A A

Non è la solita pedicure

Esercizi antistanchezza, massaggi drenanti, impacchi relax: così la cura dei piedi diventa degna di una Spa



0

di Claudia Bortolato

Ok, le basi le conosciamo tutte, più o meno: per avere dei piedi lisci, morbidi, leggeri è necessario esfoliarli, eliminare gli ispessimenti, massaggiarli  con creme nutrienti, confortarli con impacchi... Ma forse non sappiamo che anche questi gesti così noti e quotidiani possono diventare ancora più performanti, aiutandoci persino a individuare piccoli problemi di salute, a prevenire l’alluce valgo, a sentirci davvero con le ali ai piedi. Unica condizione: ritagliarci il tempo necessario a coccolarci un po’!

Prima di iniziare fai esercizi defatiganti
Li consiglia Giulio Sergio Roi, medico dello sport. «Supina, gambe stese a terra, alza la gamba destra, piegata; appoggiala sulle mani congiunte all’altezza del ginocchio, per sorreggerla, ed esegui dei cerchi con la caviglia (10 in senso orario, 10 antiorario). Ripeti con l’altra gamba. Seduta, ginocchia estese, impugna un asciugamano e mettilo sotto l’avampiede, quindi tira lentamente verso il torace, fino a sentire che i muscoli posteriori del polpaccio si “stirano”, restando in posizione per 2-3 minuti».

Mentre fai il pediluvio esegui un auto massaggio Tao
Rilassante e decongestionante, lo spiega Carlo Di Stanislao, dermatologo ed esperto di medicine naturali: «Inizia dalla punta delle dita con tocchi delicati e prosegui con movimenti più energici verso la caviglia. Allarga e distanzia le dita, massaggiale con movimenti circolari a una a una da sei a nove volte, insistendo sul mignolo per facilitare l’eliminazione di ristagni e tossine».

Con l’idroterapia vinci i gonfiori
Ecco come stimolare la circolazione venosa e linfatica: terminato il pediluvio caldo, riempi una bacinella capiente con 20-30 cm d’acqua fredda (circa 20-22 °C) e calpesta energicamente con i piedi in ammollo per 1-2 minuti. «In alternativa dirigi lo spruzzo della doccia regolato su un getto leggero e a temperatura prima medio-calda (1 minuto), poi medio fredda (1 minuto), iniziando dalla pianta del piede destro, salendo lentamente sino all’inguine e ridiscendendo sempre sulla stessa gamba. Ripeti sull’altra», consiglia Di Stanislao.

Mentre esfoli, attenta agli ispessimenti
«Se non sono solo sui talloni e all’alluce ma, per esempio, ai lati del piede, possono indicare un difetto dell’appoggio plantare», dice il medico dello sport Giulio Sergio Roi. «Questo, interferendo con il normale ciclo del passo, può alterare il ritorno venoso, favorendo i gonfiori alle caviglie e la comparsa della cellulite».

Verifica così il corretto appoggio del piede
Un autotest per controllare che la tua postura sia equilibrata: con i piedi bagnati, fai qualche passo sul pavimento e guarda se le impronte lasciate sono simmetriche. In caso contrario, prenota una visita da uno specialista, che valuterà le cure più idonee (esercizi posturali, plantari).

Usa l’esfoliante giusto
 
«Se la pelle è già abbronzata usa sul dorso del piede gommage delicati (perfetti quello del viso). Sui talloni e le altre zone ispessite applica i prodotti usuali, oppure passa una pietra pomice», consiglia Di Stanislao

Tieni le gambe alte
Approfitta dei minuti dedicati all’impacco dei piedi con una crema nutriente per potenziare l’effetto relax, stimolare la circolazione e migliorare la penetrazione degli attivi mettendoti supina a terra e appoggiando i piedi su un divano o un rialzo. Rimani in posizione per 10 minuti, rilassando la muscolatura.

Prepara la crema per l’impacco
Sciogli a bagnomaria (70 °C) 70 g di burro di karité. Spremi e filtra un limone e unisci 2 cucchiai del succo a 2 cucchiai di olio di cocco; versali in una boccetta e agitala. Mescola al burro di karité appena sciolto, aggiungi un cucchiaino di polvere di corteccia di salice e applica sui piedi. Avvolgili nella carta stagnola e tieni in posa per 20 minuti.

Aumenta le performance dei “separadita”
Quando applichi lo smalto indossandoli, tienili per una mezz’oretta anziché toglierli dopo l’asciugatura: è un semplice accorgimento che aiuta a prevenire l’alluce valgo.

Impara le “carezze” drenanti per alleggerire le caviglie
1. Con i polpastrelli di entrambe le mani, massaggia con movimenti dolci e lenti la zona intorno ai malleoli.
Alterna questo movimento a sfioramenti, avanti e indietro, sotto i malleoli, come a disegnare una “U”.
Massaggia la zona posteriore della caviglia, scorrendo lungo il tendine di Achille
4 Avvolgi la caviglia con entrambe le mani, come a formare un “braccialetto”, e risali verso l’alto stringendo dolcemente il polpaccio.
5  Termina con sfioramenti leggeri dal basso e ripeti sull’altro piede. 
6. Alla fine, per rendere la pelle ancora più morbida e vellutata e aumentare il senso di leggerezza, spruzza sui piedi e le gambe dell’acqua termale oppure acqua aromatica di hamamelis o melissa, tenuta prima in frigorifero.

Prodotti e attrezzi giusti per piedi lisci e leggeri
1 Utilizza la frequenza sonica per eliminare le ruvidità: Clarisonic Pedi Foot transformation System, 199 €, da Sephora e su clarisonic.it 2 Una crema ultramorbida e “golosa”: Rêve de Miel® Créme Pieds Ultra Réconfortant di Nuxe, 75 ml, 14,50 €, in farmacia.
3 Utili ma anche spiritosi i separadita di Enailstore (ci sono anche con i cuoricini): 1,50 €, enailstore.com 
4 Creamy Scrub di Salt of the earth: burro di karité e granuli esfolianti arricchiti di olio di vinaccioli ed estratti vegetali: 170 g, da 28 €. Distribuito da Nails&Beauty, nelle nail Spa. 
5 Sali marini con aromi e oli essenziali per un pediluvio super. Foot Alert di EssieSpa, 552 g, 55 €, nelle nail Spa Essie.

Articolo pubblicato suil n.24 di Starbene in edicola dal 02/06/2015 

Leggi anche

Natale, le idee regalo per essere più belli

Beauty: le proprietà del latte

Mani: la crema all’olio oliva fai da te

Cosmetici ecologici: ecco il marchio di qualità

Capelli: le soluzioni salva chioma

Caffè: le proprietà per la bellezza (e il benessere)

Capelli, tinta fai da te: 10 cose da sapere

Le 3 migliori creme per piedi screpolati

Tatuaggi: attenzione agli inchiostri

Pelle del viso screpolata: i rimedi naturali

Pubblica un commento