A A
hero image

Pinoli: una scorta di energia

Ricchi di minerali e vitamine, questi semi sono utili per affrontare i periodi di stress e aumentare le difese dell’organismo. Scoprine tutte le proprietà

credits: iStock



0

di Valeria Ghitti

CONSERVALI COSÌ

I pinoli si nascondono tra le scaglie legnose delle pigne, protetti da un guscio. In genere, in commercio si trovano già sgusciati, essiccati e confezionati. «Però, non si conservano facilmente: pur avendo un’alta quantità di antiossidanti, vanno presto incontro a un irrancidimento dei grassi insaturi, soprattutto se esposti ad aria, luce e calore», sottolinea Lorenzo Bazzana, responsabile Ortofrutta di Coldiretti. Meglio se ne compri piccole quantità per volta, tenendole in un barattolo a chiusura ermetica, in un luogo asciutto, fresco e buio. 

RICOSTITUENTI

«Tra i semi oleosi, i pinoli sono i più ricchi di proteine e grassi insaturi», spiega la dottoressa Anna D’Eugenio, medico nutrizionista. «Inoltre, abbondando di minerali (in particolare, potassio, fosforo, calcio, magnesio e ferro)
e di vitamine (soprattutto B1, B2 e PP), sono utili per affrontare i periodi di stress e stanchezza e come ricostituenti, a livello fisico e mentale.

«Per esempio, risultano indicati durante la gravidanza, ma anche per i bambini e gli adolescenti, specie se anemici o in convalescenza». Occhio, però, a non esagerare: ne bastano 20 g sulla pasta, perché sono molto calorici.


ANTIBATTERICI

In autunno, oltre a dare energia per affrontare al meglio il cambio di stagione, i pinoli sono ideali per prevenire e contrastare i malanni da raffreddamento: «I residui resinosi balsamici di cui sono ricchi (gli stessi che conferiscono a questi semi il caratteristico aroma), hanno azione antibatterica, antinfiammatoria e antivirale. Mentre i minerali (in particolare il magnesio) e le vitamine aumentano le difese generali dell’organismo», conclude la nutrizionista. Puoi mangiarne un cucchiaio a metà mattina o a merenda.


VARIETÀ DIVERSE (ANCHE NEL PREZZO)

DEL PARCO MIGLIARINO SAN ROSSORE - Detti anche pinoli di Pisa, sono oblunghi, di colore bianco opaco e certificati biologici

DEL PAKISTAN - Affusolati, giallini, zuccherini e oleosi, sono ritenuti di qualità inferiore rispetto a quelli europei e costano meno.

VALORI NUTRIZIONALI - Un etto di pinoli fornisce 50,3 g di grassi, 31, 9 g di proteine, 4 g di carboidrati, 4,5 g di fibre, 466 mg di fosforo, 2,7 mg di vitamina PP e 595 calorie.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n.41 di Starbene in edicola dal 27/09/2016

Leggi anche

Ribes, un alleato della circolazione

Tutto il buono dell’autunno

Aloe: i benefici per la salute

Avocado: un carico di energia e antiossidanti

Soia: come gustarla al meglio

Pubblica un commento