A A
hero image

Il pesce ti fa bella

Il pesce è ideale per mantenere bella la pelle e correre ai ripari nella tua battaglia alle rughe

Corbis



0

La tua pelle soffre il freddo o comincia a svelare i primi segni dell’età? Per mantenerla bella e correre ai ripari inizia la tua battaglia alle rughe da ciò che porti in tavola. Gli Omega-3, acidi grassi essenziali che l'organismo non è in grado di produrre da solo, sono efficaci e importanti per la freschezza della cute. La loro assunzione regolare è un valido supporto alla quotidiana idratazione. Dove trovarli? Diversi cibi li contengono, dalle noci all’avocado, ma è il pesce quello che garantisce i più grandi quantitativi.

I benefici degli Omega-3

Gli Omega-3 contribuiscono a mantenere in salute la pelle, soprattutto nel caso di cute secca o prematuramente invecchiata. Hanno effetti positivi anche su capelli fragili e inariditi. La loro efficacia è stata scoperta dallo studio delle popolazioni eschimesi, grandi consumatrici di pesce azzurro, salmone e merluzzo. Gli Omega-3 hanno un ruolo fondamentale nella protezione e nella riparazione delle membrane cellulari, ritardando l’invecchiamento.

Come assumere gli Omega-3

Secondo gli studi più recenti il fabbisogno giornaliero di Omega-3 dovrebbe essere di 700 mg. Ovvero? Circa 30 g di salmone. Le dosi necessarie però aumentano nel caso in cui la pelle sia sotto stress, ad esempio dopo l’estate o in seguito a un dimagrimento repentino.

Il celebre dermatologo americano Nicholas Perricone, ideatore dei “cosmeceuti”, prodotti di nuova generazione per una pelle giovane ed elastica, nella sua dieta per rivitalizzare la cute e tutto l’organismo colloca il salmone tra gli ingredienti principi, protagonista sia della colazione che del pranzo e della cena.

Attenta però agli eccessi: un’alimentazione di questo tipo per più di tre giorni è tutt’altro che equilibrata. Per dare luminosità al viso si può optare per una settimana con un regime alimentare che preveda una porzione di salmone al dì. Trascorsi questi giorni basta mantenere la buona abitudine di mangiare pesce due o tre volte a settimana, magari variando tra salmone, tonno (altro grande fornitore di Omega-3), sgombri, sardine, suri…

Pesce in tavola

Video ricetta: Branzino al forno con limone e rosmarino

Video ricetta: Bruschetta con il pesce spada

Pubblica un commento