A A

Aloe: tutti gli usi di bellezza

Il gel per le scottature e le labbra screpolate, il succo per il pediluvio, l’estratto in gel e schiume per struccarsi o fare la doccia



0

Chiamata anche giglio del deserto, la pianta di aloe, originaria dell’Africa tropicale, era già nota nell’antichità come rimedio universale per la pelle, ideale per trattare bruciature e ferite.

Il suo elevato potere idratante, dovuto alla straordinaria capacità di trattenere l’acqua anche nei climi più aridi, fu il segreto di bellezza di Cleopatra, che utilizzava il gel estratto dalle foglie per mantenere la pelle giovane. Per questi motivi oggi l’aloe è l’ingrediente di punta di cosmetici di ogni tipo e può essere utilizzata anche per rimedi di bellezza fai-da-te.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Come doposole

Per lenire l’infiammazione e l’arrossamento dopo una giornata di sole, si può usare il gel ottenuto direttamente dalle foglie oppure confezionato, l’importante è assicurarsi che sia gel puro, con contenuto di aloe vera superiore al 95%. È utile anche dopo un trattamento estetico, la depilazione o una puntura d’insetto.

È consigliabile fare un test prima di usarlo la prima volta, frizionando il polso con un batuffolo di cotone imbevuto di succo: se dopo 10 minuti compaiono arrossamento, eruzioni o prurito, meglio evitare.

Tutti gli usi del gel

Un velo sulle labbra le mantiene morbide e idratate, evitando screpolature e secchezza, aiuta in caso di herpes, perché favorisce la scomparsa delle vescicole, ossigena i tessuti del contorno occhi e stimola il microcircolo contrastando i segni di stanchezza e prevenendo la comparsa di borse e occhiaie, combatte le micosi dei piedi (si spalma in abbondanza dopo un pediluvio a base di succo di aloe: otto cucchiai in un litro di acqua calda).

Per ricette di bellezza casalinghe

Per ottenere una lozione rinvigorente per capelli, mescolare due cucchiaini di gel con 120 millilitri di infuso di camomilla e usare il preparato come balsamo.

Per una maschera rivitalizzante, mischiare un cucchiaio di succo puro d’aloe con miele, olio di ricino, succo di limone e ribes nero in pari quantità, aggiungere un tuorlo d’uovo e un pizzico di avena, lasciare il composto sul viso per un quarto d’ora e poi risciacquare. Da usare anche come impacco per capelli sfibrati o unghie fragili.

Per lavarsi e struccarsi

Esistono schiume e gel a base di aloe che, grazie all’elevato potere idratante e addolcente della pianta, eliminano trucco e impurità senza seccare la pelle, ma anche bagnodoccia dalle proprietà emollienti e lenitive, ideali per chi ha la pelle secca o sensibile.

Chi è fuori casa o in viaggio può utilizzare i gel senza risciacquo, le salviettine monouso o i dischetti levatrucco in tessuto: a contatto con il latte detergente o l’acqua, rilasciano i principi attivi sulla pelle, purificandola e disinfettandola.

Per il benessere di piedi e gambe

Da provare, i gel effetto ghiaccio che danno sollievo e freschezza alle gambe stanche e affaticate, i balsami leviganti per ammorbidire la pelle dei piedi, le maschere in patch da applicare sui talloni e tenere in posa tutta la notte per eliminare gli ispessimenti, i fluidi anticellulite che aiutano a eliminare i liquidi in eccesso donando slancio e leggerezza alle gambe, le creme riparatrici per le piccole screpolature e gli oli multifunzionali che, mentre idratano e nutrono a fondo, rivestono la pelle di un velo dorato che uniforma il colorito e lo illumina nelle sere d’estate.

Leggi anche

Aloe vera: i migliori modi per usarla

Cosmetici bio: tutto quello che devi sapere

Sambuco: da trattamento di bellezza a cura per l’influenza

Bellezza naturale

Curare l’herpes con l’estratto di Tanaceto

Bacche di Goji: fonte di giovinezza

La papaya giapponese è il frutto del benessere

Pubblica un commento