A A

Gambe gonfie? Mettile a dieta

Il menu sgonfiante deve essere ricco di cibi che drenino liquidi in eccesso e rafforzino i capillari



0

Gambe gonfie fanno rima con ristagni di liquidi dovuti a ritenzione idrica e, a volte, difficoltà circolatorie. Ovvero, le scorciatoie per la formazione della cellulite. Ecco che l'alimentazione giusta per sgonfiare gli arti inferiori deve essere ricca di cibi che favoriscono la diuresi, che rafforzino il microcircolo e che depurino dalle tossine. Via libera, dunque, a tutte la frutta e la verdura drenante e disintossicante, in particolare: cicorie, radicchio, sedano e cetriolo.

Un no secco ai cibi contenti molto sodio, che causa un aumento del volume dell'acqua all'interno dell'intero organismo. Per sapere gli altri alimenti sgonfianti più indicati da portare in tavola, sfoglia le pagine seguenti.

Fai la tua domanda ai nostri esperti

AGRUMI

Arance, limoni, pompelmi sono ricchi di vitamina C, che protegge i capillari, più a rischio di rottura in presenza di cellulite a causa della pressione esercitata dai liquidi in eccesso.

Contengono inoltre citrati, sostanze che contribuiscono a mantenere il sangue fluido e a eliminare le tossine.


ANANAS

Il suo valore calorico è di solo 40 calorie ogni 100 grammi. Mangiato dopo i pasti, facilita la digestione, grazie alla presenza della bromelina, un enzima che aiuta a degradare le proteine. 
È ricca di potassio, minerale che contrasta l'azione del sodio, il principale nemico della salute delle gambe.

Ma ciò che dell'ananas una vera e propria cura contro il gonfiore sono speciali enzimi, affini alla bromellina, che contrastano la ritenzione idrica.

Purtroppo, però, queste sostanze sono concentrate nella parte meno commestibile dell'ananas, il gambo, che spesso viene assunto sotto forma di integratore.

AVENA

È il cereale contenente più proteine, fino a 17 grammi su 100 di alimento, e meno carboidrati. Contiene una generosa dose di acidi grassi insaturi della classe Omega 3. È un ottimo integratore naturale di minerali e vitamine, possiede ben 11 grammi di fibra per lo più idrosolubile, che controlla l'assorbimento intestinale del glucosio, evitando bruschi rialzi di glicemia e insulina.

Ricca di sali minerali, soprattutto calcio, magnesio, potassio, silicio e ferro, è un ottimo rimineralizzante. L'avena contiene, inoltre, una capacità di lipolisi: contribuisce a far uscire gli acidi grassi dagli adipociti, quindi a mettere in atto il dimagrimento. Questo cereale, se assunto con regolarità, aiuta ad eliminare il colesterolo cattivo in eccesso nel sangue.


BANANE

Contengono molte fibre idrosolubili come le pectine, capaci di intrappolare ed espellere le particelle tossiche che favoriscono la comparsa di cellulite. È ricca di zolfo, che favorisce la depurazione, ma soprattutto di potassio, un minerale che contrasta l'azione del sodio, aiutando a non formare ritenzione idrica. 

Di contro, però, le banane sono un frutto calorico: meglio non eccederne nel consumo.

CIPOLLE

Sono particolarmente ricche di sali minerali e vitamine (A, C e vitamine del gruppo B). Contengono molti oligoelementi quali: zolfo, ferro, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese e fosforo. 

Il potassio, in particolare, contrasta la ritenzione idrica. Le cipolle sono inoltre ricche di flavonoidi che ostacolano l'assorbimento dei grassi e hanno un'azione diuretica

KIWI

È forse il frutto in assoluto più ricco di vitamina C. Contribuisce, quindi, come gli agrumi, a proteggere e rafforzare i vasi sanguigni. Consumato ben maturo, è anche un alleato contro la stitichezza.

FRUTTI DI BOSCO

Fragole, lamponi, mirtilli e ribes sono ricchi di bioflavonoidi, acido salicilico e vitamina C, tutte sostanze che contribuiscono a mantenere forti le pareti dei capillari, impedendo la fuoriuscita di liquidi e rendendo la circolazione più efficiente.
Svolgono, inoltre, un'importante azione diuretica. 

POMODORI

Hanno un alto contenuto di vitamina C e potassio. Contengono inoltre gli antociani, sostanze che rendono i tessuti dei capillari particolarmente sani e compatti. I pomodori sono, inoltre, ricchi di licopene, un antiossidante che contrasta l'invecchiamento delle cellule impedendo al grasso di accumularsi e diventare cronico.

leggi anche

Gambe leggere: i 5 migliori esercizi

Le 3 posizioni per tonificare glutei e gambe

Pubblica un commento