A A

Dieta: il menu per depurarsi

È ora di portare in tavola cibi sani e utili per eliminare le tossine. Prova le ricette sfiziose del nostro biologo-chef



0

Adesso che i mesi freddi sono passati chi non sente la voglia di depurarsi? «Lasciati alle spalle i piatti ricchi di grassi e zuccheri dell’inverno (tutte abbiamo un po’ esagerato!) e fai spazio in tavola a cibi sani e fonte di sostanze utili per eliminare le tossine», consiglia la dottoressa Carla Lertola. «Darai così una mano ai reni, al fegato e all’intestino a funzionare al meglio, alleggerendoli dal surplus di lavoro causato da un’alimentazione non sempre leggera ed equilibrata»·


Il nostro biologo chef ha messo a punto per te un menu detox a base solo di vegetali. Lo sai: nella Dieta Libera puoi mangiare tutta la verdura che vuoi. Ma questa volta devi dare la preferenza a quella più adatta per raggiungere il tuo obiettivo di pulizia generale: i broccoli, il cavolo, i cipollotti. «Insieme ai vegetali amari (catalogna, carciofo, radicchio) sono i migliori per stimolare la diuresi, disintossicare il fegato e svegliare l’intestino».


Anche le mele e le melagrane vanno benissimo. Però, con la frutta devi fare attenzione alle quantità. «Ricordati che non puoi superare i 400 grammi al giorno: limitati a quella prevista nel menu del nostro Fiorenzo Frumento. Contiene zuccheri che, consumati in eccesso, pesano sulla linea e sulla salute», avverte la dottoressa Lertola.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

ORZOTTO AI BROCCOLI


Ingredienti per 4 persone: 400 g di broccoli, 280 g di orzo, 1 cipollotto, 30 g di olio extravergine di oliva, sale e pepe.


Preparazione

Pulisci i broccoli e ricavane tante cimette. che sciacquerai bene sotto il getto del rubinetto e farai poi sbollentare per 10 minuti in acqua bollente leggermente salata. Scola i broccoli con una schiumarola e mettili in una terrina. Regola di sale il loro liquido di cottura e utilizzalo come un brodo vegetale. Trita il cipollotto e versalo in una casseruola con poca acqua dei broccoli, in modo che diventi tenero. Aggiungi quindi l’orzo, fallo tostare e cucinalo come un normale risotto, unendo il brodo poco alla volta. A fine cottura aggiungi i broccoli: metà frullati e metà a cimette. Infine, a fuoco spento, manteca con l’olio extravergine d’oliva.


È OK PERCHÉ: il broccolo e l’orzo sono ricchi di potassio e insieme svolgono un’azione diuretica che contribuisce a eliminare i liquidi e le tossine in eccesso. Contengono anche molte fibre, che stimolano la regolarità dell’intestino a tutto vantaggio della depurazione dell’organismo. Ultimo vantaggio: i chicchi di questo cereale hanno un’azione antinfiammatoria.


INSALATA DI MELE E CAVOLO CAPPUCCIO IN AGRODOLCE

Ingredienti per 4 persone:  500 g di cavolo cappuccio (bianco o rosso), 400 g di mele, 20 g di miele, 20 g di olio extravergine di oliva, il succo di 1 limone, sale e pepe.


Preparazione

Monda il cavolo eliminando le foglie più esterne e il torsolo, poi taglialo a striscioline sottilissime. Lava le mele sotto il getto del rubinetto e riducile a dadini senza sbucciarle (se sono biologiche), altrimenti pelale per precauzione o, almeno, puliscile bene con acqua e bicarbonato. Riunisci i vegetali in una ciotola grande o in 4 singole e condisci subito con un’emulsione preparata sbattendo bene il miele, l’olio, il sale, il pepe e il succo del limone.


È OK PERCHÉ: il cavolo cappuccio fornisce iodio che, agendo sulla tiroide, velocizza il metabolismo e tutte le altre funzioni dell’organismo, comprese quelle disintossicanti. In questa sua azione benefica è sostenuto dalla mela, che stimola la secrezione della saliva, migliora la diuresi, decongestiona il fegato e aiuta anche a ripristinare l’equilibrio della flora batterica intestinale.

SUCCO RUBINO


Ingredienti per 4 persone: 3 melagrane, 10 mandorle, 1 mela, 1 limone


Preparazione

L’ideale sarebbe centrifugare tutti i frutti freschi, unire le mandorle tritate e bere subito il succo. Ma se non hai una centrifuga o un estrattore puoi fare così: frulla la mela (dopo averla lavata, sbucciata e privata del torsolo); taglia a metà le melagrane e spremile come se fossero dei grossi agrumi; ricava il succo dai limoni nello stesso modo. Mescola insieme i vari ingredienti (frutta secca compresa) e servi. 


È OK PERCHÉ: dei benefici della mela abbiamo già parlato nell’altra ricetta. Meno noti sono quelli della sua omonima in grani, considerata simbolo di fertilità. Grazie all’acido ellagico è molto efficace per combattere i parassiti intestinali, che possono avere vita facile quando la flora batterica intestinale si altera in seguito agli stravizi alimentari o all’uso di farmaci.

Articolo pubblicato sul n. 9 di Starbene in edicola dal 16/02/2016

Leggi anche

A tavola senza il web

Cosa comprare se sei a dieta da sola

Dieta: il menu rinforza difese

Dieta: tre contorni gustosi

Vino e dieta: è possibile?

Zuppe: come dimagrire in inverno

Pubblica un commento