A A

7 strategie anticellulite da provare subito

L’estate è il momento delle strategie anticellulite: te ne riveliamo 7. Facili, rapide, infallibili



0

di Camilla Ghirardato


Magre, cicciottelle, alte, basse, bionde o brune: la cellulite non fa sconti. Secondo le ricerche, ne soffrono 8 donne su 10. Puoi prenderla con filosofia e decidere di indossare pantaloni larghi anche in spiaggia, stabilendo che è un segno di femminilità (e in un certo senso lo è). Oppure puoi mettere in atto delle strategie che ti aiutino a diminuire le probabilità che si presenti, a tenerla sotto controllo, a limitarne i danni e a farla magari regredire di qualche grado. E il periodo migliore è l’estate, perché puoi muoverti, mangiare cibi freschi e salutari, dedicare più tempo ai trattamenti. Ecco 7 idee che puoi provare subito. Punta su quelle che ti sono più congeniali e vedrai i risultati.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

1. PREPARA UNA TISANA DRENANTE

Le tisane sono una delizia in inverno, ma la voglia passa con l’estate e il caldo. La soluzione? Una bevanda fresca. Ecco cosa suggerisce la dottoressa Evelina Flachi, specialista in scienza dell’alimentazione. «Prepara un tè verde, fallo raffreddare, aggiungi il succo di un ananas fresco centrifugato, grattugia una radice di zenzero (quantità a tuo piacere), non zuccherare e conserva in frigo al massimo per due giorni. Aggiungi, se vuoi, dei cubetti di ghiaccio.

Le virtù? Il tè verde ha proprietà antiossidanti e diuretiche. L’ananas, grazie ad alcuni componenti come il potassio, ha azione rimineralizzante e aiuta a prevenire la cellulite. L’azione drenante è data dalla bromelina, presente nella parte interna del frutto. Infine lo zenzero: anche il suo gingerolo favorisce una buona digestione e quindi depura».

2. CORREGGI LA CAMMINATA

Anche i piedi sono sul banco degli imputati. «Sono loro, infatti, le pompe che fanno girare il sangue delle gambe: se non funzionano bene, il ristagno linfatico è assicurato», spiega la posturologa Lydia Soletti. Puoi controllare anche tu a casa se il tuo appoggio è corretto: stendi un velo di fondotinta sulla pianta e appoggiali su un foglio bianco. «Se la loro sagoma è troppo arcuata o piatta, è bene prenotare una visita specialistica che valuterà se prescrivere un plantare correttivo», consiglia la dottoressa Soletti. Insomma, correggere i piedi per far migliorare le cosce!  

3. LEGGI UN MANUALE ILLUMINANTE

Conosci l’Estetista Cinica? Sul web dispensa massime sacrosante ma divertenti come “Rinunciare ai dolci? Prova con il sesso”. Con il suo vero nome, Cristina Fogazzi, la supervisione di un medico, Enrico Motta, e i divertenti disegni di Enrica Mannari, ha appena dato alle stampe Guida cinica alla cellulite, dove svela tutto ciò che ruota intorno a questo inestetismo (si capisce, per esempio, come mai una magra reagisce meglio ai trattamenti di una curvy). In più ci sono un test di autovalutazione e le soluzioni che funzionano (Mondadori, 14,90 €).

4. SCEGLI LE GOCCE CHE TONIFICANO

Il consiglio della naturopata Simona Vignali in caso di accumulo di liquidi è «un gemmoderivato di Betula pendula Roth, estratto, appunto, dalla betulla, pianta femminile per eccellenza. Con il suo potente effetto drenante dei liquidi e depurativo, favorisce la diuresi senza perdere i preziosi minerali interni, quindi contrasta la cellulite e allo stesso tempo potenzia la tonicità della pelle». La dose consigliata è 15 gocce al giorno, pure o diluite nell’acqua, da prendere prima della colazione.

5. ABOLISCI IL SALE PER UN GIORNO

Via la saliera dalla cucina e dalla tavola, ma stai attenta anche a leggere bene le etichette di tutti i cibi conservati che consumi perché il sodio si nasconde persino tra gli alimenti dolci. Se per un giorno elimini completamente il sale ti vedrai subito più sgonfia, se poi lo limiti in via definitiva la lotta alle cellulite sarà più facile. E tu riscoprirai il vero sapore dei cibi.

6. PROVA UN TRATTAMENTO EFFICACE

«Il sistema anticellulite miracoloso non è ancora stato scoperto, ma puoi ottenere ottimi risultati con la carbossiterapia», dice la dermatologa Magda Belmontesi. «Sono iniezioni di anidride carbonica medicale che stimolano il microcircolo e tonificano i tessuti, contrastando avvallamenti e lassità». Se ne consiglia una seduta alla settimana, per 6-10 sedute. Costo: da 100 € a seduta.

7. PRATICA L'ATTIVITÀ PERFETTA

Il movimento è fondamentale per risvegliare le cellule e aiutarle a drenare. Se non sei una sportiva puoi comunque ottenere ottimi risultati con la camminata. Per gli esperti la giusta quantità di passi è 10.000 (7 km circa) al giorno. Ti sembrano tanti? Scarica sul tuo smartphone un pedometro che tramite Gps conterà i tuoi e azionalo tutte le volte che prevedi un percorso medio-lungo (casa-ufficio-supermercato): ti stupirai di quanti passi è fatta la tua giornata e ti basterà allungare un po’ i percorsi per raggiungere la quota (ci sono molte app gratuite per iPhone e Android).

Leggi anche

Scrub anticellulite al caffè

I migliori cibi anticellulite e detox

Fanghi anticellulite, 7 buoni motivi per riscoprirli

Pubblica un commento