hero image

Patate ripiene vegetariane: come si preparano

Piacciono a tutti e sono ricche di potassio e calcio, minerali che offrono energia e proteggono le ossa. Ecco una facile ricetta per portarle a tavola

credits: iStock



di Claudia Zanella

È una ricetta veloce, un jolly che mi gioco spesso quando ho ospiti improvvisati a cena. Le patate sono tuberi energizzanti e ricchi di potassio. Consiglio però di comprare solo prodotti biologici, perché spesso le patate che troviamo al supermercato sono state trattate con pesticidi oppure sono state irradiate. Se scegli quelle certificate bio puoi mangiare anche la buccia e ricaricarti di calcio, minerale così importante per le nostre ossa.

Per 4 persone: lava 4 patate grandi con la buccia e cuocile a vapore, portandole quasi a fine cottura (15 minuti circa). Appena tiepide, tagliale a metà e, con un cucchiaino svuotale grossolanamente.

Poi metti il ripieno in una zuppiera. Aggiungi dei capperi sciacquati bene dal sale, qualche pomodorino maturo tagliato a pezzettini molto piccoli, qualche foglia di basilico tritata, una manciata di pinoli, una presina di sale, un pizzico di origano secco, due cucchiai di olio extravergine di oliva. Impasta bene il tutto e riempi i tuberi tagliati a metà con il composto. Adagiali ora su una teglia da forno.

Aggiungi sulle patate ancora un po’ di olio e del pangrattato. Inforna per 20 minuti circa a 180 °C. Servile calde, ornandole con foglioline di prezzemolo, basilico o menta a piacere. Puoi anche accompagnarle con un contorno di piselli.


DA PROVARE

IL PURÈ VEGAN:
Fai cuocere al vapore 8 patate di grandezza media con la buccia. Dopo venti minuti circa, appena sono cotte, passale nello schiacciapatate e mettile in una pentola con 2 bicchieri di latte di soia. Mescola con forza a fuoco bassissimo. Unisci sale, noce moscata e due cucchiai di olio extravergine di oliva. Continua a mescolare per amalgamare il tutto. Servi il purè guarnendolo con qualche fogliolina di prezzemolo o con dell’erba cipollina


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n. 44 di Starbene in edicola dal 18/10/2016

Leggi anche

Porridge di avena: una colazione energizzante

Il budino di cachi, la ricetta

Ribes, un alleato della circolazione

Pinoli: proprietà e benefici per la salute

Aloe: i benefici per la salute