Scrub anticellulite: 2 ricette con il caffè

Il movimento meccanico del massaggio unito all’effetto stimolante dello scrub al caffè può aiutare a favorire la circolazione e ridurre così la pelle a buccia d’arancia. Provare per credere



hero image

credits: istock

Inestetismo tra i più diffusi nella popolazione femminile (secondo le stime infatti, interessa l’80-90% delle donne), la cellulite è un’infiammazione circoscritta del tessuto adiposo che si manifesta con la ben nota pelle a buccia d’arancia, ovvero con buchi ed introflessioni a livello cutaneo di varia entità.

Oltre allo stile di vita e a fattori genetici ed ormonali, tra le cause della cellulite rientra anche un’alterazione del microcircolo, motivo per cui la stimolazione della circolazione sanguigna attraverso pratiche quali massaggi e pressoterapia può costituire un rimedio assai efficace per combattere questa problematica.

Se in concomitanza ad un massaggio anticellulite si applicasse costantemente anche uno scrub al caffè, poi, nel giro di qualche mese si potrebbe notare una notevole riduzione della pelle a buccia d’arancia.

Il caffè infatti contiene caffeina, uno stimolante naturale in grado di favorire la circolazione attraverso la dilatazione dei vasi sanguigni, di amplificare gli effetti del movimento meccanico derivati dal massaggio, di tonificare la pelle e di ridurre così l’aspetto a buccia d’arancia.

L’alta concentrazione di antiossidanti presente nel caffè, poi, può favorire il processo di smaltimento delle tossine utile non solo a ridurre la cellulite ma anche ad avere una pelle più sana e luminosa.

Ecco quindi due ricette per creare degli efficaci scrub anticellulite fai da te con il caffè.

- Mescolare 1/4 di tazza di caffè macinato con 3 cucchiai d'acqua calda e lasciare a riposo la miscela per dieci minuti, affinché l'acqua venga assorbita e si formi una pasta. Aggiungere quindi 2 cucchiai di olio d'oliva per amalgamare meglio il composto.

Bagnare con dell’acqua calda le aree problematiche e applicare lo scrub con un movimento circolare dal basso verso l’alto, massaggiando per 2-4 minuti con le mani o con un guanto di panno. Sciacquare con acqua tiepida per rimuovere lo scrub, quindi tamponare con un asciugamano e applicare un prodotto idratante.

- Per la seconda ricetta, è sufficiente miscelare ½ tazza di olio di cocco con una tazza di caffè in polvere e ½ tazza di zucchero greggio. È possibile conservare questo scrub fino a due mesi, in un vaso di vetro pulito e asciutto.

Anche in questo caso, si comincia con l’applicazione del composto sull’area da trattare e si procede con un massaggio vigoroso, utilizzando anche le nocche per produrre un movimento pressorio incisivo e prolungato (per almeno 5 minuti) dalle ginocchia verso i fianchi.

Procedere avvolgendo la zona trattata con della pellicola trasparente e lasciando agire il tutto per 15 minuti, prima di procedere alla fase finale di risciacquo con acqua tiepida.  

Leggi anche

Combatti la ritenzione idrica con il caffè

Caffè: le proprietà per la bellezza (e il benessere)

5 effetti benefici del caffè sull’organismo