A A

Rimedi naturali anti borse sotto gli occhi

Segui i consigli di Starbene per uno sguardo vispo e radioso



0

Un cattivo funzionamento del microcircolo può incidere negativamente sul problema di borse e occhiaie: le cause possono essere molte, per questo agire dall'interno è importante. Stress e carenze nutrizionali, spesso poco considerati, costituiscono un fattore in grado di peggiorare la situazione, per questo le regole d'oro per uno sguardo riposato prevedono una cura speciale nell'alimentazione e un sonno ristoratore.

Spiega Elisabetta Sedda, naturopata con uno studio a Ravenna: «Sul web c'è molta confusione. Spesso si confondono borse e occhiaie: in realtà costituiscono due problematiche completamente diverse. La medicina tradizionale cinese collega le borse sotto gli occhi ai reni, quindi a un indebolimento e una difficoltà del rene a lavorare bene. Le occhiaie, invece, sono correlate con il fegato, quindi un problema di accumulo tossinico. Parliamo di due organi nettamente distinti: per quanto riguarda la tendenza a avere borse sotto gli occhi è necessario tener conto di diversi fattori, fra cui ereditarietà, microcircolo e ritenzione idrica. Può accadere che il grasso precipiti con un accumulo in una sede non appropriata: a parte interventi quale la blefaroplastica, la ginnastica oculare può essere molto utile in questi casi, anche come prevenzione per le rughe».

Qual è la posizione giusta per evitare di svegliarsi con le antipatiche borse sotto gli occhi? «Leggermente sollevata, con la testa sopraelevata di pochi centimetri rispetto il cuscino: in questo modo si attutisce il gonfiore» suggerisce Elisabetta Sedda, che tranquillizza chi ama dormire a pancia in giù: «Non sempre è facile convertirsi a nuove abitudini e se il rischio è di farlo con fatica, eliminando gli effetti positivi di un buon sonno ristoratore, è meglio evitare. Dormire almeno 7-8 ore può dare sollievo e in alcuni casi, in parte, risolvere il problema delle occhiaie, perché va a beneficio di fegato e reni. È essenziale, però, evitare di sforzarsi e cercare la posizione giusta in grado di aiutare il rilassamento del corpo».

Tonia Matos, esperta nel settore erboristico, spiega: «Le piante in grado di aiutare chi soffre di borse sotto gli occhi sono camomilla, centella asiatica e eufrasia. Spesso siamo in presenza di un problema legato alla ritenzione idrica, per questo è importante bere molta acqua e agire dall'interno, lavorando sul microcircolo. Un impacco di betulla in tintura madre o gemmoderivato, con cotone bagnato o bende, può aiutare a decongestionare e drenare dando sollievo, soprattutto a fine giornata».

Curare l'alimentazione è fondamentale per ridurre il problema delle borse sotto gli occhi e avere uno sguardo riposato: «No a fumo, alcol e insaccati, ricchi di sale e salnitro, soprattutto per chi ha un problema di ereditarietà» ammonisce Elisabetta Sedda: «Meglio limitare le carni rosse e sostituirle con carni bianche, due volte a settimana.

Via libera a frutta, verdura e legumi. Dare sollievo agli occhi con impacchi freddi a base di cetriolo, tè o camomilla, i classici rimedi della nonna, può aiutare, soprattutto grazie all'effetto freddo, tuttavia il modo migliore per combattere la ritenzione idrica è a tavola, con una dieta appropriata e consapevole». Riposo, tanta acqua e tisane non zuccherate, impacchi rilassanti a fine giornata e consapevolezza alimentare ancora una volta si riconfermano come ricette di salute semplici e preziose.

Pubblica un commento