A A

Rasatura perfetta per lui

Segui i consigli di Starbene per una barba perfetta e una rasatura senza rischi



0

La barba incolta (ma pur sempre controllata) sarà anche tornata di moda - basta guardare i vip che la sfoggiano, dall’incantevole Brad Pitt allo sportivo David Beckham, dall’attore idolo delle ragazze Robert Pattinson al tenebroso Gerard Butler fino a Simon Baker, l’incarnazione della quintessenza del gentleman – ma in fondo l’uomo rasato di fresco ha sempre avuto un grande ascendente sul sesso debole.

Ecco perché nella lista dei prodotti di bellezza più acquistati dagli uomini ai primi posti c'è il necessaire per la rasatura insieme, dobbiamo dirlo, al contorno occhi, perché i nostri maschi stanno diventando sempre più narcisi.

TRUCCHI DA MACHO

Vediamo quindi quali sono le regole per una perfetta rasatura grazie all’aiuto di un esperto: il dermatologo Francesco Pozzi spiega infatti che «esistono dei trucchi di cui anche noi uomini abbiamo bisogno per poter essere perfetti in occasioni speciali così come nella vita di tutti i giorni.

Ad esempio rasarsi dopo la doccia mattutina e a digiuno è indispensabile per evitare irritazioni e arrossamenti e questo perché l'acqua calda ammorbidisce la pelle, dilata i pori e, di conseguenza, allunga la barba. Ma anche perché la pelle è più rilassata».

LA DIREZIONE GIUSTA

«Se i pori sono ben dilatati, il pelo è più evidente e la lama scorre più facilmente sul viso senza che si abbia la paura di dover appesantire la mano per andare in profondità», continua il dermatologo. «È bene però scoprire qual è la direzione dei peli della propria barba. Può essere una cosa banale ma in realtà è fondamentale: la prima passata deve obbligatoriamente essere nella direzione del pelo. Con la barba di un giorno passate la mano sul volto e, zona per zona, cercate di capire l’orientamento dei peli: se muovendo la mano la barba “gratta” significa che state procedendo nella direzione sbagliata».

GLI ATTREZZI DEL MESTIERE

Naturalmente il risultato della rasatura dipende dal tipo di barba: «alcuni possiedono una barba più folta e ispida rispetto ad altri e, in questo caso aiuta moltissimo il tipo di sapone che si utilizza. Ma anche il pennello oppure l'esfoliante o ancora la crema che si usa quotidianamente».

Utilizzare un pennello specifico con setole naturali aiuta infatti a 'raddrizzare' la barba e quindi a facilitarne la rasatura, così come preparare la pelle con uno scrub esfoliante una volta a settimana, magari effettuato sotto la doccia, la sera, prima della rasatura, è l'ideale per liberare i pori e i peli più difficili.

«Naturalmente io consiglio sempre di utilizzare una crema da barba molto ricca e protettiva per mantenere elastica la pelle che viene sollecitata tutti i giorni, o quasi. Inoltre molti pensano che il dopobarba sia un optional: è invece tanto essenziale quanto la rasatura stessa», continua Francesco Pozzi che spiega come i principi attivi contenuti nei comuni dopobarba aiutano a calmare il rossore e lenire la pelle sovraesposta. «Utilizzate uno stick a base di allume di rocca per le piccole irritazioni, forse brucia un pochino ma aiuta tantissimo». Dopo la rasatura, è utile applicare una crema o un gel idratante a base di fosfolipidi.

SEI REGOLE

Ecco quindi le 6 regole per la rasatura perfetta. Dopo qualche consiglio, il dermatologo ci regala le mosse vincenti.

«Prima di tutto bagnatevi il volto e il collo - si tende a trascurarlo ma è la parte più delicata - con acqua inizialmente fredda, poi tiepida e infine molto calda. Io prediligo il sapone da barba e non la schiuma o la crema, ma se preferite queste due ultime scelte perché più comode, allora è certamente utile lavarsi precedentemente il viso con un normale sapone per eliminare il sebo in eccesso».

Eccoci arrivati al secondo step: bagnate il pennello e fate gocciolare l’acqua in eccesso poi usate il sapone per produrre la schiuma. Il risultato deve essere una schiuma compatta con bollicine non visibili; passate poi la schiuma con movimenti circolari sul volto bagnato così che la schiuma venga distribuita omogeneamente e i peli si 'alzino'.

Adesso non vi resta che passare il rasoio nel verso del pelo senza fare pressione e procedete a piccoli passi. Per il risciacquo procedete contrariamente al primo step: prima con acqua tiepida e poi il più fredda possibile. Questo permette di chiudere i tagli e lenire le irritazioni. Dopo esservi asciugati tamponando il viso potete applicare l'emulsione dopobarba.

GLI AMANTI DELLA BARBA

Qualche consiglio dell'esperto infine per gli amanti della barba lunga: «spuntate sempre la barba almeno una volta a settimana con le forbici o un trimmer e lavate la barba frequentemente quanto i capelli con uno shampoo volumizzante per evidenziarne la luminosità. Cercate di spazzolarla quotidianamente con un pettine in cheratina e ammorbiditela ogni mattina con della polvere di seta che trovate nelle più comuni erboristerie».

Leggi anche

Beauty: le proprietà del latte

Mani: la crema all’olio oliva fai da te

Cosmetici ecologici: ecco il marchio di qualità

Capelli: le soluzioni salva chioma

Caffè: le proprietà per la bellezza (e il benessere)

Capelli, tinta fai da te: 10 cose da sapere

Le 3 migliori creme per piedi screpolati

Tatuaggi: attenzione agli inchiostri

Pelle del viso screpolata: i rimedi naturali

Depilazione totale del pube: è allarme rischi

Pubblica un commento