A A

Dimagrire mangiando…con la dieta mediterranea

Un programma alimentare che, se assunto in porzioni non abbondanti, permette di asciugare la linea



0

Le regole della dieta mediterranea sono semplici: niente sale, carne rossa al massimo un giorno a settimana, grassi rigorosamente monoinsaturi, niente junk food né cibi industriali, cereali per lo più integrali, incrementare l’assunzione di frutta, verdure e legumi, non più di 2-3 bicchiere di vino rosso al giorno, mangiare 5 volte al giorno con spuntini di frutta o frutta secca, bere molta acqua.

Inoltre, occorre ricordare di: eliminare zuccheri e grassi nocivi, rispettare le porzioni, preferire i cibi integrali, le proteine vegetali, fare movimento ed il gioco è fatto.

Fai la tua domanda ai nostri esperti

CEREALI? MEGLIO SE INTEGRALI

Consuma ogni giorno almeno una porzione di pane, pasta o riso, meglio se integrali.

Sono da preferire ai cereali raffinati perché, pur contenendo ugualmente carboidrati, non influiscono sul peso ed in più contengono proteine, fibre, vitamine, minerali e agenti antinfiammatori.

SPEZIE AL POSTO DEL SALE

Secondo uno studio della Tufts University School of Medicine chi usa molte spezie può ridurre il consumo di sale fino a 996 mg al giorno, con notevole beneficio per le arterie, la pressione alta e la salute dell'apparato cardiocircolatorio.

VERDURA A PRANZO E A CENA

Una porzione come contorno o come antipasto permette di ridurre l'assorbimento di carboidrati e lipidi.
Tra le verdure da preferire quelle a foglie verde scuro come gli spinaci e la cicoria che contengono acido folico, che fa parte del gruppo delle vitamine B.

L'insalata invece sazia senza ingrassare assicurando all’organismo anche una discreta quantità di vitamine, calcio, fosforo e potassio.

PESCE 3 VOLTE ALLA SETTIMANA

Ricco di proteine, omega 3, vitamina A e vitamina D, oltre a calcio, fosforo e sali minerali, il pesce azzurro è il re della dieta mediterranea, perché è la specie di pesce che contiene più grassi buoni, quindi aringhe, acciughe, salmone, sgombro etc.

LEGUMI ALMENO 2 VOLTE ALLA SETTIMANA

Detti anche la “carne dei poveri” contengono molte proteine, carboidrati, fibre, vitamina B e vitamina C. Una dieta equilibrata che comprenda l’associazione di cereali e legumi è completa dal punto di vista proteico, in quanto fornisce all’organismo tutto lo spettro amminoacidico necessario.

CARNE: PREFERIBILE LA BIANCA

Pollo e tacchino sono da preferire alla carne rossa e da consumare poche volte la settimana (non più di 2 giorni). Questa carne contiene proteine, minerali e vitamine (come la B12), inoltre la carne di tacchino contiene ferro.

Dimagrire mangiando un panino

Per dimagrire, meglio non saltare i pasti

Perdi peso senza diete

Pubblica un commento