A A

7 pensieri positivi con cui iniziare bene la giornata

Le pillole del buon umore per essere felici e rendere felici, partendo dalla sveglia mattutina all’insegna dell’autostima e della voglia di fare



0

di Paola Toia

CHE COSA FARE PER VIVERE BENE LA GIORNATA?

Al risveglio, che rappresenta uno dei momenti più critici della giornata, siamo davanti a un bivio: cercare di tirare fuori il meglio dalla giornata che ci attende o alzarci con la famosa ‘luna storta’ e vedere le cose da un lato negativo, come se volessimo fosse sera in un baleno.

Per far decollare bene la mattinata anche il più piccolo gesto può fare la differenza, da un abbraccio a un sorriso. Non dobbiamo recitare e fingere che vada tutto alla grande, ma solo sforzarci di trovare il lato positivo, non vedere tutto nero ed essere propositivi. In fondo, il detto che ‘se la montagna non viene a Maometto, Maometto va alla montagna’ non è tanto male: ognuno è artefice del proprio destino e può costruirsi il suo futuro imparando anche dalle difficoltà. Di seguito 7 pensieri del buon umore per una giornata carica e felice!

Fai la tua domanda ai nostri esperti!

1. SVEGLIARSI BENE

Il momento più difficile della giornata è sicuramente il risveglio, quando il bioritmo deve ripartire, il nostro corpo si deve riattivare e dobbiamo assumere la carica giusta per affrontare le ore a venire. Per tale motivo bisogna cercare di alzarsi riposati, dormendo 7-8 ore per notte, puntare la sveglia con una musica che metta di buon umore e avere il tempo di compiere le azioni mattutine con calma.

Se lo spirito non è quello giusto, caricarsi con gli aspetti piacevoli che fanno stare bene durante il giorno: una cena fra amiche, un corso in palestra particolarmente motivante, del tempo da passare con i propri figli, una fuga romantica…

2. FARE UNA BUONA COLAZIONE

Se il buon umore si vede dal mattino, una giusta colazione non può far altro che aumentare la carica per vivere la giornata e gli impegni al ‘top’. Non esiste il cibo dei miracoli e non siamo Braccio di Ferro a cui bastava cibarsi di spinaci per diventare invincibile, ma possiamo scegliere alimenti sani e nutrienti per un corretto funzionamento del metabolismo.

Ricordarsi, inoltre, che durante la mattina si brucia maggiormente, per cui assumere qualche cibo più calorico – come dei biscotti, una fetta di torta… (meglio se fatti in casi o poveri di conservanti) – non può far altro che bene.

3. PRENDERSI DEL TEMPO SENZA STRESSARSI

Il più delle volte, dopo un rapido  risveglio, ci si alza per fare tutto di corsa e, quando si esce di casa per iniziare la giornata lavorativa, si è più stanchi di prima. Che cosa fare per ovviare a tutto ciò? Si potrebbe citare una frase che a livello dei social va molta di moda: “Keep calm &…” e aggiungere “self control”.

Bisogna provare a organizzarsi per tempo, preparando la sera prima gli abiti da indossare il giorno dopo o la tavola per la colazione, svegliarsi con qualche minuto di anticipo… insomma mettere in atto quelle piccole accortezze che possono fare la differenza nell’arco di settimane, mesi e anni, per essere meno stanchi e più pimpanti.

4. PIANIFICARE LA GIORNATA

Può sembrare un’azione noiosa e faticosa, ma è una delle più importanti per vivere la giornata con serenità, senza affanno o dimenticandosi di ciò che si deve fare: pianificare gli impegni. Come? Ognuno potrà scegliere il modo migliore, se utilizzare un’agenda, un calendario, una lavagnetta, dei post-it, fissare diverse sveglie sul telefonino…

Sarà così possibile capire che cosa fare a seconda delle ore del giorno, delegando qualche mansione se necessario per dedicarsi un po’ a se stessi. Naturalmente qualche piccolo imprevisto può sempre capitare, ma è opportuno avere sempre un’alternativa o un ‘piano B’ e non perdere il buon umore!

5. PENSARE POSITIVO ED ESSERE GENTILE

Ognuno di noi dovrebbe sempre pensare, prima di rispondere a qualcuno o compiere delle azioni, a questa frase: “come vorrei essere trattato?” e la risposta di come porsi nei confronti degli altri verrebbe spontanea.

Essere gentili può fare la differenza e donare all’intera giornata un’impronta totalmente diversa. Non sempre è possibile mantenere la calma e anche il classico ‘sbottare’ aiuta, perché tenersi tutto dentro non è salutare, ma ciò che conta é cercare di sviluppare uno spirito positivo, “Avere dei pensieri felici!”, come suggerisce la simpatica Trilly di Peter Pan. 

Chi ha dei bambini può prendere spunto dalla loro spontaneità e ingenuità per capire che basta poco per essere contenti. Anche gli animali domestici possono insegnarci tanto, basta osservarli e imitarli! 

6. FARE CIÒ CHE FA STAR BENE

Anche se non è sempre possibile fare tutto ciò che si vuole e quando si vuole, si possono mettere in atto degli stratagemmi che ci donano felicità e ci fanno star bene. Studi scientifici hanno dimostrato che il buon umore cura i disagi, previene le malattie, alza i livelli di autostima e ci fa vivere più a lungo.

Pertanto iniziare la giornata con una doccia calda, la musica giusta, una lettura avvincente, un po’ di sport… può fare la differenza. Anche un buon ‘trucco e parrucco’, come degli abiti giusti aiutano a sollevare l’umore.

7. SORRIDERE

Il sorriso è contagioso ed è l’arma più preziosa che abbiamo per cambiare il mondo! Quanti di noi si lamentano quando i dipendenti pubblici sono scortesi e scostanti? Sicuramente dietro le parvenze dure si celano persone insoddisfatte, ma un atteggiamento negativo induce risposte maleducate, innescando un vero e proprio circolo vizioso.

Proviamo ogni giorno a sorridere di più e ad arrabbiarci di meno, forse domani sperimenteremo ancora trattamenti poco piacevoli, ma a distanza di qualche settimana potremo già raccogliere i frutti del buon umore.

Leggi anche

Come superare la timidezza ed essere più sicuri di sé

Equilibrio interiore: come conquistarlo

Coaching & Astrologia: come essere felici

Pubblica un commento