Dieta Dukan, tutti i segreti

Da noi è ancora poco conosciuto. Ma il metodo messo a punto in 30 anni di esperienza dal medico parigino Pierre Dukan è stato tradotto in dieci lingue (compreso l’italiano) e diffuso in una ventina di Paesi. Ecco di cosa si tratta.

Overdose di carne e pesce

La dieta Dukan è un regime iperproteico (ci sono giorni in cui non puoi mangiare altro che carne, pesce, uova…) articolato in 4 fasi (le puoi vedere nel colonnino a destra). Il suo grande vantaggio? Porta chi è in sovrappeso a cambiare con gradualità le proprie abitudini alimentari e, soprattutto, a mantenerle poi per tutta la vita. «È un programma semplice da seguire: non devi pesare nulla (a parte poche eccezioni nella fase di mantenimento) e ti permette di perdere da 3 chili a più di 10 (cambia solo la durata di ognuna delle prime 3 fasi). Inoltre ti premia alla fine lasciandoti 6 giorni di alimentazione libera alla settimana: il settimo (possibilmente sempre lo stesso) dovrà rimanere invece a base di sole proteine», spiega la dottoressa Diana Scatozza, nostra consulente di fiducia che (con qualche adattamento alle abitudini alimentari italiane) prepara le diete per i suoi pazienti seguendo, in modo meno rigido, anche i principi del nutrizionista francese.
Lo svantaggio? «Impone nelle prime due fasi la totale rinuncia ai carboidrati (pasta, riso, pane) e all’olio d’oliva, che rappresentano la base della nostra alimentazione mediterranea. Il surplus di proteine inoltre, se non si assumono abbastanza liquidi, può affaticare i reni e favorire la comparsa di disturbi come la gotta e i calcoli».
Il consiglio? Se hai bisogno di perdere più dei classici 2-3 chili devi prima sentire il parere di un medico nutrizionista, come la dottoressa Scatozza. E durante la tua sfida con la bilancia dovrai poi fare sempre riferimento a un esperto.

1 FASE D’ATTACCO con carne e pesce. Segui il menu di un giorno (a tua scelta) se devi dimagrire meno di 5 chili. Di tutti e tre se hai bisogno di perderne 10. E dopo passa alla fase di crociera
Nella fase di attacco devi mangiare esclusivamente proteine: saziano, fanno bruciare più calorie e favoriscono l’eliminazione dei liquidi. «Già dopo un giorno permettono una perdita di peso sorprendente, così incoraggiante da farti continuare la dieta», assicura il dottor Dukan. Oltre ai cibi indicati nei menu e nel riquadro, in questa fase puoi concederti: latte scremato; aceto e succo di limone (solo per condire); erbe aromatiche, cipolle, cipollotti e spezie; sale e senape (in modiche quantità). Vietatissimi invece lo zucchero, gli oli e il ketchup. Quanto ai liquidi: devi assumerne tassativamente un litro e mezzo al giorno tra acqua oligominerale (anche gasata) , tè, caffè, tisane, bibite light.
Vai ai menu della fase 1

2 FASE DI CROCIERA con verdure e proteine. Alterna 5 giorni di menu a base di verdure (scelti tra quelli proposti) a 2 giorni di sole proteine (vedi la fase di attacco) fino a raggiungere il peso desiderato. Perderai circa 1 chilo alla settimana Dopo la fase di attacco, soprattutto se è durata più di un giorno, il tuo organismo avverte il bisogno delle verdure: cotte semplicemente; oppure crude, condite con una salsina di yogurt magro, senape, aceto ed erbe aromatiche. Ma attenzione: devi mangiarle 5 giorni a settimana (scegliendo tra i menu qui a destra) e poi portare in tavola solo proteine per altri 2 (seguendo le indicazioni della fase di attacco). Il ritmo può essere anche di 5 e 5 (in caso di obesità: perché sono i giorni solo proteici che, secondo il dottor Dukan, favoriscono il dimagrimento) o di 1 e 1 (se non riesci a fare a meno delle verdure per 2 giorni di seguito).
Quanto tempo devi rimanere nella fase di crociera? Semplice: 1 settimana per ogni chilo da smaltire.Vai ai menu della fase 2

