A A

Dieta dei quattro formaggi

Ecco una dieta che è un viaggio. Un viaggio attraverso i colori, dal bianco gesso al giallo ocra.



0

Un viaggio nel mondo dei formaggi, di cui siamo golosissime.
Il motivo? Si può dare una spiegazione scientifica a questa golosità, così diffusa. Non è tanto una questione di gusto, quanto di tatto: i formaggi hanno infatti una consistenza particolare, che “accarezza” piacevolmente l’interno della bocca.

La cosiddetta “palatabilità” è data soprattutto dai lipidi: più è grasso il formaggio, più la “sentiamo”. Il loro consumo coinvolge, però, tutti i sensi, perché ogni formaggio può trasmettere un’immensa varietà di “messaggi”. Se approfondisci la loro conoscenza imparerai a dare più peso alla qualità, piuttosto che alla quantità.

Mozzarella, ricotta, fiocchi di latte e i formaggi della famiglia dei grana. Ecco le bontà che ti daranno tutto il piacere di un cibo molto goloso e ti faranno, al tempo stesso, perdere un paio di chili.

I formaggi sono inoltre una preziosissima fonte di proteine ad alto valore biologico e di calcio e ti aiutano a prevenire l’osteoporosi. Soprattutto quelli che hanno un gusto leggermente acidulo: l’acidità, infatti, asseconda l’assorbimento del calcio. Al contrario delle fibre. Quando prepari un panino al formaggio, infatti, devi evitare di usare il pane integrale, che impedisce al tuo organismo di sfruttare al cento per cento il calcio dei formaggi.

Prova la nostra dieta dei quattro formaggi.

Pubblica un commento