A A

8 alberi per salutare la primavera: significato e proprietà

Ciliegi, faggi, magnolie… Ti aiutano a ritrovare te stessa, a schiarire le idee o a sfidare le ostilità. Diamo il benvenuto alla bella stagione con 8 piante bellissime



0

di Rossana Cavaglieri

CILIEGI IN FIORE, CHE SORPRESA!

Ti guardi in giro e scopri che intorno a te la natura sta sbocciando. Oltre alla bellezza per lo sguardo, hai qualcosa da imparare. «La semplicità dei rami di ciliegio, così amati nella cultura giapponese, ti suggerisce il valore dell’essenzialità» dice la psicoterapeuta Maria Beatrice Toro. «Prova a sfrondare anche nella vita di tutti i giorni: se togli l’eccesso, che appesantisce e invecchia, scopri che luce e bellezza sono a portata di mano».

21 marzo 2016


Fai la tua domanda ai nostri esperti

NEL BOSCO DI FAGGI RITROVI TE STESSA

Con i loro tronchi possenti e grigi, che assomigliano a zampe d’elefante, i faggi ti accolgono come in una cattedrale verde. «Per gli antichi il faggio era l’albero della saggezza, custode delle storie del mondo» dice Paolo Cabrini, esperto di silvoterapia e camminate nella natura per l’associazione Yanantin. «Ogni bosco è uno spazio sacro: nella natura c’è un potere che ti riporta in armonia con te stessa».

MAGICHE MAGNOLIE, OASI DI BELLEZZA

Sugli alberi di magnolia i fiori sbocciano tutti assieme, in grandi nuvole rosa. È uno spettacolo che ti apre il cuore. «Rilassati e immagina di tenere un fiore fra le mani, mentre ti sintonizzi con il tuo centro interiore. I petali sono carnosi, ma delicati e sensibili, proprio come i tuoi sentimenti. Ascoltali e prenditi cura di loro», suggerisce la psicoterapeuta Maria Beatrice Toro.

GRANDE E GENEROSA, LA QUERCIA

C’è una quercia solitaria all’orizzonte. Hai voglia di sederti ai suoi piedi, la schiena contro il tronco rugoso. «È la cosa giusta da fare», dice il silvoterapeuta Paolo Cabrini. «Per le sue qualità energetiche la quercia ti rivitalizza e schiarisce le idee». Per gli antichi era un albero cosmico, all’origine del mondo. Oggi il rimedio australiano She oak aiuta le donne affaticate dai ruoli maschili a trovare la forza nella loro femminilità.

TRA I PINI... SCOPRI LA LUCE

Ci son oltre cento specie del genere Pinus. Quello marittimo svetta sugli altri alberi in grandi ombrelli: cerca la luce, che riesce a catturare persino con la corteccia. Secondo Patrice Bouchardon, esperto di tecniche per trarre energie positive degli alberi, stare vicino ai pini aumenta la tua vitalità e ti aiuta a vedere la luce in ogni situazione, anche la più buia e sconfortante.

L'ELEGANZA DELLE BETULLE

Camminando nel bosco ti sorprende un gruppetto di betulle dalla tipica corteccia bianca. «Flessuose, eleganti, queste piante sono legate alle energie femminili e alla maternità, favoriscono la rinascita interiore, la gentilezza, mentre la loro linfa è un toccasana per la depurazione di primavera», dice Paolo Cabrini. Prendi la Linfa di betulla in gocce per alleggerirti, funziona persino sulla cellulite.

TIGLIO, PROFUMO DI RELAX

Con le sue foglie a forma di cuore il tiglio è un grande albero dall’animo gentile. Lo trovi facilmente anche in città e, se non lo sai distinguere, segui il profumo: quello dolce e intenso dei suoi fiori è inconfondibile. Un tempo si piantavano tigli al centro del paese per favorire la vita sociale. Secondo Lucilla Satanassi, erborista che organizza trattamenti con lo “spirito degli alberi”, questa pianta promuove l’accordo e la riconciliazione tra gli opposti.

ULIVO, CHE FORZA!

Se ti senti attratta dall’ulivo è perché in qualche modo ti assomiglia. Nel tronco contorto ritrovi i tuoi tormenti, nella capacità di sfidare gli ambienti più inospitali la tua forza. «L’albero è l’Antenato; è simile all’uomo, ma più antico, più grande, più resistente», dice l’analista junghiano Claudio Widmann. «Osservando questa creatura possente ci si sente radicati nella vita, ben “piantati”, eretti e solidi. A ogni ciclo vitale nell’albero si rinnovano le foglie, e si rinverdisce un desiderio antico: restare fedeli alla propria singolarità, così come ogni albero è unico e speciale».

Leggi anche

Perché i gatti fanno star bene

Le virtù delle piante

Betulla, la pianta delle donne

Le piante che mangiano l'inquinamento

5 piante giuste da coltivare in ufficio

Pubblica un commento