A A

Oli multiuso per viso, corpo e capelli

Perché riempire la borsa di prodotti, quando ne basta uno? L’olio multifunzione idrata il viso, leviga le gambe, illumina i capelli



0

Basta con i rituali complicati, i prodotti costosi, le mensole del bagno stracolme di flaconi e barattoli. Oggi la cosmesi punta all’essenzialità e al risparmio, con nuovi prodotti multifunzionali che consentono diversi utilizzi.

L’olio polifunzionale è stato l’apripista di questo nuovo filone: il primo risale al 1956 e conquistò subito attrici e regine per la versatilità e la gradevolezza d’uso. Irrinunciabile in borsetta, ma anche nella valigia delle vacanze, è un prodotto universale: ideale per tutti i tipi di pelle, adatto a viso, corpo, capelli e unghie, utilizzabile sempre e combinabile con altri prodotti come creme, maschere e balsami per capelli.  


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Cosa c’è dentro?

L’olio multifunzione contiene un mix di oli dalle virtù prodigiose. Per esempio Argan e oliva sono ricchi di sostanze antiossidanti che contrastano l’invecchiamento precoce. L’olio di mandorle dolci è famoso per le virtù elasticizzanti e antismagliature. Quello di monoi ha un elevato potere ristrutturante e nutritivo, sia sulla cute che sui capelli, macadamia nutre in profondità, è ammorbidente e aiuta a preservare la barriera cutanea, germe di grano è ricco di tocoferoli ad azione antietà…

Per il viso

Può essere impiegato mattina e/o sera prima della crema abituale, come siero nutriente: basta picchiettare poche gocce sul viso e poi procedere con la stesura dell’idratante. Miscelato con la crema nel palmo della mano e poi steso sul viso, potenzia l’efficacia del trattamento da giorno o da notte e ne facilita la penetrazione nella pelle. Dopo aver steso l’autoabbronzante, un velo aiuta a far risaltare il colorito.

Per il corpo

Versato nella vasca o spalmato sul corpo prima di entrare in doccia, previene la disidratazione causata dall’acqua calcarea. Un massaggio su glutei, braccia e fianchi aiuta a contrastare il rilassamento cutaneo, mentre su pancia e seno combatte le smagliature. Su gomiti, ginocchia e talloni, riduce gli ispessimenti e rende la pelle più liscia.

Ottimo anche come doposole, perché ripara i danni dei raggi solari, allevia i sintomi delle scottature e contrasta la disidratazione, consentendo all’abbronzatura di “fissarsi” meglio.

Per i capelli

Massaggiato prima dello shampoo, protegge la chioma dall’azione aggressiva del detergente e dall’acqua calcarea. Miscelato al balsamo, ne amplifica l’effetto nutriente e districante. Un uso costante nutre i capelli secchi e sfibrati, lucida la chioma, districa i capelli rendendoli docili al pettine, chiude le doppie punte e dà corpo e volume alla capigliatura.

In vacanza, si può utilizzare come olio solare: forma una pellicola protettiva che previene l’effetto crespo e la protegge da cloro, sabbia e salsedine (ma non contiene filtri UV).

Come rimedio last minute

Una serata importante? Basta miscelare poche gocce di olio con una noce di maschera per restituire nuova luce al viso stanco e affaticato. Aggiunto al gommage, aiuta a rimuovere le cellule morte accumulatesi in superficie e responsabili del colorito spento.

Se il problema è la testa indisciplinata, distribuire l’olio su lunghezze e punte, ciocca a ciocca, prima di procedere con la messa in piega. La manicure lascia a desiderare? Una passata su unghie e cuticole le lucida e dà un aspetto più curato.

Leggi anche

Farsi belle con l'olio di oliva

Olio di lino: idratante antiage per viso

Olio, guida ai grassi vegetali

Rimedi naturali multiuso

Sambuco: da trattamento di bellezza a cura per l’influenza

Aloe vera: i migliori modi per usarla

Fieno greco: tutte le proprietà

Pubblica un commento