A A

Piedi come nuovi in 5 passi

Ora più che mai, i piedi hanno bisogno di cure e attenzioni. La pedicure è semplice e veloce, e può trasformarsi in un momento di vero relax



0

Per sei mesi all’anno, li trascuriamo completamente. Infilati tutto il giorno dentro stretti stivali e scarpe a punta, secchi e disidratati per la mancanza di cure, i piedi aspettano con ansia l’arrivo delle belle giornate per tornare liberi di respirare e di nuovo oggetto di coccole e attenzioni.

Da ricordare: gonfiore, talloni screpolati, pelle ispessita, calli e duroni non sono semplici inestetismi. La prevenzione passa innanzitutto da una corretta igiene quotidiana e un’accurata beauty routine. Una perfetta pedicure non richiede più di 15 minuti. Ecco come farla.

Fare il pediluvio

Immergere i piedi per cinque minuti in acqua tiepida con l’aggiunta di una manciata di sale grosso, bicarbonato di sodio, sali da bagno o qualche goccia di olio essenziale: rosmarino per tonificare, menta contro la stanchezza, edera per i problemi di circolazione, salvia per un’azione antisettica.

Concludere con un getto di acqua fredda: sgonfia, toglie la stanchezza e stimola la circolazione. Prestare attenzione all’asciugatura degli spazi tra le dita, dove si insediano calore e umidità.

Ammorbidire la pelle ispessita

Sulla pelle asciutta, strofinare la pianta del piede con la pietra pomice, una lima di carburo di silicio o una spugna minerale. Applicare sulle zone più ruvide una crema esfoliante a base di urea, aloe e cheratina: si massaggia fino al completo assorbimento e non si risciacqua.

Idratare e riparare le screpolature

Applicare su tutto il piede una crema ammorbidente a base di vitamine, oli vegetali e agenti idratanti. Indossando un calzino di cotone e lasciando agire il prodotto tutta la notte, l’effetto emolliente è potenziato.

Per i talloni screpolati utilizzare un prodotto specifico a base di cheratina, una proteina naturale che stimola la ricrescita delle cellule dell’epidermide, accelerando la riparazione delle screpolature.

Se si hanno calli o duroni

Calli e duroni sono ispessimenti dello strato corneo (la parte più esterna dell’epidermide), che si manifestano nelle aree più soggette a secchezza e desquamazione, come il calcagno. Per i duroni, applicare un prodotto specifico ad azione umettante e cheratolitica: si lascia agire per qualche minuto e si rimuove con l’apposita spatola.

I calli, invece, non vanno toccati: per alleviare il fastidio, si possono utilizzare cerotti, liquidi o pomate a base di acido salicilico o urea, che riducono lo spessore mediante una progressiva esfoliazione.

Unghie e cuticole

Tagliare le unghie ad angolo retto, senza smussare gli angoli. Se non sono molto lunghe, limarle con una limetta di cartone. Non strappare le cuticole (le pellicine che rivestono i margini delle unghie), ma spingerle all’indietro con l’apposito strumento o un bastoncino di legno imbevuto di olio nutritivo.

Applicare un gel o una crema emolliente sulla superficie dell’unghia e nell’area circostante. Prima di applicare lo il colore, stendere uno strato di smalto protettivo trasparente, arricchito di vitamine e agenti rinforzanti.

Leggi anche

Come preparare i piedi all'estate

La ginnastica per i piedi sani

A piedi nudi sulla sabbia per caviglie ok

Beauty summer

I beautymenu dell'estate

Il make up dell'estate

Le infradito per la tua estate

Pubblica un commento