3 MANTIENI I RISULTATI ed evita l’effetto yo-yo. Ecco le dritte da seguire per 5 settimane se hai perso 5 chili
Nelle 2 fasi iniziali l’organismo tenta di resistere al dimagrimento riducendo il dispendio energetico. Per contrastare questa tendenza, adesso devi arricchire i menu (vedi di seguito come) e seguirli così per un numero di settimane corrispondenti ai chili smaltiti.
° Gli alimenti proteici dell’attacco e le verdure della crociera senza limiti di quantità.
° 1 porzione di frutta al giorno, lontano dai pasti, dando la la prefenza nell’ordine a: una mela, una coppa di fragole o lamponi, 1 fetta di melone, 2 kiwi, 2 albicocche, 1 mango piccolo.
° 2 fette di pane integrale al giorno.
° 40 g di formaggio a pasta dura al giorno.
° 2 porzioni di farinacei la settimana, senza aggiunta di grassi e scegliendo, nell’ordine: 80 g di pasta, 200 g di cuscus, polenta o bulgur, 150 g di lenticchie, 125 g di riso pesato cotto.
° 2 pasti liberi alla settimana.
° 1 giorno alla settimana di proteine.

4 NON INGRASSARE PIU’ con la crusca. Per tutta la vita: proteine un giorno alla settimana (preferibilmente il giovedì), dieta libera negli altri 6 e, sempre, 3 cucchiai di crusca d’avena, che riduce l’assorbimento di grassi e zuccheri.
° Il dottor Dukan consiglia di introdurre queste fibre nella dieta con gradualità, per non irritare l’intestino.
° Puoi consumare la crusca con semplice acqua o miscelarla a yogurt e formaggi magri (così sarà più gradevole).
° Prova anche a preparare una schiacciata: mescola 2 cucchiai di crusca d’avena e 2 di crusca di frumento, aggiungi 1 uovo o 1 albume, 1 cucchiaio di formaggio fresco oppure di yogurt magro, un pizzico di sale. Mescola e cuoci in una padella antiaderente con 2 gocce (non di più) di olio.

LE 4 FASI IN PILLOLE

1 Fase d’attacco
Durata: da 1 a 10 giorni in base ai chili da smaltire.
Puoi consumare (senza limiti di quantità) solo cibi ricchi di proteine. Carni magre di vitello, manzo, cavallo; fegato e lingua; tutti i tipi di pesce; i frutti di mare; tutto il pollame (senza pelle); i prosciutti magri (anche di tacchino e pollo); le uova; i latticini magri.

2 Fase di crociera
Durata: 1 settimana per ogni chilo che devi perdere.
Devi alternare giorni di proteine ad altri in cui aggiungi le verdure (crude o cotte) condite senza olio. Via libera dunque a pomodori, cetrioli, spinaci, porri, fagiolini, cavoli, sedano, finocchi,
zucchine, carote… Stop invece a patate e legumi, troppo ricchi di amidi.

3 Mantieni i risultati
Durata: 1 settimana per ogni chilo che hai perso durante la crociera.
Mantieni 1 giorno di proteine ogni settimana e introduci cibi nuovi in quantità limitate. Per esempio: 2 fette di pane integrale, 1 porzione di frutta (escluse banana, uva e ciliegie) e 1 di
formaggio al giorno. Hai diritto anche a 2 porzioni di farinacei (pasta, cuscus, lenticchie) e a 2 pasti liberi a settimana.

4 Non ingrassare più
Durata: per sempre.
Devi mangiare tutti i giorni 3 cucchiai di crusca d’avena e, il giovedì, solo proteine. Per il resto la dieta è libera e puoi portare in tavola di tutto. Perché, secondo il dottor Dukan, proteine e crusca abbinate «oppongono una resistenza efficace al saccheggio che l’intestino tenue attua nei confronti del bolo alimentare».

2 commenti

  1. abregliano

    buongiorno ho 50 anni e dovrei perdere 2 kg. non riesco a decidermi se iniziare o meno la dieta dukan e soprattutto quanti giorni fare per la fase di attacco.
    grazie

  2. emintrud

    salve ho 53 anni alta 170 da 3 anni in menopausa e 10 kg da smaltire vorrei un consiglio da voi se fare la dukan o qualche altra dieta e se un’altra quale? mi potete aiutare voi ?grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>