A A

Weekend detox: le ricette per depurarti

Succhi, smoothie e tanta frutta e verdura. Per ridurre l’acidità del tuo corpo, depurarti e sentirti più in forma, in soli due giorni



0

di Marzia Nicolini

Ogni secondo nel nostro organismo vengono create sostanze acide. Le cellule ottengono l’energia di cui hanno bisogno “bruciando” lo zucchero e liberando anidride carbonica che, a contatto con le molecole d’acqua, viene convertita in acido carbonico. L’acido urico è il principale prodotto di scarto del metabolismo delle proteine.

L’acido cloridrico viene secreto dalla mucosa gastrica durante la digestione. Ma quando l’acidità diventa eccessiva, la salute può risentirne. I sintomi più comuni? Bruciori di stomaco, reflusso, infiammazioni delle articolazioni... Un libro appena uscito spiega come correre ai ripari. In un solo weekend.

«Un metodo molto semplice per contrastare l’eccessiva produzione di acidi nell’organismo è quello di fornirgli più sostanze alcalinizzanti», spiega Margot Hellmiß, autrice di Weekend acido-base (vedi qui di seguito). «Tra gli alimenti da privilegiare figurano la frutta e la verdura che, grazie al loro alto contenuto di minerali (come potassio, calcio e sodio), contrastano in maniera efficace l’inacidimento del nostro ambiente interno.

Anche bere molto aiuta il processo di “riequilibrio”, così come inserire nella dieta cibi tipo l’ortica, il tarassaco, la zucca e il crescione, noti per stimolare l’apparato escretore.

Da limitare, per quanto possibile, è invece l’assunzione di proteine animali (carne, pesce, insaccati) e il consumo di dolciumi». Qui trovi l’elenco dei principali alimenti, spezie, erbe aromatiche e prodotti di erboristeria da tenere a portata di mano per il tuo weekend detox.

FRESCO DI STAMPA

In Weekend acido-base (edizioni Il Punto d’incontro, 160 pagine, 10,90 €), l’autrice Margot Hellmiß, giornalista tedesca esperta di sana alimentazione, trattamenti naturali per la salute e terapie alternative, ti suggerisce come ridurre l’acidità che può risultare dannosa per il tuo organismo. 

Il menu che leggerai qui di seguito è tratto dal libro, nel quale puoi trovare anche ricette con ingredienti di stagione, facili da preparare, insieme a tanti consigli di benessere e fitness. 

Fai la tua domanda ai nostri esperti

LO SCOPO NON È DIMAGRIRE

Dobbiamo però fare chiarezza: non si tratta di un regime finalizzato al calo di peso, bensì di uno schema da seguire per aiutare l’organismo a disfarsi di scorie e tossine», spiega la dietologa Simona Ferrero, alla quale puoi scrivere per avere maggiori informazioni sulla dieta alcalinizzante». Lo scopo è ridurre tutte le sostanze che il nostro organismo fatica ad eliminare e che, di conseguenza, lo affaticano. 

Questo programma aumenta l’idratazione del corpo e stimola i reni e l’intestino attraverso l’assunzione di molti liquidi e cibi leggeri, ricchi di fibre, vitamine, minerali e poveri di zuccheri raffinati. Ma tutto questo non può prescindere da uno stile di vita sano, che favorisca il rilassamento, il movimento fisico e gli esercizi di respirazione (fondamentali per l’eliminazione dell’acido carbonico).

Infine, andranno banditi i comportamenti di per sé dannosi per la nostra salute: fumo e alcol, innanzitutto, come anche i pasti consumati rapidamente o in modo disordinato (colazioni troppo light, pranzi al volo e cene abbondanti)».

TI REGALA TANTA ENERGIA IN PIÙ

Al termine dei due giorni detox ti sentirai in forma, con la mente lucida e il il fisico meno gonfio a causa della ritenzione idrica. «Anche la tua pelle ci guadagnerà: risulterà più fresca e luminosa», conclude la dottoressa Dvora Ancona, medico estetico specializzato in metodi di ringiovanimeto di viso e corpo. 

CHE COSA TI SERVE

Olio d’oliva, olio di noci, burro bio
Olive nere
Mandorle
Pepe in grani
Alloro, cannella, cumino
Albicocche e prugne essiccate
Lievito alimentare in scaglie
Siero di latte dietetico
Latte di mandorla bio in polvere
Miscele di semi da far germogliare 
Polvere basica (a base di minerali alcalinizzanti), argilla verde ventilata, succo di piante officinali

E NON DIMENTICARE

Patate viola, patate dolci
Cipolle rosse, aglio
Limoni, lime
Mele, albicocche, banane, fragole, arance, uva nera
Datteri
Frutti di bosco
Cavolfiore, broccoli, zucchine
Insalata verde
Basilico, prezzemolo, levistico, menta, timo

>DEPURATI con appena due giorni di dieta

SABATO

>AL RISVEGLIO: prugne secche con l’acqua in cui sono state lasciate in ammollo
>PRIMA DI COLAZIONE: 1 cucchiaino colmo di polvere basica sciolto in un bicchiere d’acqua, 1 cucchiaio di succo di piante officinali (a piacere)
>COLAZIONE: smoothie alla fragola e spremuta d’arancia
>SNACK: 1 mela grattugiata
>PRIMA DI PRANZO: 1 cucchiaino di argilla verde ventilata sciolto in un bicchiere d’acqua
>PRANZO: gazpacho e insalata verde con germogli
>SNACK: una manciata di mandorle
>PRIMA DI CENA: 1 cucchiaino colmo di polvere basica sciolto in un bicchiere d’acqua, 1 cucchiaio di succo di piante officinali (a piacere)
>CENA: insalata di patate dolci
>PRIMA DI CORICARSI: 1 tazza di infuso calmante alla valeriana, melissa o iperico

DOMENICA

>AL RISVEGLIO: prugne secche con l’acqua in cui sono state lasciate in ammollo
>PRIMA DI COLAZIONE: 1 cucchiaino colmo di polvere basica sciolto in un bicchiere d’acqua, 1 cucchiaio di succo di piante officinali (a piacere)
>COLAZIONE: bevanda al siero di latte con frutti di bosco
>SNACK: purea di albicocche
>PRIMA DI PRANZO: 1 cucchiaino di argilla verde ventilata sciolto in un bicchiere d’acqua
>PRANZO: erbe selvatiche con patate viola
>SNACK: 3 olive nere
>PRIMA DI CENA: 1 cucchiaino colmo di polvere basica sciolto in un bicchiere d’acqua, 1 cucchiaio di succo di piante officinali (a piacere)
>CENA: minestrone di verdure
>PRIMA DI CORICARSI: 1 tazza di infuso calmante alla valeriana, melissa o iperico

Articolo pubblicato sul n.37 di Starbene in edicola dal 29/08/2016

Tisane detox contro la cellulite

Beauty detox: la strategia

I prodotti giusti per il detox

Centrifugati: un concentrato di salute

Dieta, il metodo Cronobiodetox

Pubblica un commento