A A

Orzo, un cereale magnifico

Le innumerevoli virtù dell’orzo, hanno fatto di questo cereale un alleato prezioso per chi vuole stare bene e in forma



0

Un cereale ricchissimo di virtù nutrizionali. L’orzo è una scelta perfetta per chi a tavola vuole coniugare gusto, salute e benessere. Oltre che essere un concentrato di fibre che mantengono pulito l’organismo, l’orzo favorisce infatti il microcircolo, regola la pressione e offre protezione al cuore.

Tanti, peraltro, i modi di gustarlo. Oltre che in chicchi, perfetti per zuppe e primi piatti, l’orzo si può consumare come decotto, al posto del caffè e anche sotto forma di farina, con la quale si possono preparare dolci, pane e anche pasta.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Un aiuto prezioso per il cuore

Secondo un recente studio italiano, condotto dall’Istituto di Scienze della Vita di Pisa, l’orzo rappresenta un aiuto prezioso per il cuore dopo un infarto. A seguito di questo evento infatti, il tessuto che riveste la parete interna delle coronarie fatica a generare nuovi vasi sanguigni: ma il betaglucano, l’antiossidante presente in alta quantità nell’orzo, fa in modo che i tessuti rovinati si riparino più in fretta.

Grazie alla capacità di innalzare i livelli di un particolare enzima antiossidante e dell’ossido nitrico (un potente vasodilatatore) infatti, il betaglucano favorisce la riproduzione cellulare a livello di vene e arterie, obiettivo che fino ad oggi veniva raggiunto solo con i farmaci.

Potente azione protettiva

Gli effetti benefici dell’orzo sono legati anche alla ricchezza in tocotrienoli, antiossidanti capaci di abbassare i livelli di colesterolo cattivo, un composto che rende i vasi sanguigni più rigidi ed espone ad un maggior rischio di malattie cardiovascolari.

Nel cereale sono presenti inoltre buone quantità sia di vitamine sia di minerali, che rafforzano le difese immunitarie. L’alto contenuto di sostanze che agiscono come fitoestrogeni poi, lo rende particolarmente indicato in menopausa per tenere sotto controllo i vari disturbi legati al calo ormonale tipico del periodo.

Un valido sostituito del caffè

Grazie alle sue virtù, l’orzo rappresenta un’ottima alternativa al caffè soprattutto per chi soffre di pressione alta: non contiene infatti caffeina e nessun’altra sostanza dall’effetto vasocostrittore, un meccanismo che costringe il cuore a pompare più velocemente facendo salire i livelli della pressione.

Chi non ama il caffè d’orzo può provarlo in versione tè: basta abbrustolire l’orzo in forno a 100° per qualche minuto e, quando è scuro, farne bollire due cucchiai in un litro di acqua per cinque minuti.

Da provare anche il decotto

Il decotto si prepara facendo bollire per 30 minuti circa una cinquantina di chicchi di orzo in un litro e mezzo di acqua. Si lascia macerare per una decina di minuti, si filtra e se ne consumano fino a tre tazze durante il giorno.

Questo decotto non solo è ricco di silicio, potassio, magnesio e vitamine, tutte sostanze dall’effetto riequilibrante, calmante e distensivo, ma favorisce inoltre una migliore ossigenazione dei tessuti offrendo così un deciso effetto rivitalizzante e anti-età.

Come inserirlo nella dieta

Per godere a pieno dei benefici dell’orzo, si può iniziare a berlo già al mattino per colazione al posto del caffè, e sorseggiarne altre due tazze come rompi-digiuno a metà mattina e nel pomeriggio.

A tavola si può sostituire il pane bianco con pane di orzo integrale e scegliere pasta ai cereali misti (orzo, farro, avena). Due o tre volte la settimana poi, si può preparare una zuppa di orzo accompagnando questo cereale con le verdure che si preferiscono, dalla zucca agli spinaci. Bastano venticinque minuti di cottura ed un primo piatto sano e leggero è pronto.

Leggi anche

5 insalate di cereali per dimagrire

Tortino d'orzo croccante con salsa di zafferano

Zuppa di farro con funghi e cozze

Cuore in salute

Salva il cuore a tavola

Cuore in salute: farmaci o integratori?

Cuore in salute: quali prospettive?

Pubblica un commento