A A

Automassaggio del viso: 5 esercizi

L’automassaggio del viso stimola la circolazione, distende le rughe, cancella borse e segni di stanchezza: ecco come procedere in 5 passi



0

Come insegna Lucia Colaiacovo, esperta di ginnastica posturale, nel suo libro “La mia ginnastica per il viso”, l’automassaggio, da ripetere quotidianamente anche con l’aiuto di creme e oli, aiuta a prevenire l’invecchiamento cutaneo, stimolare la circolazione del sangue, rafforzare i muscoli facciali e favorire il metabolismo cellulare.

Ma i benefici vanno ben oltre il mantello protettivo che ricopre il viso: anche l’umore migliora, perché massaggiarsi significa prendersi cura di sé, coccolarsi, guardarsi dentro e cercare di migliorare il proprio stato d’animo. Consigliato al mattino, ma anche alla sera, per cancellare dal viso segni di stress e stanchezza e rughe d’espressione che si fissano con la mimica.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Partire dal collo

Sistemarsi in una posizione comoda, preferibilmente supina o seduta, con le spalle rilassate. Iniziare massaggiando il collo con i palmi e le dita delle mani allungate dal basso verso l’alto, con movimenti di accarezzamento e distensione.

Nella parte centrale i movimenti sono verticali in direzione del mento, mentre nella parte laterale si eseguono movimenti in diagonale dal centro del collo verso l’esterno, giungendo al bordo osseo mandibolare.

Risalire dal mento alla fronte

Salire verso il mento e gli zigomi, con morbidi gesti, dal centro in direzione delle orecchie e delle tempie. Arrivati alla fronte, massaggiare (sempre con le dita delle mani distese) tendendo la cute in senso verticale, dall’arcate sopracciliari fino all’attaccatura dei capelli.

Con i polpastrelli del dito indice e medio di entrambe le mani, massaggiare la fronte dal centro all’esterno delineando due linee curve in direzione delle tempie, per poi risalire verso l’attaccatura dei capelli.

Massaggiare le tempie

Con i polpastrelli di indice e medio di entrambe le mani, con una leggera pressione disegnare il numero otto all’altezza delle tempie accentuando la spinta delle dita sempre verso l’alto. Questo massaggio migliora la circolazione e distende i muscoli frontali.

Concludere con piccole pressioni dei polpastrelli di indice e medio su entrambe le tempie per favorire ulteriormente il drenaggio emo-linfatico.

Concentrarsi sugli occhi

Appoggiare il dito indice e medio sull’attaccatura interna delle sopracciglia e con una pressione leggera spostare l’arcata sopracciliare, sollevandola delicatamente verso le tempie seguendo tutta l’arcata.

Continuare con movimenti circolari attorno agli occhi, con indice e medio uniti, partendo dall’angolo interno dell’occhio per poi scendere e continuare il movimento lungo il bordo inferiore della palpebra, verso l’esterno.

Questo massaggio stimola la circolazione, attenua le borse sotto agli occhi e riduce le piccole rughe d’espressione.

Tornare al mento

Fissare i palmi delle mani sotto al mento ed eseguire dei massaggi, sempre distendendo la cute diagonalmente dal centro alla base delle orecchie.

Lo stesso passaggio può essere eseguito con entrambe i palmi dagli angoli delle labbra alle orecchie, in modo da distendere bene la ruga naso-labiale. Il massaggio si conclude, seguendo una leggera pressione sugli occhi, tenendo le mani a coppetta per 1-3 minuti.

Leggi anche

Ginnastica facciale per un viso giovane

Viso tonico con la ginnastica facciale

La face gym fa bene. Non solo per le rughe

Strategie anti-aging

Le novità della medicina antiaging

Contorno occhi: perché invecchia prima?

Le rughe? Non fanno più paura

Pubblica un commento