A A

Come eliminare le smagliature

Cancellare totalmente le smagliature con i rimedi casalinghi non è facile: solo la medicina estetica può dare risultati definitivi



0

Si presentano come strie che segnano la pelle in seguito alla rottura delle fibre elastiche del derma. Le smagliature sono delle vere e proprie cicatrici che restano come "ricordo" di una lesione che ha subito la cute.

Individuare la loro "età" non è difficile: tutto dipende infatti dal colore. Quelle dalle tonalità rosate-violacee sono relativamente recenti; al contrario, se sono bianche o argentate sono più vecchie.

Purtroppo eliminarle non è così facile, al massimo si possono attenuare, ma la cancellazione totale è affidata solo alla medicina estetica (il laser). 
Nelle prossime pagine, i rimedi per ridurre le smagliature a seconda della zona del corpo.

Fai la tua domanda ai nostri esperti

QUELLE SULLA PANCIA

L’addome è una delle zone critiche per le smagliature. Il punto vita, infatti, è soggetto continuamente a variazioni di volume. La gravidanza, in particolare, è uno dei fattori di rischio maggiori, perché la pelle subisce una forte distensione in tempi rapidi. Dannose anche le diete dimagranti drastiche. La comparsa di smagliature in questa parte di solito è annunciata da pelle secca, sensazione di tensione e prurito. Poi compaiono dei segni rossi, cioè le smagliature nella fase iniziale. Ai primi sintomi occorre intervenire rapidamente: solo così si può evitare che la stria si cicatrizzi, diventi bianca e più difficile da eliminare.

Rimedi

Applicare sulla pancia un siero a base di elastina. Alternarlo con una crema nutriente da massaggiare circolarmente intorno all’ombelico.
Evitare lunghi bagni caldi, perché favoriscono il rilassamento dei tessuti e disidratano la cute.

QUELLE SU GLUTEI, COSCE E FIANCHI

I fianchi (insieme ai glutei e alla parte delle cosce) sono zone spesso striate, in modo simmetrico, da segni bianchi, talvolta profondi. In questo caso, la colpa non è solo delle variazioni di peso troppo rapide, che provocano cedimenti cutanei. Anche l’abitudine di indossare indumenti stretti, che rallentano la circolazione, è decisamente dannosa.

Rimedi

Usare regolarmente un esfoliante (1-2 volte alla settimana) per eliminare le cellule morte e permettere alle creme antismagliature di penetrare meglio.
Evitare di indossare pantaloni troppo aderenti.
Fare attenzione all'alimentazione: diversi studi hanno dimostrato che frutta e verdure ricche di vitamina C, come peperoni, rucola e kiwi, prevengono la comparsa delle smagliature, ma vanno consumati crudi e freschi.


QUELLE SULLE BRACCIA

Interno braccia e ascelle: sembra strano, ma le smagliature possono comparire anche in questa zona. La causa principale è il rilassamento della pelle dovuto a un forte dimagrimento o alla scarsa tonicità dei tessuti per la mancanza di esercizio fisico. Il muscolo che sostiene questa parte del braccio, il tricipite, è tra quelli che si usano meno.

Rimedi

Massaggi e ginnastica sono la coppia vincente.
Frizionare sulle braccia l’olio di mandorle dolci o di rosa mosqueta, con movimenti dal basso verso l’alto.
Con pesetti da un chilo fare degli esercizi 3 volte alla settimana:

1) in piedi, con le braccia lungo i fianchi, porta i pesi all’indietro, tenendo la schiena dritta;

2) solleva un braccio dritto sopra la testa e fletti il gomito, portando il peso dietro alla nuca. Stendi di nuovo il braccio.
Entrambi gli esercizi vanno ripetuti 20 volte.

QUELLE SUL SENO

Variazioni repentine di peso, sndrome yo-yo, gravidanza e allattamento, che modificano la taglia del seno, sono le cause più comuni. Di solito le smagliature si dispongono a raggiera intorno al capezzolo, perché le fibre elastiche del derma si lacerano perpendicolarmente al senso di maggiore tensione della pelle. Chi ha tanto seno corre più rischi: sia perché, in caso di dimagrimento, il volume può diminuire bruscamente in poco tempo, sia perché un décolleté prosperoso tende a rilassarsi.

Rimedi

Per attenuare le smagliature, si possono usare creme a base di acido boswelico, che ha un’azione antinfiammatoria e riparatrice sui tessuti. Anche gli impacchi con fanghi termali sono utili per rendere più elastica e tonica la pelle. I sali e i minerali contenuti, come bromo, potassio, sodio e cloro, danno una sferzata ai tessuti e ne stimolano la rigenerazione.


ELIMINARE LE SMAGLIATURE CON IL LASER

La tecnica che dà risultati migliori è il laser frazionato, un tipo di laser ad alta potenza. In pratica effettua una abrasione puntiforme molto precisa e mirata che non provoca ustione.

Attraverso l’uso di fibre ottiche il laser produce migliaia di forellini sotto gli strati più superficiali dell’epidermide che non presentano bruciature né arrossamenti. E anche se il risultato dipende dal tipo di smagliatura e dalla cute da trattare, la cura dà comunque buoni risultati e non è troppo invasiva.

Nell’arco di tre mesi si effettuano al massimo due sedute. Se le smagliature sono recenti e non troppo profonde può bastare una sola seduta per renderle praticamente invisibili e i risultati si apprezzano entro un mese dal trattamento.

leggi anche

Pelle, i segreti che ti mantengono giovane

Rinnova la tua pelle: comincia dal mattino

Braccia: la nuova medicina estetica

Medicina estetica, i trattamenti effetto naturale

Pubblica un commento