A A

Impara a leggere le tue rughe

Secondo la medicina cinese quelle profonde sono la spia di stress emotivi che bloccano l’energia vitale. Ecco come tornare a far scorrere questa linfa preziosa per la tua pelle



0

di Simona Lualdi

Quelle del volto, sostiene la medicina orientale, dipendono da un deficit energetico che colpisce fegato, reni, cuore, milza e coinvolge il centro, la funzione vitale che regola l’equilibrio di tutto l’organismo. Uno squilibrio provocato dallo stress fisico ed emotivo che affiora in superficie, offuscando la bellezza della tua pelle.

SCOPRI LA MAPPA DELLE EMOZIONI
«Linee, tracce, solchi si sviluppano lungo le linee dei meridiani dove circola il Qi, il flusso vitale e, secondo la “mappa” tramandata dai medici cinesi, si concentrano sulla fronte, nella zona degli occhi e intorno alla bocca», spiega il dottor Maurizio Corradin, docente di agopuntura. Conoscerla è un punto di partenza per capire meglio te stessa e affrontare il “problema rughe” interiormente. Scopri a quale organo sono collegate e quale sentimento o conflitto nascosto esprimono. Per ritrovare l’equilibrio emotivo che ti aiuterà a distendere i tratti del viso, agisci con i rimedi dolci. In tisana o tintura madre, assumili tre volte al giorno, lontano dai pasti. Per cicli di due-tre mesi, con uno di pausa.

TENDI A RIMUGINARE TROPPO

Le rughe orizzontali sono il segno di preoccupazioni eccessive, dubbi e ansie ingiustificate che creano uno squilibrio energetico della milza, l’organo che contribuisce alla formazione del sangue e che, con i reni, smaltisce i liquidi in eccesso.
Secondo la medicina cinese, se la linea che attraversa la fronte è leggermente inclinata in basso indica una tendenza alla rimuginazione; se le rughe sono due indicano una persona orgogliosa e ipercritica. Probabilmente vorresti basare le tue scelte sulla razionalità ma finisci per sprecare tempo ed energia, per sfiducia, inquietudine e conflitti irrisolti, in continue valutazioni dei pro e dei contro. E alla fine non sei mai soddisfatta della decisione presa.
Per te: per liberarti dai pensieri ossessivi ed eliminare lo squilibrio energetico nella milza, 25-30 gocce ciascuna di tintura madre di Melissa e di Agrimonia, disciolte in mezzo bicchiere d’acqua.

C'È QUALCOSA CHE TI TURBA

Passioni destabilizzanti, ma anche traumi subiti, si manifestano nelle linee orizzontali al centro del mento. Per creare queste rughe, infatti, si deve comprimere la bocca. Come per trattenere un forte dolore, una verità inconfessabile che riguarda una parte di te e che non riesci ad accettare. Queste rughe sono tipiche delle persone fragili che, forti solo in apparenza, hanno bisogno di protezione e rassicurazione. Il mento viene segnato da separazioni e lutti, ma anche da impulsi come la fame, l’aggressività e la sessualità represse. Se hai notato l’accentuarsi di queste rughe forse vivi un conflitto interiore, sei in preda a sentimenti che mettono in discussione l’immagine che hai di te. Tutto questo turba “l’energia del centro”, la funzione vitale che regola l’organismo.
Per te: ritrova la lucidità per gestire meglio le emozioni con 25-30 gocce ciascuno di Verga d’oro e Biancospino.

NASCONDI I SENTIMENTI NEGATIVI

La rabbia repressa si manifesta nelle rughe verticali tra le sopracciglia: secondo la medicina cinese denotano lo sforzo di voler comprendere o accettare una situazione che in realtà stai subendo. Un confronto che ti esaspera. Sono il segnale quindi di un conflitto, pronto a esplodere. Per creare queste rughe, infatti, è necessaria una forte contrazione dei muscoli facciali, che avviene appunto in momenti di grande tensione emotiva. Possono significare che “mandi giù” più di quanto puoi sopportare e così vai in overload, accumulando nervosismo e frustrazione. Questo senso di impotenza intossica il fegato, l’organo che smaltisce, depura, fa circolare il sangue.
Per te: per depurare il fegato ed evitare che rabbia e frustrazioni inacidiscano la tua vita, bevi una tisana di Tarassaco, Lavanda al 50% e radici di Angelica.

NON TI FIDI DEL TUO ISTINTO

Le linee che dall’interno dell’occhio segnano il tuo volto verso la radice del naso sono la spia di ansia eccessiva, che “blocca” l’energia del cuore. La medicina cinese attribuisce a quest’organo la funzione di “giudice delle sensazioni”: seguendo il tuo cuore capisci quali sono le situazioni che ti danneggiano e riesci a starne alla larga. Inoltre, ai lati del naso si trovano i muscoli che contrai quando usi l’olfatto, da cui dipende la nostra abilità di “annusare l’aria che tira” e di orientarci. Più che con il ragionamento, con il fiuto e le sensazioni. Forse però hai perso la capacità di affidarti all’istinto, non ti fidi del cuore e così fragilità, insicurezze e tutto ciò che è fonte di agitazione si manifestano tra naso e guance.
Per te: la tisana di Passiflora e Biancospino terrà sotto controllo ansia e tensione nervosa.

SEI MOLTO TIMOROSA

Le rughette intorno alla bocca, in particolare quelle laterali che scendono verso il mento, dipendono dai timori eccessivi, che creano un deficit dell’energia dei reni, il cui compito principale, per i cinesi, è conservare e distribuire l’essenza vitale. Sono legati all’acqua, elemento che rappresenta la spinta ad andare avanti e, nello stesso tempo, il timore di non farcela. Le linee ai lati delle labbra indicano anche che accumuli tensione perché non puoi esprimerti come vorresti. Forse, magari a causa del tuo carattere introverso o di una situazione che ti blocca, avresti tanto da dire ma non sai come, quando e con chi esprimere ciò che davvero pensi.
Per te: ritrova la calma e allontana i timori con 25-30 gocce ciascuna di tintura madre di Equiseto e Verga d’oro, disciolte in mezzo bicchiere d’acqua.

Articolo pubblicato sul n° 20 di Starbene, in edicola dal 5 maggio 2015

Leggi anche

Pelle grassa? Meno rughe

Addio rughe con soia e zuccheri

Pubblica un commento