A A

Cos’è la dieta del gruppo sanguigno?

Scopri cos’è la dieta del gruppo sanguigno e quali sono i cibi individuati da questo regime alimentare per dimagrire



0

di Serena Allevi

La dieta del gruppo sanguigno è, al tempo stesso, controversa e seguita da un gruppo sempre più numeroso di persone.

Si tratta, più che di una dieta dimagrante, di uno stile alimentare basato sul consumo di cibi freschi e naturali, fondato sulla correlazione tra alimenti e sistema immunitario caratteristico di ciascun gruppo sanguigno.

Ideata nel lontano 1957 dal naturopata James D'Adamo, questa dieta è stata resa famosa in Italia dal dott. Mozzi, che si definisce "medico secondo natura".


Fai la tua domanda ai nostri esperti

GRUPPO 0

Secondo la dieta del gruppo sanguigno, gli appartenenti a ciascun gruppo hanno esigenze differenti proprio perché, per il pensiero fondante di questa filosofia alimentare, gli alimenti vanno scelti consideranto le diverse reazioni del sistema immunitario

Iniziamo con il gruppo sanguigno 0. Chi appartiene a questo gruppo, dovrebbe prediligere proteine animali (soprattutto carne), vegetali e legumi (tranne le lenticchie).

Il gruppo sanguigno 0 (il più antico), inoltre, digerirebbe a fatica i latticini, i cereali con glutine e le lenticchie. 


GRUPPO A

Continuando ad analizzare i differenti gruppi sanguigni e gli alimenti consigliati/sconsigliati dalla dieta del dott. Mozzi, passiamo al gruppo A.

In questo caso, ci si trova di fronte a un gruppo di individui che tende a non tollerare la chetosi, scatenata appunto da un consumo eccessivo di proteine di origine animale. Il gruppo A, dunque, si dovrebbe comportare in modo quasi opposto al gruppo 0: ciò che viene consigliato è il consumo di ortaggi, frutta, legumi, pesce e uova. Evitando, invece, la carne rossa. 

Infine, agli appartenenti al gruppo A, si consiglia anche di prediligere alimenti privi di pesticidi e provenienti da agricoltura biologica

GRUPPO B

Gli individui appartenenti al gruppo B, secondo la dieta del gruppo sanguigno, dovrebbero consumare sia cibi di origine animale sia cibi di provenienza vegetale. Si tratta, infatti, di un gruppo di origine "nomade", adatto a seguire una dieta molto varia e bilanciata.

I cibi consigliati a chi appartiene al gruppo sanguigno B, sono: uova, carne, ortaggi e anche formaggi. Da evitare, come per il gruppo sanguigno 0, un consumo quotidiano di cereali contenenti glutine

Ma sono sconsigliati anche grano saraceno, fagioli di Spagna e sesamo. 

GRUPPO AB

L'ultimo gruppo che prendiamo in considerazione è anche il più recente: il gruppo sanguigno AB, il più raro, presenta affinità sia con gli antigeni A, sia con gli antigeni B. 

Gli indivuidi che appartengono a questo gruppo sanguigno, dovrebbero prediligere una dieta a base di: carne bianca, pesce, ortaggi, legumi, lenticchie, arachidi.

Da evitare, invece: carne rossa (che fatica a digerire, per le affinità con il gruppo A), cereali con glutine, grano saraceno, fagioli e sesamo (per le affinità con il gruppo B). 

Diete: scegli la tua

Dieta vegetariana: i consigli per iniziare

Dimagrire velocemente con la dieta Miami

Tornare in forma con la dieta a zona

Pubblica un commento