A A

Un viso a prova di sole

Esposto ai raggi Uv per tutti i mesi estivi, necessita di cure specifiche in base al tipo di pelle. Ecco quali sono



0

di Laura D’Orsi

È arrivato il momento del vis-à-vis con il sole. E di scegliere la protezione giusta in base al tipo di pelle del viso: chi ce l’ha troppo secca, chi grassa, chi con le macchie, chi sensibile.

Per fortuna oggi ci sono i solari su misura, ispirati alle creme di ultima generazione e formulati per rispondere a tutte le esigenze. Così puoi abbronzarti in sicurezza e trattare nel modo migliore i diversi problemi cutanei.

Se poi tutti i giorni segui una beauty routine specifica, la tua pelle trarrà solo vantaggi dall’esposizione al sole. Ecco tutto quello che c’è da sapere

Fai la tua domanda ai nostri esperti

SE HAI LE MACCHIE

La beauty routine - Il tuo obiettivo: evitare che se ne formino di nuove e che peggiorino quelle esistenti. «Al mattino utilizza una crema leggermente schiarente a base di estratti vegetali, come quelli del cetriolo, e vitamina C», spiega Rossana Capezzera, dermatologa. Alla sera, applica un prodotto più concentrato, con arbutina, resorcinolo, acido cogico.

Il solare adatto - Punta su una protezione che svolga un’azione depigmentante, per esempio con estratto di liquirizia, nicotinamide, resorcinolo. 

Il consiglio in più - Dopo aver steso il solare, sulle singole macchie puoi applicare un filtro fisico, per esempio uno stick 50+. Si crea così una barriera ancora più resistente all’azione dei raggi.

SE HAI LA PELLE IMPURA

La beauty routine - Niente maniere forti: al mattino, prima di esporti al sole ti basta un tonico astringente a base di estratti vegetali. Alla sera, dopo la pulizia on un detergente specifico, punta su una crema che aiuta a normalizzare la produzione di sebo, a base di zinco o acido azelaico

Il solare adatto - Ci vuole una texture light, specifica per pelli grasse o con tendenza acneica, possibilmente oil free. Contengono ingredienti opacizzanti e seboregolatori che evitano l’effetto lucido, e altri che riducono l’ispessimento dello strato superficiale della pelle e quindi la formazione di nuovi brufoli.

Il consiglio in più - Il solare va applicato ogni due ore. Prima di farlo, passa sul viso una salvietta specifica ad azione purificante. Poi rimetti la protezione.

SE HAI LA COUPEROSE

La beauty routine - Una pelle iper reattiva, che si arrossa a ogni sbalzo di temperatura, ha bisogno di essere disinfiammata. «Detergila con delicatezza, per esempio con un prodotto a base di acqua termale senza risciacquo, associata a una crema con silimarina, un estratto vegetale che contrasta la vasodilatazione tipica della couperose», spiega la dermatologa Rossana Capezzera.

Il solare adatto - Il pericolo numero uno per una pelle di questo tipo sono i raggi infrarossi: responsabili del surriscaldamento
della pelle, dilatano i capillari. Si può ricorrere a un solare con filtri specifici anti IR. In genere sono schermi fisici, a base di ossido di zinco o biossido di titanio. 

Il consiglio in più - La sera, per decongestionare la pelle, usa un prodotto con acido azelaico. O chiedi al tuo medico di prescriverti un gel a base di brimonidina, derivata dal mirtillo, che riduce il calibro dei vasi sanguigni per molte ore.

SE HAI LA PELLE SECCA

La beauty routine - Su un cute disidratata i raggi penetrano ancora più facilmente. «Per la pulizia utilizza un olio detergente », consiglia la dottoressa Capezzera. «Sì poi a creme dalla texture ricca a base di acido ialuronico e vitamine. O alle nuove mousse idratanti ricche di collagene, acido lattico e ingredienti che trattengono l’acqua».

Il solare adatto - Scegli un prodotto che protegga dalla luce visibile che insieme agli Uva è la maggiore responsabile dell’invecchiamento. I nuovi solari contengono ingredienti che assorbono e riflettono le diverse onde dello spettro solare. Ok anche a quelli ricchi di idratanti e oli nutrienti. 

Il consiglio in più - L’acqua termale idrata e limita i danni da raggi Uv. Durante e dopo l’esposizione spruzzala sul viso, specialmente se senti la pelle “tirare”.

Articolo pubblicato sul n.29 di Starbene in edicola dal 05/07/2016

Leggi anche

Abbronzatura: 5 errori da evitare

Doposole: sceglilo con cura

Viso: l'olio fai da te per illuminarlo

Sole: anche i capelli vanno protetti

Pubblica un commento