A A

Soia: preziosa alleata di bellezza

Gli estratti di questo legume sono tra gli ingredienti più utilizzati in cosmetica. Scopri tutte le proprietà



0

di Claudia Bortolato

Se dici soia pensi subito a tofu, germogli e ad altre specialità della cucina cinese e giapponese. Ma pensi anche a uno straordinario legume, originario dell’Oriente e oggi coltivato in tutto il mondo, prodotto da una pianta erbacea (Glycine max), che comprende 10 mila specie diverse per dimensione e colore dei semi (verdi, gialli, marroni, neri) e noto per le sue proprietà.

La soia è, tra l’altro, anticolesterolo, allevia i disturbi della menopausa e previene le placche aterosclerotiche (anche se, secondo le ultime ricerche, ne consumiamo troppa: non dovremmo superare i 20-30 grammi al giorno). Ma le sue virtù non terminano in cucina: gli estratti della soia sono tra gli ingredienti più utilizzati in cosmetica.

«Sono inseriti nei prodotti viso e corpo perché proteggono dai radicali liberi e dalle infiammazioni cutanee, dunque dal crono e dal fotoinvecchiamento. A garantire queste performance della soia sono soprattutto gli antiossidanti isoflavoni, dei fitormoni attivi, specie grazie alle molecole genisteina e daidzeina.

In particolare, la genisteina stimola la produzione di collagene ed elastina: per questo ha un effetto ricompattante e tonificante», dice Umberto Borellini, cosmetologo, docente della Scuola superiore di medicina estetica Agorà di Milano.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

CONTRASTA LE RUGHE

Gli isoflavoni, soprattutto, ma anche le alte percentuali di saponine, di acidi grassi polinsaturi, di aminoacidi essenziali, di calcio e magnesio, con-feriscono alle creme viso a base di soia diverse proprietà.

 «Stimolano la produzione di collagene I e III, ma anche di elastina e di acido ialuronico. Inoltre, inibiscono l’elastasi, l’enzima responsabile della degradazione del collagene, e ridensificano la struttura cellulare.

Per tutte queste proprietà, le creme a base di soia sono ideali per restituire freschezza e compattezza soprattutto alle pelli mature, poco toniche e già segnate dalle rughe», racconta Umberto Borellini.

TONIFICA I TESSUTI

La soia, grazie agli isoflavoni, ha una potente attività nutriente, ricompattante e ridensificante, ma contiene anche altri interessanti attivi antietà, soprattutto steroidi e cumarine.

«Questo pool di sostanze ha un elevato potere tonificante, utile per contrastare i cedimenti delle zone del corpo maggiormente soggette alla lassità a causa dell’età o di dimagrimenti importanti, come l’interno cosce e braccia, l’addome e i glutei», spiega Borellini.

Inoltre, gli estratti della soia sono spesso presenti nelle formule specifiche per il seno, perché ristrutturano il mantello epidermico, lo idratano e formano un film protettivo e distensivo, che aiuta la pelle a svolgere la sua funzione di “reggiseno naturale”.

PREVIENE LE MACCHIE

Gli isoflavoni della soia hanno un’altra pecularietà: regolando la sintesi della melanina, prevengono le macchie scure e attenuano quelle già formate.

«Proteggendo dall’ossidazione, dalle infiammazioni cutanee e dai raggi Uv, sono ottimi ingredienti anche per le creme mani, che sono le più esposte, senza soluzione di continuità, al fotoaging e alla formazione delle iperpigmentazioni », osserva il cosmetologo.

ATTENUA LE SMAGLIATURE

L’olio di semi di soia, in particolare, aiuta a prevenire e ad attenuare le smagliature, perché contiene un’altissima percentuale di isoflavoni, più delle altre texture e formule.

«Oltre a nutrire in profondità i tessuti, è un potente idratante e ottimizza i legami tra le cellule dello strato corneo, migliorando anche la funzione barriera della pelle», dice l’esperto.

L’olio di soia ha anche un’altra particolarità: contiene la cosiddetta frazione insaponificabile, che è una vera e propria scorta naturale di sostanze riparatrici e protettive, come fitosteroli, vitamine lipofile, glicolipidi e squalene, ideali per tutte le pelli, ma in particolare per quelle reattive e stressate o esposte al sole.

AIUTA A DIFENDERE DAL SOLE

Dalla soia deriva anche la lecitina il cui componente principale è la fosfatidilcolina; questa, essendo molto simile alla struttura delle membrane cellulari, aiuta a proteggere le cellule epidemiche.

«La lecitina contrasta la desquamazione della pelle, è un ottimo stabilizzante delle emulsioni e, sotto forma di liposomi, è un veicolo ideale per vitamine, ingredienti fotosensibili e filtri UV: per questo è spesso inclusa nelle formule di prodotti solari, sia per il viso sia per il corpo», conclude Umberto Borellini. 

Articolo pubblicato sul n. 2 di Starbene in edicola dal 27/12/2016

leggi anche

Addio rughe con soia e zuccheri

Burro di karitè: proprietà e benefici

Aggiungi un pizzico di miele nel beauty

Olio di lino: idratante antiage per viso

Viso: l'olio fai da te per illuminarlo

Pubblica un commento