A A

Vuoi dimagrire? Fallo con gioia

Le diete ferree non funzionano. Quando si appagano il gusto, l’olfatto e anche la vista perdere peso diventa più facile



1

Rinunciare a tutto, penalizzare il gusto con cibi insipidi, mangiare in fretta senza assaporare i bocconi, portare in tavola sempre le stesse cose non aiuta a mantenersi in forma. Anzi. Stare in forma infatti è anche una questione di piacere.

Soddisfare non solo il palato ma anche la vista, l’olfatto, persino il tatto scegliendo cibo buono e di qualità innesca infatti un circolo vizioso per la salute che aiuta a rinforzare l’organismo e a smaltire con più facilità i chili in eccesso.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Puntare sulla qualità

Cibi genuini e di qualità assicurano un maggior apporto di vitamine e sostanze importanti per la salute e il benessere dell’organismo.

Ma non solo: sono ricchi di gusto, hanno colori vivaci, sono profumati e croccanti, elementi fondamentali per chi vuole mantenersi in forma; fragranze, sapori e consistenze mandano infatti un segnale di appagamento al centro del cervello che presiede alla sazietà. Così non si esagera a tavola e ci si mantiene in linea.

Bandire la monotonia

Mangiare sempre gli stessi cibi penalizza il gusto e a lungo andare porta a esagerare con il cibo per cercare una compensazione. Solo variando quello che si porta in tavola è possibile soddisfare il palato e al tempo stesso assicurarsi tutti i nutrienti indispensabili al buon funzionamento dell’organismo.

Una buona idea per variare colori e sapori è quella di portare in tavola ogni giorno almeno cinque tipi di verdure e frutta diversi che appaghino gusto, vista e tatto senza troppe calorie.

Senza troppe rinunce

Voglia di un dolce oppure di un piatto di patatine? Inutile privarsene visto che è proprio la frustrazione la ragione prima di demotivazione quando si sta a dieta. Piuttosto che un autocontrollo costante, meglio cedere alla tentazione di tanto in tanto: quando si è soddisfatti, il sistema immunitario lavora meglio, si dorme bene e il corpo si rigenera a fondo. Tutto questo aiuta anche a smaltire con più facilità i piccoli strappi, senza che incidano in maniera negativa sulla linea.

Cercare soddisfazione a tavola

L’esperienza del cibo deve essere soddisfacente sotto tutti i punti di vista. Oltre che scegliere prodotti di qualità è importante quindi predisporre sempre con cura l’ambiente, curare la tavola e dedicare al pasto il giusto tempo, concentrandosi su quello che si sta facendo senza distrazioni.

Così mangiare diventa un piacere e non solo un modo per riempire lo stomaco: se si mangia con gusto e attenzione, si punta più sulla qualità che sulla quantità a tutto vantaggio della linea.

Mangiare lentamente

I pasti distratti e frettolosi sono in genere quelli in cui si mangia di più, si digerisce poco e si finisce per ingrassare. Ecco perché la buona regola deve essere quella di mangiare lentamente, assaporando ogni boccone e cercando di individuare gli ingredienti che sono presenti nel piatto.

Un aiuto per non esagerare a tavola può anche essere quello di fare una graduatoria dei cibi che soddisfano di più dal punto di vista sensoriale: così si potranno eliminare dalla dieta quelli che non appagano e che spesso si mangiano solo per abitudine, distrazione o stanchezza.

Leggi anche

Masticare: un vantaggio per la linea

Frutti rossi: piccole golosità salutari

Il tè verde ti aiuta contro il diabete

Alla ricerca della felicità

Cos'è la felicità

Il partner è felice? Guarda come dorme

Single e felice, da adesso!

Pubblica un commento