il cancro

Pubblica un commento