A A

Una manciata di pistacchi per stare bene

Ricchissimi di nutrienti e di antiossidanti, sono un toccasana per il cuore



0

Un piccolo tesoro di sostanze preziose per il benessere dell’intero organismo: i pistacchi infatti sono ricchi di vitamine, proteine, fibre e assicurano un pieno di antiossidanti che contrastano i radicali liberi, molecole tossiche capaci di accelerare il processo di invecchiamento. Per di più sono privi di colesterolo e contengono una quantità elevata di acidi grassi polinsaturi, benefici per l’apparato cardiocircolatorio.

A loro vantaggio gioca anche una buona presenza di potassio, minerale indispensabile per il buon funzionamento del cuore e dei muscoli, nonché componente prezioso per contrastare la stanchezza e per mantenere attiva la diuresi, evitando così gonfiore e pesantezza soprattutto agli arti inferiori.

Ma c’è un’altra ragione per incrementare il consumo di pistacchi: secondo uno studio della Pennsylvania State University, pubblicato online dalla rivista American Heart Association e promosso da American Pistachio Growers (l’associazione che rappresenta i coltivatori di pistacchio statunitensi), i pistacchi possono essere un alimento salutare per chi soffre di un elevato rischio di problemi cardiovascolari, come i soggetti che soffrono di diabete.

Nel corso dello studio, un gruppo di adulti tra i 40 e i 74 anni affetti da diabete di tipo 2 ha consumato per due settimane due porzioni di pistacchi al giorno (60 grammi, circa 95-98 frutti), mentre contemporaneamente un altro gruppo composto da partecipanti con un’analoga situazione clinica ha assunto snack ad alta percentuale di carboidrati.

I dati raccolti hanno permesso di verificare un miglioramento del quadro cardiovascolare nei soggetti che assumevano i pistacchi: è infatti risultato che i vasi sanguigni rimanevano più aperti anche in condizioni di stress, la risposta cardiaca era migliore e la pressione massima sanguigna era diminuita.

I benefici effetti dei pistacchi sono sostenuti anche dal professor Giorgio Donegani, presidente della Fondazione Italiana per l’Educazione Alimentare: «la ricchezza in fibre insieme alla composizione salutare in acidi grassi e alla presenza consistente di antiossidanti, permette di considerare i pistacchi un alimento particolarmente utile per chi soffre di problemi cardiovascolari. Insieme alla loro azione protettiva, bisogna tener conto anche della gradevolezza del gusto e della loro versatilità in cucina, che permette di rendere più varia e gustosa la dieta dei soggetti che, per problematiche di salute, hanno molte restrizioni a tavola».

Leggi anche

Frutta secca anti radicali liberi

Pistacchi, una miniera di energia

Fibre? Ecco gli alimenti giusti

Benessere del cuore

Il cuore aiuta a bruciare i grassi

Nuoto, elisir per il cuore

Cuore in salute: piante medicinali alleate nella prevenzione

Pubblica un commento