A A
hero image

Ceretta e mestruazioni: si può?

Al contrario di quanto si pensa, il ciclo è il momento più indicato per la depilazione



0

Ceretta e mestruazioni: si può? L’abbiamo chiesto a Fernando Bianchi, dermatologo dell’Istituto Dermoclinico Vita-Cutis di Milano. E abbiamo scoperto che iI periodo più adatto per ritardare la ricrescita dei peli è proprio quello: durante il ciclo mestruale l’attività ormonale è molto rallentata e i bulbi piliferi sono praticamente a riposo così la ceretta potrebbe durare anche fino a quattro settimane e i peli successivamente apparire più fini e deboli.

Il che significa restare lisce più a lungo. Tutto ciò ha un'unica vera controindicazione (superabile con qualche accorgimento): durante i giorni della luna, come li chiamano le cugine francesi, la pelle è molto più sensibile e lo strappo risulta più doloroso. Si può ovviare a questo malessere semplicemente utilizzando poco prima una crema a base di lidocaina, che anestetizza l'inguine.

Un altro consiglio per prolungare gli effetti della depilazione è quello di passare, almeno 24 ore prima della ceretta, un esfoliante su gambe e inguine: la cera aderisce meglio alla pelle e in più si liberano anche gli eventuali peli sottopelle e si limita la formazione di quegli antipaticissimi peli incarniti tanto diffusi nella zona inguinale.

Mi raccomando, basta imbarazzo o “paturnie” in quei giorni, per dirla alla Audrey Hepburn, perché l'unico pensiero che passa nella testa della nostra estetista di fiducia è quello di farci star bene eliminando ogni traccia di pelo superfluo dal nostro corpo.

Pubblica un commento