A A

Torte: così sono più leggere e più sane

Rinunciare ai dolci non è necessario per stare in linea, soprattutto se si preparano a casa facendo attenzione agli ingredienti



0

Privarsi del tutto del piacere di un dolce intristisce e può risultare persino dannoso per la linea visto che può spingere ad esagerare con altri cibi calorici. Certo non si può negare che molti dolci, soprattutto quelli ricchi di crema, panna e farciture, siano pesanti e quindi poco amici della linea.

Ma se si preparano a casa, con qualche piccolo trucco è possibile alleggerirli e renderli non solo meno calorici ma anche più rispettosi della salute. Ecco cinque passaggi per riuscirci.


Fai la tua domanda ai nostri esperti  

Ridurre lo zucchero

È tutta una questione di palato. Più ci si abitua al dolce, infatti, più si cercano cibi molto zuccherati. Ma il gusto si può rieducare e per farlo basta cominciare a ridurre il quantitativo di zucchero che si utilizza per la preparazione dei dolci.

Si può iniziare togliendone un terzo per arrivare ad usarne la metà: ci si accorgerà così che il dolce è altrettanto gustoso ma decisamente meno calorico. Attenzione invece a non fare l’errore di sostituire lo zucchero bianco con quello di canna pensando di rendere il dolce più leggero e salutare: l’impatto glicemico è esattamente lo stesso, così come del resto con il miele.

Scegliere sostituti naturali

Non è possibile preparare un dolce senza zuccherarlo, ma è possibile sostituire lo zucchero con altri ingredienti più sani e meno calorici. La frutta ad esempio si può usare sia a tocchetti che frullata: zucchera in modo naturale e in più apporta vitamine, minerali e fibre preziose per il buon funzionamento dell’organismo.

Bene anche per la purea di prugne e di albicocche secche e per quella di zucca, adatta in modo particolare a dolci rustici. Nel caso di impasti morbidi sono perfetti il succo di mela e quello di uva purché non zuccherati.

Selezionare con cura i grassi

I più pericolosi, sia per la linea che per la salute, sono i grassi saturi come il burro e la panna, che andrebbero dosati con parsimonia se non del tutto aboliti nei dolci casalinghi. In alternativa si possono usare l’olio di semi e quello di oliva ma anche lo yogurt intero e i preparati a base vegetale, in particolare di soia, controllandone però il valore calorico.

Ci sono poi torte come quella di mele che si possono preparare anche senza grassi: basta provare una volta per accertarsi del gusto e della buona riuscita anche senza condimenti.

Usare farina integrale 

Un dolce diventa più salutare se si aggiungono fibre. Questo risultato si ottiene prevedendo della frutta nell’impasto ma anche sostituendo parte della farina bianca con quella integrale (metà di una e metà dell’altra è la dose perfetta).

Si può anche scegliere di preparare il dolce solo con farina integrale facendo attenzione che in questo caso la lievitazione è più difficoltosa: meglio aggiungere un pizzico di lievito in più e del succo di arancia che lo rende più morbido e soffice.

Limitare al massimo le uova

Anche il numero delle uova utilizzate contribuisce a rendere il dolce non solo più pesante ma anche più calorico. Bisogna tener conto però che in genere le ricette tendono ad essere piuttosto generose sul quantitativo che può essere tranquillamente ridotto senza compromettere il risultato finale.

Se le uova previste sono otto si può scendere a sei, dove ne servono cinque prevederne tre e dove se ne mettono tre provare a non superare le due. Le uova si possono persino evitare del tutto sostituendo ogni uovo con un cucchiaio di farina di riso, fecola o amido di mais.

Leggi anche

Cioccolato: buono, goloso e anche sano

Dolcezza, ma senza zucchero

Gelati e sorbetti: golosità in linea

Strategie salva-linea

5 trucchi per una dieta più efficace

Strategie taglia-calorie in cucina

Al ristorante, ma senza ingrassare

Pubblica un commento